Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Alsenese, le capolista a confronto

Seconda contro terza, la rete che divide due organici di valore per la categoria e un match che si preannuncia scintillante. Non dovrebbe mancare lo spettacolo sabato sera a Fossano (Cuneo), dove alle 21 la Canottieri Ongina andrà a far visita ai...

Maikel cardona in attacco contro Asti (foto Schimage)
Seconda contro terza, la rete che divide due organici di valore per la categoria e un match che si preannuncia scintillante. Non dovrebbe mancare lo spettacolo sabato sera a Fossano (Cuneo), dove alle 21 la Canottieri Ongina andrà a far visita ai padroni di casa della Mc Donald’s Crf allenati da Liano Petrelli. I monticellesi sono terzi in classifica con 12 punti, due in meno di Fossano, finora imbattuta lasciando per strada un solo punto, mentre in testa c’è il Parella Torino, capace fin qui di conquistare tutti i quindici punti in palio nelle prime cinque giornate. Una sfida, dunque, che delineerà meglio le primissime posizioni della classifica, senza dimenticare la Bre Banca San Bernardo Cuneo quarta a quota 11.
QUI CANOTTIERI ONGINA – La formazione giallonera arriva all’appuntamento con il morale alto e una buona classifica grazie a una striscia di quattro successi consecutivi, l’ultimo dei quali sabato scorso in casa contro Asti (3-0) che ha permesso alla squadra di Massimo Botti e Davide Zanichelli di mantenere l’imbattibilità casalinga (solo un set perso tra le mura amiche). In settimana, la Canottieri Ongina ha potuto festeggiare il compleanno speciale dell’opposto Maikel Cardona, che ha tagliato il traguardo dei 40 anni.
“Non mi sarei mai aspettato – sono le parole del bomber di posto due della formazione piacentina – di arrivare a 40 anni a schiacciare e a divertirmi. Questa è la magia della passione: se c’è, abbinata alle regole e al curarsi, si può andare avanti a lungo e se il fisico risponde bisogna assecondarlo”. Nella scorsa stagione sembrava intenzionato a chiudere con il volley giocato per dedicarsi all’attività di tecnico. “Tra questioni di tempi burocratici e l’assenza di una realtà da allenare, ho deciso di ascoltare il corpo, anche perché sto bene”. Quindi aggiunge. “A Fossano sarà un bel test, arriviamo da un’onda di vittorie che ci dà sicurezza e vedremo se saremo arrivati al massimo delle nostre potenzialità. Conosco bene il loro allenatore, Liano Petrelli, mentre per quanto ci riguarda Massimo Botti col suo staff sta facendo un grande lavoro: Max (lo scorso anno in campo insieme a Cardona e agli altri gialloneri, ndc) sta vivendo il nuovo ruolo senza snaturare se stesso e questa è una grane qualità. Per il resto, il gruppo è magnifico, c’è tanta voglia di lavorare e migliorarsi”.
L’AVVERSARIO – La Mc Donald’s Crf Fossano è guidata in panchina da Liano Petrelli, che da giocatore ha scritto pagine importanti della storia pallavolistica italiana oltre a saper coltivare – nelle vesti di tecnico – diversi talenti di qualità. “Ho allenato Cardona a Cuneo e l’ho sfidato da avversario – spiega – con Botti, invece, ci siamo incrociati da giocatori a Parma quando lui era nelle giovanili. Inoltre, ho avuto l’occasione di allenare sia Nasari (ex a Fossano, come del resto anche a Sant’Anna e a Parella, altre formazioni del girone) sia Caci in nazionale juniores. La Canottieri Ongina è una squadra rodata e che gioca a memoria, direi al pari di Parella, che a mio avviso si è rinforzata rispetto all’anno scorso. Noi abbiamo cambiato qualcosa e dobbiamo mostrare sul campo la crescita. Nelle precedenti partite siamo andati in difficoltà, ma siamo riusciti a cavarcela e vedremo nel medio-lungo periodo”. Tra i punti di forza del Fossano, c’è senza dubbio la diagonale palleggiatore-opposto formata da Giordano Mattera e da Davide De Matteis: il regista vanta 14 stagioni in serie A, panorama da dove arriva l’opposto, lo scorso anno in A2 a Civita Castellana. Stesso discorso per il centrale Andrea Longo, proveniente da Mondovì di A2, categoria dove ha già militato anche il promettente schiacciatore Mattia Sorrenti, ex Materdomini Castellana Grotte.
IL TURNO – Questo il programma della sesta giornata d’andata del girone A di B maschile: Parella Torino-Novi, Volley 2001 Garlasco-Gerbaudo Savigliano, Benassi Alba-Bre Banca San Bernardo Cuneo, Hasta Volley Asti-Nuncas Sfoglia Chieri, Pvl Cerealterra Ciriè-Sant’Anna Tomcar, Mc Donald’s Crf Fossano-Canottieri Ongina, Spinnaker Albisola-Zephyr Trading La Spezia.
LA CLASSIFICA – Parella Torino 15, Mc Donald’s Crf Fossano 14, Canottieri Ongina 12, Bre Banca San Bernardo Cuneo 11, Gerbaudo Savigliano 9, Zephyr Trading La Spezia, Novi 8, Volley 2001 Garlasco 7, Spinnaker Albisola, Nuncas Sfoglia Chieri 5, Sant’Anna Tomcar, Benassi Alba, Pvl Ceralterra Ciriè 3, Hasta Volley Asti 2.

