Questo sito contribuisce all'audience di

L'Alsenese scommette su Emma Mandò, schiacciatrice dal braccio pesante

Classe 2001, ha già alle spalle diverse stagioni in Serie B. «Spero di far esperienza e di mettermi in mostra, oltre a lavorare bene e affrontare il campionato nel migliore dei modi»

Un primo piano di Emma Mandò

Un talento interessante su cui scommettere per la prossima stagione. La Pallavolo Alsenese ufficializza l’arrivo della schiacciatrice Emma Mandò, nella scorsa stagione in forza alla Gtn Volleybas Udine nel girone B di B1 femminile (le piacentine erano invece nel raggruppamento A). Nata il 15 gennaio 2001 a Figline Valdarno, in Toscana, la Mandò ha iniziato ad avvicinarsi alla pallavolo nel suo paese, approdando per un biennio in B2 prima di iniziare il suo “tour” italiano che l’ha portata nella vicina Pontassieve (Pontemediceo in B2), poi a Bolzano (Neruda in B2) e lo scorso anno in Friuli in B1.

Schiacciatrice e all’occorrenza opposta, Emma ha una spiccata dote offensiva: “la mia caratteristica è il braccio, in attacco vado meglio che in ricezione. Sono contenta di essere arrivata ad Alseno: un po’ mi avvicino a casa, inoltre coach Alessandro Della Balda mi aveva cercato anche dodici mesi fa e ora ha espresso nuovamente il desiderio di avermi in rosa. Alla Conad Alsenese troverò un ambiente per me tutto nuovo, ma non mi faccio problemi per questo”. Quindi aggiunge. “Spero di far esperienza e di mettermi in mostra, oltre lavorare bene e affrontare il campionato nel migliore dei modi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Conosco Emma – spiega coach Della Balda – dai tempi quando allenavo a Firenze nel San Michele: la ragazza aveva fatto un periodo di allenamento con noi. E’ una giocatrice alta un metro e 80 centimetri, classe 2001, potente e dall’entusiasmo travolgente. In questi anni si è consolidata come banda, pur essendo attaccante è anche dotata di una buona ricezione, oltre a disporre di un servizio efficace in salto, sia float sia spin. Credo sia un talento che fin qui non è stato espresso completamente e questo può essere il suo anno per esplodere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti, i campionati ripartono la prima domenica di ottobre: definite le partecipanti ai vari gironi oltre a promozioni e retrocessioni per tutte le categorie

  • Ripresa del calcio dilettantistico e giovanile: c'è il protocollo sanitario della Lega Nazionale Dilettanti

  • Di Battista: «Rosa ancora a metà». In arrivo Heatley, Daniello, il portiere Sposito e tre giovani dall'Atalanta

  • Piacenza a un passo dal centrocampista Losa e dall'attaccante Siani

  • Piacenza - Finalmente dopo 5 mesi si riparte: venerdì mattina il pre raduno. Da lunedì si lavora sul campo

  • Arrestato De Simone, l'ex AD del Trapani. Nel mirino l'anno della promozione con la finale vinta contro il Piacenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento