Lunedì, 22 Luglio 2024
Volley B

L'Alsenese perde partita e primato, il Sangiorgio si avvicina

Semaforo rosso per Canottieri Ongina e Gas Sales Bluenergy, facile vittoria per il Miovolley, nuovo ko per il Volley Academy Piacenza

Inizia con un semaforo rosso il girone di ritorno della Canottieri Ongina, sconfitta 3-0 a Viadana nella prima giornata dopo il giro di boa.
Contro la terza forza del campionato (vittoriosa al tie break all'esordio a Monticelli), la squadra di Gabriele Bruni ha provato a lottare nei tre set disputati, ma i mantovani sono sempre riusciti a uscire alla distanza, trascinati dall'esperienza e dalla qualità dei laterali Cordani e Bartoli, anche ex di turno. L'attacco ha scavato il solco, con i gialloneri ospiti che non sono riusciti a trovare sempre efficacia seppur sorretti da un buon livello di ricezione. In casa Canottieri Ongina, qualche rammarico per i 10 errori punto del primo set (poi perso 25-22) e per il minibreak di vantaggio nel secondo parziale (16-18) non sfruttato nel finale. Il match ha visto in campo dal primo minuto entrambi i più recenti volti nuovi della Canottieri Ongina, l'opposto Muroni e la banda Colella.
"Viadana - commenta coach Bruni - ha strameritato di vincere perché abbiamo giocato ad armi pari nei tre set ma quando c'è stato bisogno di tirare fuori le unghie e gli attributi loro hanno fatto valere la capacità di giocare i punti decisivi in un certo modo. Non siamo andati bene in attacco, in alcuni momenti la distribuzione ha balbettato e questo ha un po' inciso sul ritmo di gioco. Ne facciamo tesoro e cercheremo di migliorare per la prossima sfida".
In classifica, la Canottieri Ongina resta quinta a quota 22 punti e sabato alle 18 a Monticelli si appresta a ricevere la visita del Volley Veneto Benacus nella seconda giornata di ritorno.

VIADANA-CANOTTIERI ONGINA 3-0
(25-22, 25-20, 25-20)
VIADANA: Cordani 7, Viola 5, Bartoli 20, Silva 12, Menichetti 10, Bellei, Carnevali (L), Messori 1. N.e.: Ravazzini, Giovenzana, Codeluppi, Chiesa, Bacchi, Bassoli, Melli (L). All.: Panciroli
CANOTTIERI ONGINA: Miglietta 8, De Biasi B. 8, Ramberti 3, Colella 7, Bertuzzi 6, Muroni 9, Rosati (L), Malvestiti 4, De Biasi M., Di Tullio 1. N.e.: Ousse, Tagliaferri, Palazzoli, Sala (L). All.: Bruni
ARBITRI: Libralesso e Chiriac
NOTE: Durata set: 26’, 27’, 26’ per un totale di 1 ora e 19 minuti di gioco
Viadana: battute sbagliate 8, ace 1, ricezione positiva 72% (perfetta 45%), attacco 50%, muri 10, errori 16
Canottieri Ongina: battute sbagliate 14, ace 3, ricezione positiva 70% (perfetta 43%), attacco 39%, muri 8, errori 20.

---

GAS SALES BLUENERGY KO - La formazione di Serie B della Gas Sales Bluenergy impegnata a Modena con la Moma Anderlini Modena ha alzato bandiera bianca al tie break: 3-2 (17-25, 25-23, 25-23, 20-25, 15-11).

---

EVEREST MIOVOLLEY-SFRE TECNILUX PAVIA 3-0

(25-12; 25-18; 25-22)

EVEREST MIOVOLLEY: Colombano 3, Nonnati 14, Scarabelli 11, Cornelli 6, Naddeo 2, Ducoli, Guaschino 10, Negri 9, Fizzotti (L). NE: Bianchini, Moretti, Nedeljkovic, Passerini (L). All. Mazzola

SFRE TECNILUX PAVIA: Ferraris 2, Pasini, Migliore 10, Martini 1, Boscolo 4, Tonello 10, Lanzarotti 4, Badaracco 1, Bonitempo (L). NE: Baiardi, Ciceroni, Curti, Lazzarini (L). All. Fontana-Fragassi

L’Everest MioVolley apre con una vittoria la seconda fase del campionato di serie B1 chiudendo la gara con lo Sfre Tecnilux Pavia per 3-0. Partita ben condotta dalla squadra di coach Mazzola che, di fatto, rallenta il passo soltanto nelle fasi finali dell’ultimo parziale riuscendo ad incassare l’intera posta in palio e restando a ridosso delle posizioni di testa.

Dopo un avvio equilibrato il MioVolley prende il comando con decisione (16-10) mantenendo alta la pressione sulla difesa avversaria: il primo set si chiude senza particolari sussulti sul punteggio di 25-12.

Anche le prime fasi del secondo parziale ripercorrono lo stesso copione sebbene sia l’Everest a mantenersi sempre avanti. Pavia prova a limitare lo spazio alle attaccanti biancoblu ma non riesce nel suo intento e si ritrova sotto per 2-0 nel conto set.

Il terzo set sembra aprirsi meglio per l’Everest ma le ospiti attaccano con maggior convinzione e trovano qualche varco in più anche in battuta: la fase finale della gara rientra nei binari dell’equilibrio (21-20) ma con l’ultimo break della serata il MioVollley chiude 25-22.

---

VIVI ENERGIA VAP-FATRO OZZANO 0-3

( 20-25, 18-25, 19-25)

VIVI ENERGIA VAP: Schillkowski 4 punti, Da Pos 1, Milani 7, Ruggeri 3, Konate 7 , Bibolotti, Borri 4, Nella 14, Dodi, liberi Gazzola 1 punto e Riccio. all. Licata

FATRO OZZANO: Righi, Baldovalli, Monaco, Pavarini, Ghiberti, Ferrari, Coco, Casini, Guerra, Ndiaye, Colli, Pedrazzini, Carnevali, All: Turrini

Altra sconfitta per 3-0 delle ragazze Vivi Energia Vap in un campionato di Serie B1 che si sta confermando proibitivo, ma più di ogni altra volta ci sono tutte le attenuanti del caso a giustificare un'altra partita finita senza punti.

Licata si presenta senza Alessandra Iacona (reduce da un recente intervento al ginocchio), Sara Dodi in panchina ma impossibilitata a giocare per un problema al menisco (intervento chirurgico programmato per metà settimana prossima), Samanta Terrana assente per attacco influenzale e con Alessia Milani presente ma ferma da qualche giorno anch'essa per influenza. Ne deriva che l'allenatore piacentino è costretto fin dall'inizio a giocare con Ruggeri nell'inedito ruolo di opposto e con solo due bande (Nella e Milani) non potendo quindi attingere dalla panchina in caso di bisogno. A complicare ulteriormente le cose c'è poi il forfait a metà del  secondo set della Milani che, senza allenamenti da una  settimana e non essendosi ancora del tutto ripresa dall'influenza, alza bandiera bianca e chiede di essere sostituita. Licata, non avendo più ragazze disponibili ed avendo già effettuato i soli due cambi disponibili è costretto addirittura a chiedere un'eccezionale sostituzione forzata inserendo una giocatrice che era già stata sostituita. Ne deriva che a questo punto le uniche ragazze che possono scendere in campo sono le quattro centrali e le due palleggiatrici praticamente quasi tutte fuori ruolo.

I parziali di 25-20, 25-18 e 25-19 dimostrano che nonostante tutto le giovani piacentine se la sono giocata e hanno anche sciorinato una bella pallavolo. I complimenti degli avversari a fine partita sono la dimostrazione che il lavoro di Licata sta dando ottimi frutti. Da segnalare i 14 punti di un'ottima Anja Nella.

---

ROSSETTI MARKET CONAD-HYDROPLANTS SOLIERA150 0-3
(25-27, 17-25, 16-25)
ROSSETTI MARKET CONAD: Falotico 8, Tartari, Bernabè 18, Marchesi 3, Frassi 4, Neri 7, Toffanin (L), Gandolfi, Scurzoni 2, Palazzina. N.e.: Agostini, Spagnuolo, Bozzetti, Pieroni (L). All.: Bonini
HYDROPLANTS SOLIERA150: Faietti 11, Andreoli 3, Arduini 10, Eze 15, Baldoni 8, Muratori 3, Cordella (L), Gjoni 10, Mescoli. N.e.: Bursi, Rullino, Razzaboni, Piccinini (L). All.: Rovatti
ARBITRI: Papini e Mazzola
NOTE: Durata set: 33’, 23’, 24’ per un totale di 1 ora e 20 minuti di gioco
Rossetti Market Conad: battute sbagliate 5, ace 1, ricezione positiva 40% (perfetta 31%), attacco 30%, muri 5, errori 17
Hydroplants Soliera150: battute sbagliate 4, ace 4, ricezione positiva 41% (perfetta 30%), attacco 38%, muri 9, errori 16.

