Questo sito contribuisce all'audience di

Maria Chiara D’Adamo nuova centrale dell'Alsenese

Classe 1997 vanta anche esperienze a Busto Arsizio e a Garlasco in B1. «Tre allenamenti mi sono bastati per capire il valore della società»

Maria Chiara D’Adamo con la maglia dell'Alsenese

La Pallavolo Alsenese annuncia l’arrivo della centrale Maria Chiara D’Adamo che completa il reparto nel cuore della rete della prima squadra targata Conad Alsenese e militante nel campionato di B1 femminile girone A. Nata il 16 maggio 1997 ad Angera (Varese), Maria Chiara è cresciuta nel sodalizio del suo paese per poi passare nella stagione 2014-2015 all’UYBA Busto Arsizio (B1). Nell’annata successiva, esperienza in B2 nel Bodio Lomnago, poi un biennio in quarta serie a Marudo, l’esperienza 2018-2019 a Garlasco in B1 e il ritorno a Marudo. In questa prima parte della stagione si è allenata a Cusano Milanino, ora l’approdo in terra piacentina.

«Quella di Maria Chiara – spiega il direttore sportivo della Conad Alsenese, Luca Baldrighi – è una buona e soprattutto rara opportunità di mercato. Dopo la rescissione con Simona Galiero trovare una figura da inserire nel roster con determinate caratteristiche e qualità era una chimera. Si  è prospettata questa occasione che abbiamo colto al volo. La giocatrice l’avevo già vista e valutata nella mia precedenza esperienza al Cappu Volley, E’ arrivata in punta di piedi e ha accettato la nostra proposta di provarla per tre allenamenti consecutivi, nonostante l’alto chilometraggio tra casa sua e palestra – circa 170 chilometri - un aspetto che ha inciso positivamente sul suo conto. Inoltre, ci è piaciuto come si sia messa subito a disposizione di compagne e staff con grande solarità, entusiasmo e volontà. Le sedute hanno evidenziato anche buone qualità tecniche che siamo sicuri contribuiranno al nostro percorso stagionale. Apprezziamo la sua fisicità, il braccio veloce e potente oltre alle abilità a muro, mentre la sua grinta non la scopriamo certo noi e sarà un valore aggiunto. E’ un innesto importante che completa il nostro reparto delle centrali e migliorerà ulteriormente il parco-attaccanti della squadra».

«Fin dal primo contatto telefonico  – le parole della nuova giocatrice della Conad Alsenese – con il direttore sportivo ho percepito quanto la società tenga alla squadra. I miei primi tre giorni di allenamento mi hanno permesso di conoscere un bell’ambiente, inoltre mi sono trovata bene con allenatore e compagne quindi ho accettato volentieri. Le mie caratteristiche? Le lascio delineare agli altri, io cerco di fare il mio meglio, sapendo che si può sempre migliorare e che gli stimoli sono molto alti affrontando la B1. Alseno gruppo omogeneo? In carriera mi è capitato di vivere situazioni di rose composte in questo modo ed è stimolante cercare di crescere insieme».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento