rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Volley B

Gossolengo si abbona al tie break e vince il big match con Costa Volpino

Una pazza Canottieri Ongina prima si fa rimontare da 2-1 e 24-20 poi vince al quinto set. Bene Fiorenzuola, cade l'Alsenese che però resta terza

MAPELLO-ALSENESE 3-1

Rimandata ma non bocciata. L'esame sul campo di Mapello respinge le ambizioni di una spenta Conad Alsenese che esce sconfitta contro il Brembo Volley Team per 3-1 (17-25, 25-19, 25-17, 25-17) pur salvando il terzo posto solitario a quota 24 ma mancando l'occasione di accorciare le distanze dalle prime della classe (Gossolengo a 29 e Olympia Genova a 28) e di allungare sulle inseguitrici (Costa Volpino e Fiorenzuola a 23). La formazione di coach Lorenzo Marsigli compie un passo avanti e tre indietro: illude conquistando in modo convincente il primo set poi si esibisce nella sua versione più sbiadita lasciando spazio alle brave e tenaci padrone di casa, che così salgono a 22 punti tornando in scia per i playoff e confermandosi bestia nera delle gialloblù (tre vittorie in tre sfide).

Nel match in cui la ricezione torna ai livelli abituali che competono al valore della seconda linea, per contro Amasanti e compagne perdono poco per volta le certezze nei loro fondamentali più incisivi: attacco spuntato, servizio scontato e muro inefficace sono la sintesi di un passivo che TUTTAVIA servirà per continuare la crescita psicofisica avuta finora. La delusione non deve prevalere sulla fiducia dei propri mezzi e la settimana prossima per la Conad Alsenese – che accoglierà l'Iglina Albissola – c'è la possibilità di rialzare la testa con determinazione e dimostrare che quello di Mapello è stato un incidente di percorso da evitare nel prossimo futuro.

La partita – La Conad Alsenese a Mapello cerca la sesta vittoria consecutiva per avvicinarsi ulteriormente al secondo posto. Marsigli ripropone il sestetto della settimana precedente con la diagonale Lancini-Amasanti, Fanzini-Marc in posto quattro, Fava-Rovellini al centro e Pastrenge libero, mentre coach Luca Borgnolo schiera Sala al palleggio, D'Agata opposto, Capoferri-Cassis in banda, Frigeni-Lorenzi centrali e Rota libero. In avvio di primo set fa tutto l'Alsenese che vola sul 2-7 con i punti avversari che sono frutto degli errori al servizio. Le gialloblù continuano a viaggiare con un bel gioco fluido come nell'ultimo periodo e Brembo è costretto a chiamare time-out prima sul 10-16 e poi sul 13-20. Le padrone di casa operano qualche cambio senza costrutto e nel finale un muro di Lancini, un ace di Fanzini ed un “rigore” di Fava decretano l'escalation che porta al 17-25.

Nel secondo parziale però si rompe qualcosa nei meccanismi della Conad, che comunque inizia in maniera propositiva 3-5 benchè sia obbligata a fermare il tempo sul 6 pari. L'equilibrio persiste fino a quota 12 poi le bergamasche tentano una fuga (16-12) subito rintuzzata (16-15) prima di prendere il largo lasciando sul posto le ospiti (22-16). Nel frattempo Marsigli inserisce Visconti per Lancini e Candio per Amasanti ma non cambia nulla e un muro di Lorenzi su una pipe di Marc fissa il 25-19. Nella terza frazione la Conad prosegue il trend negativo andando sul 7-2 (con relativo time-out) e poi sprofondando scambio dopo scambio fino al 20-12 sotto i colpi di Azzerboni, già subentrata a Capoferri a metà del set precedente. Le gialloblù non riescono a ottenere più di due punti consecutivi e nel finale è sempre Azzerboni a firmare il 25-17.

Il quarto set si apre con un assetto diverso, Marsigli sposta Fanzini opposto al posto di Amasanti e inserisce Candio da laterale. L'inizio però non è incoraggiante e la situazione per la Conad si fa subito critica: 6-3 e 10-5 senza un accenno di inversione di tendenza. Un ace di Rovellini riaccende le speranze sul 14-11 costringendo Brembo al time out discrezionale. Le padrone di casa al rientro in campo piazzano il break mortifero grazie ad Azzerboni e Cassis: 20-11 e titoli di coda in vista. La Conad mette il pallone a terra con Fava (20-12) dopo un'azione lunghissima, sinonimo di una difficoltà offensiva sempre più evidente. Marc prova a scuotere la sua squadra con tre punti consecutivi ma ormai è troppo tardi e una fast di Lorenzi decreta il 25-17 per il 3-1 conclusivo.

Le dichiarazioni – È stata una Conad Alsenese che ha sedotto e abbandonato i propri tifosi nella sfida col Brembo Volley Team: primo set vinto in maniera netta e convincente, gli altri tre persi spegnendosi come un fuoco fatuo. Per le gialloblù era un piccolo esame di maturità da piani alti della classifica di fronte ad un avversario di livello ed il tecnico Lorenzo Marsigli analizza la serata storta: «Difficile dire cosa succede in questi momenti, forse anche il primo set vinto in scioltezza non ci ha aiutato a tenere alta la concentrazione necessaria in partite come queste contro una gran bella squadra, che ha giocato in casa una gara solidissima, facendoci fare tantissima fatica per scardinare il loro muro-difesa. Quindi quando siamo andate in difficoltà non siamo state abbastanza lucide per recuperare. È ovvio essere giù di morale dopo una sconfitta, conosco le mie ragazze, so che sono delle guerriere, adesso ci presenteremo contro Albissola di fronte al nostro pubblico e ritroveremo il nostro ritmo-gara. Non è che perdendo una battaglia contro un'ottima squadra si perda la guerra, la strada è ancora molto lunga, ci sono tanti punti in palio, siamo sempre terzi, la classifica si è accorciata molto ma non cambia niente perchè fino all'ultima giornata l'obiettivo non si raggiunge».

BREMBO VOLLEY TEAM-CONAD ALSENESE 3-1

(17-25, 25-19, 25-17, 25-17)

BREMBO VOLLEY TEAM: Sala 1, Frigeni 7, Lorenzi 11, Capoferri 2, Cassis 20, D'Agata 11, Rota (L); Azzerboni 16, Finazzi. N.e.: Morlacchi (L), Giudici, Cambiaghi, Pedrini. All.: Luca Borgnolo, Marco Mariani.

CONAD ALSENESE: Lancini 2, Amasanti 3, Fanzini 8, Fava 13, Rovellini 9, Marc 17, Pastrenge (L); Candio 4, Visconti. N.e.: Domeniconi, Sajin, Caimi. All.: Lorenzo Marsigli, v.all. Alessandro Sartor.

ARBITRI: Gianfranco Plantamura, Riccardo Pavanello .

NOTE: Durata set: 22', 26', 25', 25'. Totale: 1h38'. Ace: Brembo 5, Conad 5. Muri: Brembo 11, Conad 10. Attacco: Brembo 29%, Conad 25%. Ricezione: Brembo 50%, Conad 64%.

Risultati partite 12 gennaio 2019 – 12a giornata B2 femminile – girone B

Brembo Volley Team-Conad Alsenese 3-1

Cartiera dell'Adda Mandello-Elevationshop Crai Olginate 3-2

Pavidea Ardavolley Fiorenzuola-Lemen Volley Almenno 3-0

Caseificio Paleni Casazza-Dolcos Volley Busnago 1-3

PSA Olympia Genova-Normac AVB Genova 3-0

Busa Foodlab Gossolengo-CBL Costa Volpino 3-2

Iglina Albisola Pallavolo-Serteco V.School Genova 1-3

Classifica: Busa Foodlab Gossolengo 29, Psa Olympia Genova 28, Conad Alsenese 24, Cbl Costa Volpino 23, Pavidea Ardavolley Fiorenzuola 23, Brembo Volley Team 22, Elevation Crai Olginate 18, Serteco V.School Genova 17, Dolcos Volley Busnago 15, Cartiera dell'Adda Mandello 15, Lemen Volley Almenno 14, Caseificio Paleni Casazza 13, Normac AVB Genova 11, Iglina Albisola Pallavolo 0.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gossolengo si abbona al tie break e vince il big match con Costa Volpino

SportPiacenza è in caricamento