Carnevale amaro per la Rossetti Market Conad, che alla ripresa di campionato inizia il cammino della seconda metà di stagione con una netta sconfitta casalinga in B2 femminile contro le modenesi dell'Hydroplants Soliera, corsare per 3-0 sul rettangolo di gioco ad Alseno. Già all'esordio stagionale le avversarie si erano rivelate ostiche (vittoria piacentina al tie break), mentre questa volta hanno saputo dettar legge con una netta e meritata affermazione.
Dal canto suo, invece, la squadra di Federico Bonini - reduce dalla brillante qualificazione alla Final Four di Coppa Italia - è apparsa sottotono, lottando ad armi pari solamente nel primo set, mentre nel secondo e nel terzo parziale non è riuscita a trovare il bandolo della matassa, pagando dazio senza riuscire a trovare risorse alternative per provare a invertire il trend negativo e riaprire l'incontro. Alle piacentine non sono bastati i 18 punti dell'opposta Stefania Bernabè, mentre Soliera è stata trascinata soprattutto dalla coppia centrale Eze-Faietti (15 e 11 punti).
"Da parte nostra - commenta coach Federico Bonini - è una partita che di fatto non è mai cominciata e già in settimana. Spesso si sa che dopo una bella soddisfazione magari ci sia un involontario calo di tensione, però questa è una sconfitta meritata, non solo per la partita di oggi ma anche per la settimana sottotono. In questo campionato non si può dar nulla per scontato, Soliera ha cercato fortemente la vittoria, molto più di noi, e quindi ha meritato. Non facciamo tragedie in ottica campionato, ma per lunghissimi frangenti è stata la peggior prestazione dell'anno, con troppi errori e poca lucidità al di là delle difficoltà che continuiamo ad avere. Nel secondo e nel terzo set non è uscita la grinta che poteva aiutare quando non arrivava il gioco".
In classifica, Falotico e compagne scendono al secondo posto, a -1 dalla nuova capolista Zerosystem, corsara in terra mantovana contro il Davis 2C (0-3); Alseno resta ferma a quota 32 punti, avvicinata al terzo posto da San Giorgio (3-1), vincitore in quattro set a Villafranca contro il Top Volley e ora a 31 punti.
Sabato alle 18 la Rossetti Market Conad sarà di scena a Mirandola contro il Drago Volley Stadium nella seconda giornata di ritorno in quella che sarà la prima di due trasferte consecutive.
LA PARTITA - La Rossetti Market Conad scende in campo con Neri in palleggio, Bernabè opposta, Frassi e Tartari centrali, Marchesi e Falotico in banda e Toffanin libero. L'avvio sorride alle gialloblù (6-3), ma Soliera piazza un parziale di 4-0 entrando in partita (6-7). Le modenesi puntano soprattutto sul gioco al centro,mentre Alseno si affida prevalentemente a Bernabè. Il parziale è equilibrato, il pallonetto di Muratori vale il 18-21, ma capitan Falotico ricuce: 20-21 e time out ospite. L'attacco della stessa Muratori colpisce l'asta per la parità immediata, un muro per parte (22-22) e sprint lanciato; l'Hydroplants conquista un set point con Arduini, ma Bernabè annulla. Seconda chance (out Marchesi), altra risposta locale, Baldoni firma la terza occasione, chiusa questa volta da Eze: 25-27.
Le modenesi galvanizzate ripartono bene nel secondo set (2-5), sfruttando la fisicità del centrale Eze (3-7). Alseno punta ancora una volta su Bernabè, ma fatica a mettere giù la palla (6-9). Due errori ospiti aiutano (10-12), ma gli scambi lunghi sono tutti a favore delle ospiti (8-12). Il muro di Eze su Bernabè vale il +5 modenese (9-14, time out Bonini), ma la Rossetti Market Conad appare opaca. Soliera ringrazie e scappa con Arduini da posto quattro (10-18), Neri prova a svegliare Alseno (12-18), ma l'ace di Eze rilancia la Hydroplants (13-21), che si invola agevolmente verso il 17-25 che vale il 2-0.
Nel terzo set, il primo minibreak è ospite (3-5, ace di Eze), subito chiuso dalle piacentine, ma Soliera piazza un allungo importante, volando sul 5-9. L'ace di Gjoni aggiunge un mattoncino (7-12, time out Bonini), dentro Scurzoni al centro con la genovese subito a segno per il 9-13. Time out Soliera sul +3 (10-13), che poi vola sul 18-12 a proprio favore con il muro di Gjoni su Bernabè. Le ospiti varcano la boa del venti con un rassicurante vantaggio (14-20), per poi chiudere 16-25 con la pipe di Gjoni.
---

TOP VOLLEY-PALLAVOLO SANGIORGIO 1-3

(12-25, 16-25, 25-23, 19-25)

PALLAVOLO SANGIORGIO: Amadei (L), Erba 4, Polletta, Sangiorgi, Marinucci, Gilioli 13, Camurri, Galelli (L), Lunardini, Tonini 16, Arfini, Cossali 8, Zoppi 7. All. Capra.

Dopo oltre due mesi, l’ultima volta è stata lo scorso 18 novembre a Soliera, la Pallavolo Sangiorgio conquista in trasferta l’intera posta in palio superando la Top Volley. Tre punti importante per la squadra di Matteo Capra che nel girone di ritorno parte con il piede giusto. Nello starting player di partenza scendono in campo Erba in opposizione a Tonini, in posto 4 Gilioli ed Arfini, Cossali e Zoppi centrali, Galelli libero.

Nel primo set la Pallavolo San Giorgio allunga sin dai primi punti, costringendo la Top Volley ad esaurire subito i time out. Un muro di Cossali ed un attacco vincente di Arfini consegnano il set alla squadra ospite che chiude 12-25.

Forte partenza del San Giorgio anche nel secondo parziale, 3-12 con un punto di Erba. La squadra di casa prova a restare in scia ma Gilioli ed ancora un muro di Cossa portano ad otto le lunghezze di vantaggio da parte della formazione piacentina, 11-19. Un servizio vincente di Arfini regala il set alle piacentine 16-25.

La Top Volley reagisce nel terzo set e a quota 13 le due squadre sono appaiate, Zoppi regala il nuovo vantaggio al San Giorgio che nel frattempo ha eseguito il cambio in regia tra Erba e Sangiorgi e si porta sul 19-21. Un attacco out delle veronesi regala il 21-23, tuttavia la squadra di casa nei punti finali è più lucida, chiude 25-23 e riapre la partita.

Nel parziale conclusivo un ace di Arfini vale il primo break, un muro di Zoppi aumenta il gap e Gilioli sigla il 10-18; la Top Volley recupera qualche punto, San Giorgio amministra sino al 19-25 griffato da Tonini.

Risultati

Be One San Martino-Mirandola 3-2; Top Volley-Pall. San Giorgio 1-3; Pall. Alsenese-Soliera 0-3; Moma Anderlini-Spakka Volley 3-0; Piadena-Galaxy Volley oggi; Cerea-Viadana 3-1; Volley Davis 2c-San Damaso 0-3.

Classifica

San Damaso 33 punti; Pall. Alsenese 32; Pall. San Giorgio 31; Cerea 29; Volley Davis 2c, Be One San Martino 24; Galaxy Volley 21; Moma Anderlini 19; Piadena 18; Soliera 17; Mirandola 16; Top Volley 12; Viadana 6; Spakka Volley 0.

Prossimo turno

Mirandola-Pall. Alsenese; Galaxy Volley-Top Volley; San Damaso-Be One San Martino; Pall. San Giorgio-Moma Anderlini; Spakka Volley-Volley Davis 2c; Viadana Volley-Piadena; Soliera-Cerea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alsenese perde partita e primato, il Sangiorgio si avvicina
SportPiacenza è in caricamento