B2 FEMMINILE - AD ALSENO SCONTRO FRA CAPOLISTA
Sarà come un incontro di boxe, una cosa da “fuori i secondi”. L’attesa e la curiosità stanno per finire, il big-match della sesta giornata (alle 21 ad Alseno) tra Conad e Caseificio Paleni Casazza, ovvero le due capolista appaiate a quota 13 (ospiti davanti in classifica per la differenza-set), ci dirà quale delle due si confermerà come la neopromossa terribile di questo inizio di campionato di B2 femminile. Certamente va sottolineato che chi perderà il confronto non ne uscirà ridimensionato, però sappiamo bene che vincere aiuta a vincere e fa bene al morale ed entrambe le formazioni andranno a caccia del massimo bottino.
Le bergamasche sono un avversario temibile, composte da un mix di nuovi acquisti e ragazze che hanno conquistato la promozione l’anno scorso (attraverso i playoff), tra cui spicca l’opposto mancino Francesca Barera, sono allenate da Iveta Mikusova, slovacca di nascita ed ex centrale anche in serie A con Firenze, Bari, Modena e Sassuolo (2006/07 ultima stagione) e l’unica sconfitta l’hanno subita due settimane fa al tie break a Gorla contro la Cosmel dopo aver recuperato due set alle varesine ed aver perso il quinto parziale allo sprint.
Se esistesse una regola transitiva inattaccabile, tenendo conto che la Conad è fresca del successo sulla Cosmel, in questo turno non dovrebbero esserci problemi per l’Alsenese a mantenere la vetta della graduatoria ma l’importanza della partita e il valore del Casazza sono un buon banco di prova, l’ennesimo in pochi giorni, e mister Marco Scaltriti non si fida dei numeri: “Fossimo alla penultima giornata farei altre considerazioni, ora il primo posto, seppur in coabitazione, non è una brutta notizia chiaramente però dopo cinque giornate è fine a sé stesso. Non è importante essere in testa, conta molto di più il livello di gioco che stiamo esprimendo, del quale vado fiero. La qualità di questo gioco deriva dall’intensità che ci stiamo mettendo in allenamento e solo continuando così potremo guardare con altri occhi la nostra posizione in classifica. Non ci stiamo nascondendo, abbiamo una squadra costruita per obiettivi meno ambiziosi ed è una sorpresa per tutti noi vederci lassù, ma è anche vero che ci siamo meritati tutti i punti senza rubare nulla a nessuno e questo significa che non dobbiamo abbassare mai la guardia durante la settimana. Contro Casazza ce la giochiamo a viso aperto, siamo preparate”.
La Paleni arriva in Valdarda sperando anche nella cabala dopo aver battuto in casa al debutto la Pavidea Fiorenzuola ma la Conad ha altri programmi e non vuole fermare la sua corsa proprio adesso.
Simone Carpanini

B2 FEMMINILE - PAVIDEA ALLA RICERCA DI CONTINUITA'
La Pavidea, rinfrancata dal bel successo di Marudo, affronta domenica alle 18.00 un'altra trasferta, ben più ostica rispetto alla precedente, nella tana del Gorla. Le biancorosse sono chiamate a dare continuità a un rendimento sinora altalenante e per farlo devono ripartire dal quarto set contro Marudo dove hanno dimostrato carattere, unità e voglia di vincere. Quando si mettono in testa di murare con intelligenza e difendere con cattiveria agonistica, queste ragazze hanno poi tutte le qualità in attacco per dare fastidio a chiunque, Gorla compresa.
Un Gorla che ha perso due pezzi da novanta quali Brunella e Colombo per infortunio, ma che vanta una rosa ampia, costruita per vincere il campionato.
La giocatrice più rappresentativa attualmente è Katerina Kovacova, passato in serie A, che causa uno stiramento non ha ancora potuto dare il proprio, importantissimo, contributo alla squadra, ma sembra che riesca a recuperare per la sfida a Fiorenzuola.
Oltre a lei menzione speciale per l'opposto Clarissa Elli, sempre in doppia cifra da inizio campionato, considerata una delle più potenti attaccanti del girone.
Silvia Sala, centrale esperta e molto brava a muro, è un altro tassello importante per coach Lualdi che ha a disposizione un roster importante e anche sabato, pur uscendo sconfitta dal rettangolo di Alseno, la squadra varesina ha lottato e dimostrato di poter ambire ad un ruolo da protagonista in questo campionato.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

  • La Pedrini durissima contro Piacenza: «Si sciacquino la bocca prima di parlare di Callipo»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento