Giovedì, 23 Settembre 2021
Volley B

L'Alsenese completa il reparto delle registe con Viola Zagni

Cremonese del 2001, ha già giocato la B1 con Esperia e Ostiano. «Il mio obiettivo è migliorare la gestione della squadra e crescere a muro e in difesa»

La nuova palleggiatrice Viola Zagni (f. Jacini)

La Pallavolo Alsenese completa la coppia di palleggiatrici della prima squadra targata Conad e militante in serie B1 femminile. Il sodalizio piacentino presieduto da Stiliano Faroldi dà il benvenuto a Viola Zagni, giovane regista cremonese che affiancherà un altro talento in erba nel ruolo come Silvia Romanin.

Nata il 4 marzo 2001 a Cremona, la Zagni ha mosso i primi passi nel Corona e nel Cavasesto, prima di centrare la promozione dalla B2 alla B1 con Ostiano, società dove poi ha giocato la terza serie nazionale. B1 disputata poi anche con l’Esperia Cremona, mentre nell’ultima stagione ha centrato il salto dalla C alla B2 con Ripalta Cremasca.

“Viola – spiega il direttore sportivo della Conad Alsenese, Luca Baldrighi – rappresenta la classica giocatrice con un bagaglio pallavolistico di tutto rispetto nonostante la giovane età. Le società in cui ha militato in questi anni parlano di lei come una seria professionista dotata di una buona visione di gioco, molto umile e con un grande spirito combattivo nonostante la sua timidezza di base. Caratteristiche, le sue, fondamentali che ci hanno convinto a contattarla e chiudere la trattativa nel giro di qualche ora. Viola, come del resto Silvia Romanin, ha un ruolo nodale all’interno della squadra: la distribuzione del gioco passa dalle loro mani. Questo non deve essere percepito come una responsabilità assoluta, quindi un peso da portarsi sulle spalle, ma semplicemente una sorta di consapevolezza del fatto che una loro giocata finalizzata può essere determinante per il conseguimento di un risultato. Abbiamo la certezza che Viola sia l’ennesimo innesto di qualità a supporto delle sue compagne”.

“Mi hanno parlato bene – confessa la Zagni – di squadra e società e mi è stato prospettato un progetto importante; inoltre, un allenatore come Enrico Mazzola ha un curriculum di assoluto spessore. Arrivo da un’annata in serie C dove si avverte la differenza di allenamento rispetto a una B1 e avevo il desiderio di riassaporare questa categoria in un ambiente, quello di Alseno, che per me sarà tutto nuovo. Come palleggiatrice, mi piace giocare con i centrali, poi dipende dalle esigenze della squadra. Il mio obiettivo è migliorare la gestione della squadra e crescere a muro e in difesa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alsenese completa il reparto delle registe con Viola Zagni

SportPiacenza è in caricamento