Giovedì, 18 Luglio 2024
Volley B

Il Miovolley vince e vola in vetta in B1. Alsenese e Sangiorgio in testa, la B2 è un dominio piacentino

Momento magico per la pallavolo piacentina impegnata fra i cadetti. Per la Canottieri Ongina secondo successo consecutivo, stop per il Volley Academy Piacenza

Seconda vittoria consecutiva per la Canottieri Ongina, a segno in serie B maschile dove ha espugnato in quattro set il campo del Moma Anderlini Modena nella quarta giornata del girone D. Per la squadra allenata da Gabriele Bruni e Fausto Perodi, tre punti importanti che danno continuità al bottino pieno di sette giorni prima contro la Kema Asola Remedello e permettono ai gialloneri di arrivare al turno di sosta previsto con il calendario con il morale alto. E non solo: in classifica, i piacentini salgono a quota sette punti e all'attuale quarto posto provvisorio. Prova "super" a muro con 14 punti, di cui ben 8 del centrale Mattia Bertuzzi, autore di 16 palloni messi a terra, uno in meno dell'opposto Michele Malvestiti e della banda Lorenzo Maretti, mentre in doppia cifra è arrivato anche l'altro schiacciatore Riccardo Miglietta (12 punti).
"Nel primo set - commenta il vice allenatore Fausto Perodi - siamo andati abbastanza bene, soprattutto nel cambiopalla, mentre nel secondo siamo stati lacunosi nella fase break, pagando dazio soprattutto a muro. Siamo stati remissivi e non siamo riusciti a recuperare il gap. La terza frazione ha visto il "risveglio" dei nostri centrali, estremamente efficaci in tutti i fondamentali, mentre nel quarto set un break ha chiuso i conti. Siamo contenti di questi tre punti che non erano semplici contro una squadra giovane. L'opposto Michele Malvestiti è stato ordinato a muro e sta recuperando la condizione tornando il giocatore che conoscevamo da avversario. Inoltre, c'è stata una bella prova delle due bande Miglietta e Maretti tra ricezione e attacco".

MOMA ANDERLINI MODENA-CANOTTIERI ONGINA 1-3
(22-25, 25-20, 17-25, 19-25)
MOMA ANDERLINI MODENA: Battilani 8, Zanetti 3, Signorini 16, Bertoni 8, Spina 6, Bocu 3, Schiavoni (L), Fantuzzi, Ades, Storchi 11, Bevini 3. N.e.: Baia, Sanguanini, Bernardelli (L). All.: Tommasini
CANOTTIERI ONGINA: Maretti 17, Bertuzzi 16, Malvestiti 17, Miglietta 12, Ousse 2, Ramberti 3, Rosati (L), De Biasi M. 1, Di Tullio 1. N.e.: Vega, De Biasi B., Tagliaferri, Palazzoli, Sala (L). All.: Bruni
ARBITRI: Bragato e Gardellin
NOTE: Durata set’ 28’, 27’, 22’, 25’ per un totale di 1 ora e 42 minuti di gioco. Moma Anderlini Modena: battute sbagliate 10, ace 8, ricezione positiva 50% (perfetta 31%), attacco 36%, muri 8, errori 26. Canottieri Ongina: battute sbagliate 9, ace 5, ricezione positiva 61% (perfetta 39%), attacco 44%, muri 14, errori 25.

---

EVEREST MIOVOLLEY-RIMONT PROGETTI GENOVA 3-0

(25-19; 25-21; 25-10)

EVEREST MIOVOLLEY: Colombano 1, Bianchini, Nonnati 12, Moretti, Cornelli 10, Scarabelli 14, Naddeo 1, Ducoli, Guaschino 8, Negri 9, Fizzotti (L). All. Mazzola

RIMONT PROGETTI GENOVA: Stagnaro 1, Fabbrini 3, Pirro 7, Piccardi, Vieri 3, Poggi 7, Rissetto 6, Trevisol 1, Allegri 2, Bulla (L). NE: Blaseotto, Serra, Tadei, Fossa (L). All. Zanoni-Corrado

L'Everest MioVolley conquista la quarta vittoria in campionato superando il Rimont Progetti Genova in tre set e raggiungendo Rubiera al comando della graduatoria: un successo costruito nei momenti chiave dei parziali dove la squadra di coach Mazzola mantiene sempre grande attenzione senza lasciare modo alle avversarie di rientrare in gara. Le biancoblu scendono in campo con Colombano e Nonnati in diagonale, Cornelli e Scarabelli bande, Guaschino e Negri centrali con Fizzotti libero.

Dopo il minuto di raccoglimento e l'abbraccio di tutto l'Everest MioVolley per ricordare Rosalba Algieri, si entra subito nel vivo dell'incontro con Cornelli e Negri (6-3), Genova ribatte per un avvio equilibrato (8-6): è Scarabelli a spingere il punteggio sul 10-6 con due attacchi consecutivi. Guaschino tocca quanto basta per il muro del 13-9, Nonnati attacca il 15-11 con l'Everest che si distende (20-15) e chiude 25-19. Avvio di secondo parziale piuttosto equilibrato con la Rimont che si porta avanti (5-7): dopo un break favorevole alle ospiti coach Mazzola chiama timeout (6-9) con l'Everest che recupera portandosi sul dieci pari con un attacco di Cornelli. E' la stessa Cornelli a firmare il sorpasso biancoblu fino al 15-12. Negri trova l'ace del 17-13 con il MioVolley che non molla la presa con Nonnati. Nel finale arriva l'ingresso di Bianchini e Naddeo: l'Everest chiude 25-21.

Guaschino apre con un primo tempo il terzo set, ancora nel segno dell'equilibrio. Equilibrio che Scarabelli prova a spezzare premendo sulla seconda linea ospite (10-6): c'è timeout per Genova ma l'Everest mantiene continuità (15-7). Moretti fa il suo esordio in categoria mentre il lungo turno di Colombano in battuta porta in dote un ace (20-7): entra anche Ducoli con set e partita chiusi sul 25-10 da una diagonale di Naddeo.

---

VIVIENERGIA VAP- BSC MATERIALS SASSUOLO 1-3 

(23-25, 16-25, 27-25, 15-25)

VIVIENERGIA VAP: Terrana 12 punti, Shillkowski 4, Da Pos, Milani 5, Konate 4, Bibolotti 4, Borri 6, Nella 12, Dodi 15, Gazzola e Riccio Liberi, N.E: Iacona e Ruggeri. All. Licata e Chiodaroli

BSC MATERIALS SASSUOLO: Anello, Scianti, Moschetti, Reggiani Tea, Borlengo, Fornari, Bisio, Magnani, Cappellini, Bedetti, Liberi: Montagnani e Reggiani Martina. All: Krouymov e Minghelli

Le prestazioni delle giovani ragazze del Volley Academy Piacenza si fanno di volta in volta sempre più convincenti e la crescita della squadra è sotto gli occhi di tutti, anche se contro Sassuolo arriva un nuovo stop per 3-1. Ma soprattutto nel primo set, giocato punto a punto e perso 25-23, e nel terzo parziale, vinto 27 a 25, si sono viste le potenzialità della squadra di Licata. Il gioco veloce ed incisivo e i miglioramenti in fase difensiva hanno messo spesso in difficoltà le più esperte ragazze di Sassuolo consentendo alle piacentine di il primo set in questa stagione.

Anche la seconda frazione era iniziata bene, ma poi un infortunio del libero e capitano Sofia Gazzola, vittima di un colpo allo sterno con conseguente complicazione respiratoria, ha creato problemi alle giovani piacentine, spaventate dall'accaduto, e fatto sì che il Sassuolo potesse guadagnare un vantaggio decisivo.

Nell'ultimo set la Vap ha pagato invece un po' di stanchezza accumulata, chiudendo 25-15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Miovolley vince e vola in vetta in B1. Alsenese e Sangiorgio in testa, la B2 è un dominio piacentino
SportPiacenza è in caricamento