rotate-mobile
Volley B

Faroldi e la retrocessione dell'Alsenese. «Una delusione, probabilmente è mancato il gruppo. Adesso cercheremo uno scambio di diritti»

Il presidente della società piacentina dopo la caduta in Serie B2: «Vogliamo tornare a giocare la terza serie nazionale. Mazzola? Noi vorremmo confermarlo, ma ovviamente dipende anche dalla sua volontà»

E’ tempo di bilanci e sguardi all’orizzonte in casa Pallavolo Alsenese, società piacentina reduce dal suo terzo campionato in serie B1 femminile (girone D). Quest’anno, le gialloblù allenate da Enrico Mazzola non sono riuscite a evitare la retrocessione, chiudendo al penultimo posto con 18 punti e dovendo salutare la categoria. A fare il punto della situazione è il presidente Stiliano Faroldi.

«Il nostro obiettivo – spiega il numero uno gialloblù – era la salvezza, non ci aspettavamo la retrocessione ed è stata una delusione. Probabilmente non c’è stato gruppo e neanche troppa voglia di lottare fino in fondo per l’obiettivo stagionale. Molte partite abbordabili non siamo riusciti a giocarle ad armi pari e a portare a casa risultati positivi. Questo è accaduto soprattutto nel girone di ritorno, dopo la ripresa del campionato non siamo più stati in grado di tenere il ritmo dei risultati dell’andata, dimezzando il nostro bottino e andando incontro alla retrocessione».

Quindi guarda avanti. «Ora i nostri programmi sarebbero quelli di cercare uno scambio di diritti tra B2 e B1 e tornare a giocare la terza serie nazionale». Capitolo-allenatore. «Mazzola ha lavorato bene, facendo crescere le giovani e dando anche valore aggiunto alle più esperte. Parleremo con lui, l’intenzione della società è confermarlo, poi ovviamente dipende anche dalla sua volontà. La scelta del tecnico, unitamente alla categoria, per la quale spenderemo tempi ragionevoli, darà poi il via alle valutazioni per formare la nuova rosa».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faroldi e la retrocessione dell'Alsenese. «Una delusione, probabilmente è mancato il gruppo. Adesso cercheremo uno scambio di diritti»

SportPiacenza è in caricamento