Questo sito contribuisce all'audience di

Lorena Amasanti e la fine di un incubo: «Ho riscoperto emozioni pazzesche». VIDEO

La capitana dell'Alsenese sta tornando ai suoi livelli dopo la rottura del crociato. «Siamo uno dei gruppi più belli in cui abbia giocato. Il campionato? Ci proviamo»

Lorena Amasanti, opposto della squadra piacentina impegnata in B2

Quattrocentosette giorni. Tanto ha dovuto attendere per rimettere a terra il suo primo punto dopo il bruttissimo infortunio al crociato del ginocchio sinistro del 28 ottobre 2017. Una gioia per lei, un'emozione per le sue compagne e per tutta la sua società. Lorena Amasanti, capitano della Conad Alsenese (terza solitaria in classifica) ha di fatto iniziato la sua seconda carriera, passando dalla strettoia del dolore psicofisico ma uscendone dalla via più larga in maniera rinfrancata e fiduciosa per il futuro. L'opposto numero 5 ha proseguito il suo graduale reinserimento nelle rotazioni di coach Lorenzo Marsigli fino all'ultima gara di campionato, lo scorso 15 dicembre, a Mandello contro il Cartiera dell'Adda, inaspettatamente in vantaggio 2-0: ingresso nel sestetto da inizio terzo set fino alla fine, chiudendo quarta frazione e tie-break con due muri punto. Ora manca solo che parta titolare in uno dei prossimi match ma Lory is back.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il mio rientro in campo – spiega la ventisettenne di Roveleto di Cadeo – me lo ero immaginato tante volte e credo succeda a tanti giocatori che subiscono un infortunio lungo come il mio, quindi è normale che la mente lavori. Non credevo che avesse un impatto emotivo così forte, visto che ormai ho alle spalle tanti anni di volley ma è come se fossi tornata alla mia prima partita in assoluto riscoprendo emozioni pazzesche e penso che noi che facciamo sport siamo fortunati perchè viviamo di momenti forti e belli. Dopo il mio primo punto contro il Lemen in casa ho visto le mie compagne che erano davvero contente sia per loro sia per me e qualcuna di loro mi ha confidato di essersi addirittura commossa, cosa che per altro è capitata anche a me. Anche lo stesso presidente Stiliano Faroldi, dopo la vittoria a Mandello, mi rivelato di essersi emozionato tanto perchè era stato un anno difficile e vedermi in campo con continuità dal terzo set in poi gli ha dato gioia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento