Questo sito contribuisce all'audience di

Volley B - Canottieri a caccia dell'impresa

Tentare un'impresa finora off limits per tutti nel girone di ritorno, facendo leva sugli stimoli alti considerando blasone dell'avversario e il campo di gara, un "tempio" della pallavolo italiana. In B1 maschile, domenica alle 17 la Canottieri...

Un attacco di Maikel Cardona (f. Schimage)
Tentare un'impresa finora off limits per tutti nel girone di ritorno, facendo leva sugli stimoli alti considerando blasone dell'avversario e il campo di gara, un "tempio" della pallavolo italiana. In B1 maschile, domenica alle 17 la Canottieri Ongina andrà a far visita alla lanciatissima Caloni Agnelli Bergamo nella nona giornata di ritorno del girone A. Gli orobici sono imbattuti nel girone di ritorno e occupano la terza piazza, tentando la rincorsa al secondo posto che vale la promozione diretta in A2, mentre ora come ora sarebbero qualificati per i play off. Dal canto suo, invece, la formazione piacentina è sesta, a -1 dal quinto posto.

Ad accomunare le due squadre che domenica si affronteranno nel leggendario PalaNorda, l'ottimo ruolino di marcia nella seconda metà del campionato: 8 successi su 8 per Bergamo, solo 2 sconfitte per i gialloneri monticellesi, che contro la Caloni Agnelli affrontano la terza tappa del ciclo di ferro che si concluderà con la successiva sfida casalinga contro l'attuale capolista Sol Lucernari Montecchio.
"Senza dubbio - commenta il tecnico della Canottieri Ongina Gabriele Bruni - Bergamo è la squadra più in forma del campionato, essendo imbattuta nel ritorno e riuscendo sabato scorso a espugnare il campo del Parella Torino, fino a quel momento inviolato. Per quanto ci riguarda, stiamo facendo bene, migliorando il bottino dell'andata dove abbiamo avuto un periodo negativo e dovendo fare i conti con diversi acciacchi fisici, che non sono alibi, ma che condizionano comunque le settimane di allenamento". "Sotto questo punto di vista - prosegue Bruni - avremo un po' il fiato corto, con diversi giocatori alle prese con problemi fisici; fortunatamente, per il libero Godi è esclusa la frattura al dito infortunato nel match di sabato scorso contro Prata (perso al tie break, ndc)". Quindi conclude. "Al di là di questo, lo stimolo di giocare contro una squadra così in forma, davanti a un pubblico numeroso e in un palazzetto storico per il volley italiano deve uscire dalla pelle di ogni giocatore della Canottieri Ongina".

L'AVVERSARIO - La Caloni Agnelli Bergamo è allenata da Maurizio Fabbri e si presenta al match con 10 vittorie nelle ultime 10 partite, con la scalata in classifica che sta rendendo ancora più suggestiva l'avventura orobica nella terza serie nazionale. L'ennesimo sigillo è arrivato sabato scorso sul campo del Parella Torino, con la vittoria al tie break. "Un colpaccio simile - afferma coach Fabbri - puntella ulteriormente le sicurezze circa il nostro valore. Sapevamo del grado di difficoltà della sfida, in qualche circostanza si è pagato dazio ma in altre abbiamo dimostrato d’essere una grande squadra tanto da riuscire a sbancare Torino grazie a un secondo set praticamente perfetto, ad un quarto nel quale siamo stai bravi a far emergere tutta la forza caratteriale e ad un quinto nel quale si è staccato l’avversario nel momento-clou. Insomma, una notevole dimostrazione di forza”. Ora arriva la Canottieri Ongina. "Un'altra signora squadra, assolutamente in salute, a prescindere dall’ultima battuta d’arresto. Dovremo essere efficaci e continui sia in battuta che in ricezione nonché nella gestione del cambio palla, concentrandoci esclusivamente sulla nostra prestazione e senza badare a chi c’è dall’altra parte della rete”.
Rispetto all'andata, Bergamo ha innestato nel proprio motore l'opposto Ivan Francescato, già avversario della Canottieri Ongina in B1 con le maglie di Olbia e Ferrara (scorsa stagione) e approdato alla Caloni Agnelli dopo aver iniziato la stagione a Lagonegro (B1 girone C). Nel roster figura anche il centrale Vito Insalata, classe 1977 ed ex campione d'Italia con Piacenza; inoltre, l'esperienza non manca al martello Alberto Bellini (ex Cantù e Brescia), sabato scorso a segno con ben 36 punti.

IL TURNO - Questo il programma della nona giornata di ritorno del girone A di B1 maschile: Mangini Novi-Pallavolo Motta, Sol Lucernari Montecchio-Avs Mosca Bruno Bolzano, Sant'Anna Tomcar-Benassi Alba, Diavoli Rosa Brugherio-Pallavolo Saronno, Caloni Agnelli Bergamo-Canottieri Ongina, Viteria 2000 Prata-Valsugana Volley Padova, Volley Got Talent Fossano-Volley Parella Torino.

LA CLASSIFICA - Sol Lucernari Montecchio 51, Volley Parella Torino 48, Caloni Agnelli Bergamo 45, Viteria 2000 Prata 44, Avs Mosca Bruno Bolzano 36, Canottieri Ongina 35, Valsugana Volley Padova 34, Sant'Anna Tomcar, Pallavolo Motta 31, Pallavolo Saronno 28, Volley Got Talent Fossano 19, Mangini Novi 13, Benassi Alba 12, Diavoli Rosa Brugherio 11.

VOLLEY B2 FEMMINILE
Un successo per i play off. La delicata trasferta di Biella ha segnato il ritorno alla vittoria della Pavidea Steeltrade che, lontano dal Palamagni, non vinceva dal 23 gennaio. Un successo per nulla annunciata, ma cercato, voluto e trovato contro un sestetto deciso a regalarsi una serata importante ed un risultato di prestigio al cospetto della terza forza del campionato. Tre punti meritati, da parte di una Pavidea Steeltrade che, ad una partenza da Cinquecento, ha contrapposto un finale da Ferrari con Alysa Hodzic a fare il Sebastian Vettel in gonnella. La diciannovenne italo croata ne ha fatta un'altra delle sue, non soltanto perché è finita in doppia cifra, ma soprattutto per essere riuscita a mettere a terra palloni importantissimi nei momenti decisivi. La corsa per conquistare un posto agli spareggi è ancora aperta, ma è evidente che il successo arrivato sul parquet dell'imponente "Palasarselli" ha un valore altissimo ed ha il potere di annullare il vantaggio procurato al Dkc Galliate dal posticipo del 13 aprile contro il Lilliput di Settimo Torinese. La gara di Biella, per certi aspetti, ha ricordato quella giocata prima della sosta pasquale contro il Lilliput. Come quel diciannove marzo, è stato il secondo set a decidere le sorti del confronto: la Logistica Biellese ha avuto la palla per chiudere la frazione e portarsi sul due a zero, ma non ha trovato quel colpo decisivo che, invece, ha saputo piazzare la Pavidea Steeltrade.
Aspettando il recupero del Dkc Galliate a Settimo Torinese, bisogna registrare la caduta casalinga del Pavic Romagnano Sesia contro la damigella d'onore Arredo Frigo Makhymo di Acqui Terme e la vittoria del Normac Genova ad Alessandria. Tradotto in soldoni, significa il momentaneo aggancio al quarto posto delle liguri e la uscita di scena di un Pavic Romagnano che, forse, sta pagando lo stress emotivo di un inseguimento durato troppo. Cinque giornate alla fine della regular season e quindici punti ancora da distribuire al miglior offerente: da qui al sette maggio, ogni vittoria varrà platino ed ogni punto messo in classifica sarà significativo più del fattore numerico. Chi tirerà la riga e andrà ai play offs non si può ancora sapere, ma il 3-1 arrivato dal capoluogo della lana lascia aperta una finestra ai sogni.

L'importante sarà tenere alta la concentrazione e dare fondo alle energie. Intanto si guarda già avanti: sabato 9 aprile alle 20,30, il Palamagni aprirà le porte alla Iglina Ascensori di Albisola Superiore, compagine ordinata e infarcita di buone individualità che si sta ritagliando una fetta di salvezza dopo una prima parte di stagione molto travagliata. La formazione guidata dai tecnici Paolo Repetto e Roberto Lavagna è reduce dalla vittoria al tie break sul Manital Canavese di Ivrea, con la quale si è portata fuori dalle sabbie mobili del fondo classifica e cercherà nel cuore della Pianura Padana punti decisivi. Nella gara di andata la Pavidea Steeltrade conquistò la vittoria, andando anche contro gli infortuni e ottenendo il quarto dei cinque successi consecutivi, un filotto che ancora oggi sta facendo la differenza. La gara sarà diretta da Davide Miceli di Modena e Andrea Clemente di Parma.
Il programma del ventiduesimo turno: Pavidea Steeltrade-Iglina Ascensori Albisola Superiore (sabato 9 aprile ore 20,30), Ambrovit 2001 Garlasco-Junior Volley Avbc Casale Monferrato, Normac Avb Genova-Lilliput Settimo Torinese, Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme-Serteco Volley School Genova, Termoidraulica Colombo Certosa Pavese-Adolescere Rivanazzano, Manital Canavese Ivrea-Pavic Romagnano Sesia.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento