Volley B

Manuela Leggeri entra nello staff del Miovolley. «Piacenza è casa mia». VIDEO

L'ex centrale capitana dell'Italia campione del mondo allenerà Serie C e Under 16. Mazzola confermato alla guida della nepromossa Serie B1

Il telefono ha suonato spesso in questo periodo, le proposte non mancavano, ma Manuela Leggeri non sembrava intenzionata a tornare su una panchina dopo tre anni di stop. Poi però quando è arrivata la proposta del Miovolley qualcosa è scattato, un po’ nella testa e un po’ nel cuore. «Perché Piacenza è casa mia» spiega l’ex centrale capitana della nazionale campione del mondo. Alla presentazione degli staff della prossima stagione, dalla neopromossa Serie B1 fino all’Under 16, ovviamente è lei che si prende tutta la scena. Riceve applausi dai genitori quando spiega la sua filosofia di sport «Prima degli avversari bisogna superare i propri limiti giornalmente in palestra», si mette subito in mezzo alle “sue” nuove ragazze che alla fine, vincendo l’inevitabile timidezza, le chiedono subito di fare una foto insieme. Abbraccia tante persone Manuela, molti sono venuti apposta per salutarla, perché a Piacenza ha lasciato amici e valanghe di bei ricordi, oltre a sei trofei che ricordano un periodo scintillante del volley femminile piacentino adesso purtroppo chiuso in soffitta. E visto il fisico ancora in perfette condizioni magari qualcuno spera di vederla nuovamente in campo.

La Leggeri allenerà l’Under 16 e la Serie C, ma è ovvio che con un personaggio del suo spessore la società abbia in mente di sviluppare tutta una serie di progetti importanti a iniziare da iniziative nelle scuole su cui i dirigenti stanno lavorando. «Ho scelto di allenare – ha spiegato la Leggeri – sapendo che devo ripartire da zero. Voglio trasmettere alle giovani i valori dello sport con cui sono cresciuta. Insegnare tecnica e tattica è importante, ma credo che per le ragazze sia fondamentale capire come si entra in palestra, le difficoltà da affrontare, l’emotività. Ecco, quello che delle giocatrici giovani si troveranno di fronte io l’ho già vissuto e da questo punto di vista penso di essere d’aiuto. Sarò sempre a disposizione, dentro e fuori dal campo, pur con il rispetto dei ruoli. Sarò la prima a salire sulla barca iniziando a remare, tocca a loro decidere di seguirmi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manuela Leggeri entra nello staff del Miovolley. «Piacenza è casa mia». VIDEO
SportPiacenza è in caricamento