Questo sito contribuisce all'audience di

Volley B - Alsenese, la vittoria vale il secondo posto

Test di maturità superato per la Canottieri Ongina, corsara domenica a San Mauro Torinese grazie al 3-1 ottenuto a scapito del Sant’Anna Tomcar nella quarta giornata del campionato di serie B maschile (girone A). Per la squadra allenata da...

L'Alsenese al completo, con staff e dirigenti
Test di maturità superato per la Canottieri Ongina, corsara domenica a San Mauro Torinese grazie al 3-1 ottenuto a scapito del Sant’Anna Tomcar nella quarta giornata del campionato di serie B maschile (girone A). Per la squadra allenata da Massimo Botti e Davide Zanichelli sono arrivati dunque tre punti significativi e importanti: in terra piemontese è arrivata la terza vittoria consecutiva, la prima ottenuta lontano da Monticelli. Inoltre, grazie al bottino pieno i gialloneri piacentini hanno scalato un gradino della classifica, approdando al quarto posto in classifica.
Contro il Sant’Anna Tomcar, la Canottieri Ongina ha fatto registrare una partenza a razzo, testimoniata dal 13-25 del primo set giocato in modo pressoché impeccabile da Giumelli e compagni, superiori in attacco e scatenati tra battuta e muro (5 ace e altrettanti block vincenti). La situazione, però, si è ribaltata nel secondo parziale, terminato 25-18 per la squadra di Caire. La seconda metà del match, infine, è risultata più equilibrata, con i monticellesi capaci di essere determinanti nelle fasi calde per poi chiudere 24-26 (ace di Bonola) e 3-1.

In casa giallonera, 20 punti per l’opposto Maikel Cardona, 12 per il giovane schiacciatore Nasari al pari del centrale Giuseppe De Biasi, mentre 11 sono i palloni messi a terra da Andrea Binaghi, schiacciatore che dal terzo set ha avvicendato il compagno di reparto Sandro Caci risultando autore di un ottimo impatto sul match (suo il break in battuta verso il 25-21 del terzo set).
“Dopo un primo set – commenta Massimo Botti – dove in sostanza ci è riuscito tutto, nel secondo siamo andati in difficoltà in attacco, poi la partita è diventata equilibrata e giocata con agonismo. L’ingresso di Binaghi ha dato più equilibrio e tecnica, aspetti che erano importanti in quel frangente del match. Nel quarto set siamo stati lucidi e nel finale abbiamo sfruttato la battuta tattica in salto-flot”. Battuta che ancora una volta ha aiutato non poco Monticelli, a segno con 10 ace, il doppio di quelli fatti registrare dal Sant’Anna Tomcar.
Per la Canottieri Ongina, il prossimo appuntamento è in programma sabato alle 21 a Monticelli contro l’Hasta Volley Asti.

Risultati quarta giornata serie B maschile girone A
Volley 2001 Garlasco-Volley Parella Torino 1-3
Pvl Cerealterra Ciriè-Novi Pallavolo 3-0
Benassi Alba-Gerbaudo Savigliano 2-3
Spinnaker Albisola-Bre Banca San Bernardo Cuneo 1-3
Mc Donald’s Crf Fossano-Nuncas Sfoglia Chieri 3-1
Hasta Volley Asti-Zephyr Trading La Spezia 0-3
Sant’Anna Tomcar-Canottieri Ongina 1-3

Classifica
Mc Donald’s Crf Fossano, Volley Parella Torino 12, Bre Banca San Bernardo 10, Canottieri Ongina 9, Volley 2001 Garlasco 7, Gerbaudo Savigliano 6, Zephyr Trading La Spezia, Spinnaker Albisola, Novi 5, Nuncas Sfoglia Chieri 4, Sant’Anna Tomcar, Pvl Cerealterra Ciriè 3, Hasta Volley Asti 2, Benassi Alba 1.

SANT’ANNA TOMCAR-CANOTTIERI ONGINA 1-3
(13-25, 25-18, 21-25, 24-26)
SANT’ANNA TOMCAR: Chiappino 8, Bassani 18, Pagano 7, Vajra 6, Vittone 3, Ciavarella 18, Scuderi (L), Giraudo, Robazza, Tanga (L), Fumagalli, Mosso. N.e.: Mura. All.: Caire
CANOTTIERI ONGINA: Nasari 12, De Biasi 12, Cardona 20, Caci 5, Bonola 9, Giumelli 2, Bisci (L), Bara, Pazzoni, Binaghi 11. N.e.: Filipponi, Miranda. All.: Botti-Zanichelli
ARBITRI: Barbagallo e Trinchero
NOTE: Durata set: 24’, 24’, 29’ e 32’ per un totale di 1 ora e 49 minuti di gioco
Sant’Anna Tomcar: battute sbagliate 10, ace 5, ricezione positiva 42% (perfetta 25%), attacco 47%, muri 9, errori 23
Canottieri Ongina: battute sbagliate 13, ace 10, ricezione positiva 68% (perfetta 46%), attacco 50%, muri 9, errori 23.

B2 FEMMINILE - L'ALSENESE ALZA LA VOCE
La cosa più bella della Conad Alsenese a fine partita è la classifica. Importante, certo, il successo per 3-1 a Cremona in casa del fanalino Esperia (unica ancora a zero punti) ma ancora di più la sua posizione dopo quattro giornate di campionato: secondo posto a quota 10 - in coabitazione con Cosmel Gorla (avanti per il maggior numero di vittorie) e Caseificio Paleni Bergamo - dietro la capolista Picco Lecco che comanda la classifica con un punto in più. E proprio le due formazioni lombarde con cui la Conad divide la piazza d'onore saranno rispettivamente le prossime avversarie (in casa e poi in trasferta), da cui le piacentine capiranno il proprio valore.
Già, perché le ragazze di mister Scaltriti (schierate quasi come lo scorso match, con Magno in luogo di Faccini), specialmente fuori casa, talvolta ci mettono un po' a carburare, regalando punti e set per poi accelerare forte, consumando però più benzina del dovuto per riuscire a vincere. Attenzione, non che tutto questo sia necessariamente un male - perché con le squadre più forti l'Alsenese sa che dovrà lottare più a lungo per avere ragione e così facendo si sta già preparando - però se nelle sfide più semplici riuscisse a dominare i propri timori ne trarrebbe beneficio fin da subito.
L'esempio pratico sono i primi due set di Cremona. Nel primo Conad sempre avanti e sostanzialmente in controllo della situazione (fino a 4 punti di margine) poi frenata pericolosa nel finale con la padrone di casa che passano al fotofinish 23-25. Nel secondo invece, complice una furiosa reazione, non c'è proprio storia con l'Esperia che soccombe sotto i colpi delle ospiti (progressivamente sul 16-1, 21-4 e 25-9, con break da minivolley) e aspetta il gong come un pugile suonato.
Il conteggio per l'Esperia a quel punto è appena iniziato e l'Alsenese (grazie nel frattempo all'ingresso di tutte le effettive, tranne l'infortunata Gorreri e segnalando la super prova della Ghisolfi, cremonese di nascita) sta per assestare il colpo del kappaò. Nel terzo e quarto parziale la Conad scappa via dopo metà riuscendo a tenere a debita distanza le padrone di casa, chiudendo senza troppi patemi rispettivamente 25-19 e 25-15 e iniziando a guardare la propria classifica con molta più soddisfazione.

ESPERIA CREMONA-CONAD ALSENESE 1-3
(25-23, 9-25, 19-25, 15-25)
Esperia Cremona: Bulla 4, Badiini 2, D'Este 14, Zorzella 4, Migliori 13, Curiazio 2, Cattivelli (L); Zanoni, Somenzi, Tonna 3. N.e.: Radovanovic, Boffi. All.: Mauro Finali
Conad Alsenese: Pesce 5, Maini 4, Amasanti 11, Magno 15, Losi 3, Ghisolfi 19, Fanzini(L); Canossini, Ghirardotti 2, Gandolfi (L), Faccini 2, Rovellini 7. N.e.: Gorreri. All.: Marco Scaltriti
Arbitri: Stefania Petrera, Andrea Tomasi.
Durata set: 30', 23', 28', 24'. Tot.: 1h45'.
Simone Carpanini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento