Questo sito contribuisce all'audience di

De Pascali: «Canottieri, l'obiettivo è la Final four di Coppa Italia»

Il direttore sportivo carica l'ambiente in vista dei quarti di finale con Saronno (sabato l'andata in trasferta, martedì il ritorno in casa): «Lo scorso anno fu un'esperienza molto utile»

Il diesse De Pascali (a sinistra) con il tecnico Botti

Dici Coppa Italia e alla Canottieri Ongina si illuminano gli occhi. Il pensiero torna indietro di un anno, quando – curiosamente sempre contro lo stesso avversario – prese forma sempre più  un sogno, poi diventato realtà: la partecipazione alla Final four di serie B maschile. A distanza di dodici mesi, sulla strada giallonera ci sarà nuovamente Saronno, avversario del doppio confronto dei quarti di finale: primo round sabato alle 21 nella terra degli Amaretti, regolamento di conti martedì alla stessa ora a Monticelli. La squadra allenata da Massimo Botti arriva carica all’appuntamento, forte del cammino senza macchie nel girone B, con 35 punti e l’imbattibilità nella prima parte di campionato. Ad analizzare la situazione a 360 gradi ci pensa il direttore sportivo della Canottieri Ongina Donato De Pascali.

Partiamo dal campionato, dove la Canottieri Ongina guida la classifica del girone B con 35 punti e soprattutto un 13 su 13 nella casella vittorie.

“E’ un risultato eccezionale, considerando che gli scontri con le altre quattro principali rivali erano equamente distribuiti tra casa e trasferta e pensare di capitalizzare anche gli impegni esterni sarebbe stato un po’ presuntuoso. Questa squadra è capace di tutto e sottolineerei un altro dato: la vittoria di 36 delle ultime 38 partite di regular season tra anno scorso e stagione corrente. Gli aggettivi si possono sprecare e non ci dimentichiamo della qualificazione alla Final four di Coppa Italia e della promozione in A2 centrate nella scorsa stagione”.

Quale tra le rivali attese nel girone B (Cisano, Montichiari, Montecchio e Diavoli Rosa) a tuo avviso sarà la più pericolosa ai fini della lotta play off?

“Difficile dirlo, credo che Cisano e Montichiari abbiano le nostre stesse possibilità. Montecchio è leggermente più indietro in classifica e penso che per loro la sfida di ritorno contro di noi, sebbene arrivi presto nel calendario, possa essere decisiva per riaprire i giochi. Anche i Diavoli Rosa sono da considerare nel novero delle “regine” di questo campionato, poi bisognerà vedere la loro reazione quando si sommeranno anche i diversi campionati giovanili”.

In estate avete cambiato due pedine (palleggiatore e libero), ma la squadra sembra aver subito ingranato nel gioco.

“Non abbiamo cambiato tantissimo e con la gestione degli infortuni si è vista la qualità della rosa lunga, dove abbiamo di fatto nove titolari. La squadra è entrata subito nel ritmo di campionato e ha messo in luce tutte le proprie caratteristiche”.

Ora torna la doppia, avvincente sfida di Coppa Italia contro Saronno, proprio come l’anno scorso…

“Qualificarci ai quarti di finale della Coppa Italia era un primo traguardo che abbiamo centrato e che ci rende orgogliosi di riproporci anche su questo fronte. Nella scorsa stagione, aver partecipato alla Final four è stata un’esperienza importante e formativa e possiamo ambire nuovamente a questo traguardo. Questo doppio duello non arriva nel nostro momento migliore a livello fisico, ma non nascondiamo le nostre ambizioni in merito”.

Giocare in casa gara 2 con eventuale golden set può essere un vantaggio per la Canottieri Ongina?

“Non credo, così dice anche la storia dell’anno scorso quando lo giocammo a Saronno e lo vincemmo. Si affronteranno nuovamente due squadre che hanno lo stesso numero di punti (35), che si conoscono bene e che vengono da scelte identiche, rinunciando all’A2. Credo si parta dal massimo equilibrio: direi 50-50”.

Che formazione troverete dall’altra parte della rete?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ una squadra che era già forte l’anno scorso e che si è completata nel roster; basti guardare il reparto di posto quattro, dove ci sono Gaggini, Rigoni e Canzanella: sta fuori uno forte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento