Giovedì, 23 Settembre 2021
Volley B

Colpo da 90 in casa Sangiorgio: in rosa la schiacciatrice Diana Marc

Classe 1979, ha alle spalle una lunga esperienza fra cui anche quattro stagioni nella massima serie. Coach Capra: «Sarà il nostro punto di riferimento»

Diana Marc ha giocato l'ultima stagione con Campagnola Emilia conquistando la promozione

Colpo di mercato da 90 carati per la Pallavolo Sangiorgio che rinforza il roster con l'arrivo di Diana Marc, giocatrice di assoluto valore per qualità, tecnica ed esperienza. Fresca di promozione in B1 con l’Osgb Campagnola Emilia ed avversaria della squadra piacentina nelle ultime due stagioni, la nuova attaccante di posto quattro è nata a Baia Mare in Romania, il 17 agosto 1979. Alta 183 centimetri, è un volto molto conosciuto nel panorama nazionale della pallavolo italiana.

Quella con la Pallavolo Sangiorgio sarà la sua ventunesima stagione nei campionati italiani (4 in A1, 7 in A2, 6 in B1, 4 in B2, compreso il prossimo) di una carriera vissuta ad altissimo livello in cui ha ottenuto molti successi, riuscendo ad entrare nel cuore di dirigenti, tecnici, compagne di squadra e tifosi. In 11 stagioni in serie A, secondo i dati della Lega Pallavolo Serie A, ha realizzato 3306 punti in 132 gare a referto. Con 2993 punti occupa il quattordicesimo posto all time (dal 1999 ad oggi) delle top scorer del campionato di A2.

Nel palmares Diana Marc vanta una promozione dalla A2 in A1 nel 2006 (Altamura), 1 promozione in A2 e Coppa Italia di B1 (2010) con Crema, 2 recenti promozioni dalla B2 alla B1 (2019 e 2021) con le maglie di Alseno e Campagnola Emilia, che sia aggiungono a numerose partecipazioni a play off scudetto e promozione in tutte le categorie. Dal 2007 Diana Marc ha acquisito anche la cittadinanza italiana. Una new entry che potrà dare un volto preciso e consentire un salto di qualità al team piacentino per il prossimo campionato di B2. 

“La storia pallavolistica di Diana parla da sola – spiega coach Matteo Capra -. Sin da subito mi ha colpito particolarmente la sua intelligenza sia dentro sia fuori dal campo, fattore che secondo me le ha permesso di giocare così a lungo ad alto livello. Sarà un elemento importantissimo perché ci mancava un punto di riferimento in questo senso, una chioccia, una persona di esperienza che potesse servire da esempio alle giovani che abbiamo in squadra. Penso che per noi sia stato un colpo da 90. Al di là dell’aspetto tecnico, che non si discute,  è l’aspetto umano che cercavo nella giocatrice. Una persona così che viene dare una mano, è per noi una manna ed inoltre chiude un roster abbastanza eterogeneo nell’età: servirà la sua esperienza per fare da collante alla squadra con lo scopo di remare tutti insieme nella stessa direzione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo da 90 in casa Sangiorgio: in rosa la schiacciatrice Diana Marc

SportPiacenza è in caricamento