Questo sito contribuisce all'audience di

L'ottimismo di Mazzari: «Questo Gossolengo può ancora crescere parecchio»

Il direttore sportivo della formazione piacentina, capolista nel torneo di Serie B2, parla del futuro: «E' presto per fare previsioni, ma stiamo lavorando molto bene in palestra»

Stefano Mazzari, direttore sportivo del Gossolengo, con Michela Traversoni

Un 2019 chiuso da capolista, l’anno nuovo dove ancora tutto è da giocare. È il direttore sportivo Stefano Mazzari a delineare un primo giudizio sul percorso del Busa Foodlab Gossolengo che ha ripreso le attività in palestra già giovedì 2 gennaio.

«L’ossatura della rosa è stata costruita - spiega il direttore sportivo - creando un mix tra giocatrici esperte e che già conoscevano bene la categoria e un numero di giovani crescente rispetto alle precedenti stagion. Quest’anno la squadra mi piace molto: c’è un bel gruppo in campo e soprattutto grande sintonia con tutto lo staff che sta svolgendo un ottimo lavoro». A proposito di sintonia: per Mazzari, artefice di molteplici successi pallavolistici in provincia, fondamentale importanza ha il rapporto con lo storico dirigente Giuseppe Vincini. «Se con il presidente Beccari ci sono grande intesa e stima reciproche, quello che mi lega con Giuseppe è un rapporto speciale che va oltre la pallavolo. Mi auguro che la nostra amicizia possa durare ancora per tanti anni».

Finora il cammino della squadra assemblata di concerto con il presidente Maurizio Beccari la scorsa estate ha visto soltanto uno stop nella trasferta sul campo della Rubierese che insegue le biancoblù a distanza di quattro punti. «Nel nostro girone non c’è una squadra in particolare che mi abbia colpito - prosegue Mazzari - Tutte le formazioni emiliane possono riservare qualche sorpresa, come le reggiane dell’Arbor che abbiamo superato alla prima giornata. Anche Cusano è una squadra ben costruita».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la sosta natalizia il Busa Foodlab tornerà in campo con la trasferta di Marudo, in programma per sabato 11 gennaio. Sarà la prima sfida di un trittico che condurrà Gossolengo al termine del girone di andata e, qualora la squadra dovesse chiudere in testa il girone, alla partecipazione in Coppa Italia. Per Mazzari è però troppo presto per abbozzare qualsivoglia ipotesi sulla seconda parte di stagione: l’obiettivo delineato ad inizio anno è quello della corsa alla promozione svanita nei due anni precedenti nel post season. «Ora come ora è troppo presto per fare previsioni: credo che la squadra abbia ancora margine di crescita. Anche le giovani, nonostante siano alla prima esperienza in categoria, stanno lavorando piuttosto bene in palestra impegnandosi a fondo. Penso si faranno trovare pronte quando saranno chiamate in causa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza-Grosseto 0-2: al Garilli decidono i gol di Moscati e Gallicani

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Vigolzone ok

  • Prato-Fiorenzuola: 1-0, decide una rete di Ortolini in avvio di gara

  • Gardini: «Amareggiato per la situazione, ma sono certo che la Gas Sales Bluenergy farà una grande annata»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento