Questo sito contribuisce all'audience di

Canottieri Ongina da sogno: batte Cisano ed è a un passo dalla promozione in A2

In gara1 di finale play off i piacentini sono implacabili e chiudono 3-1. Sabato prossimo hanno il match point in casa; se vincono ottengono uno storico salto di categoria

L'esultanza della Canottieri Ongina dopo il successo con Cisano (f. Annarita Zilli)

L’ennesima perla di una stagione storica, una vittoria (la numero 29) che avvicina la squadra a un obiettivo mai pensato e sfiorato fin qui: la promozione in A2. Non finisce di stupire la Canottieri Ongina, che inizia al meglio anche la fase finale dei play off di serie B maschile espugnando il rettangolo di gioco della Tipiesse Mokamore Cisano, confermando l’imbattibilità su questo campo. Tre a uno il risultato a favore dei gialloneri, capaci di vincere un braccio di ferro serrato e di qualità in una partita spettacolare. Dopo aver conquistato il primo set, la squadra di Botti e Zanichelli è stata beffata nel secondo, cedendo 25-22 dopo esser stata avanti 1-0 e 16-11. Un capolavoro la rimonta della terza frazione, dove i monticellesi hanno ribaltato la situazione passando dal 22-19 bergamasco al 25-22 piacentino. Nel quarto set, la Canottieri Ongina  ha saputo stringere i denti dopo una partenza sprint (1-6) e un ritorno di fiamma dei bergamaschi (16-15) per poi chiudere 21-25. A trascinare la squadra piacentina, una prestazione spettacolare di Maikel Cardona, autore di 27 punti con quattro palloni messi a segno nel finale di terzo set e con un sigillo nei momenti caldi nel quarto. In doppia cifra anche il centrale Beppe De Biasi (14) e lo schiacciatore Caci (12). Ora tra la Canottieri Ongina e la storica promozione in A2 c’è di mezzo solo una vittoria, con l’occasione ghiotta in programma sabato 3 giugno alle 21 a Monticelli per il secondo atto, mentre l’eventuale “bella” si disputerebbe il 7 giugno a Cisano.

LA PARTITA – La Canottieri Ongina scende in campo con Giumelli in palleggio, Cardona opposto, Caci e Nasari in banda, De Biasi e Bonola al centro e Bisci libero. Cisano risponde con Giussani in palleggio, Burbello opposto, Milesi e Sartirani centrali, Costa e Ruggeri schiacciatori e i liberi Oliveto e Cereda a spartirsi ricezione e difesa.

L’avvio sorride ai bergamaschi, che allungano sul 9-6 con l’opposto ex Cagliari e Bergamo Burbello, ma i gialloneri rispondono subito presente, annullando il gap a quota dieci con Nasari. A cavallo della seconda sosta programmata, la Canottieri Ongina passa in vantaggio sfruttando l’ace di nastro di Caci e la schiacciata vincente ancora di Nasari (15-17). Nel finale, pesa come un macigno il muro da urlo di Bonola (20-23 e time out Cisano), poi chiude Cardona con una bomba su palla staccata: 21-25.

Dopo un avvio equilibrato di seconda frazione, la squadra di Massimo Botti e Davide Zanichelli trova la striscia vincente, asciugandosi sul +5 al secondo time out tecnico (11-16 con muro di Caci). Dopo l’asciugamano, però, Cisano mette in campo una poderosa reazione che permette ai bergamaschi di pareggiare a quota 17 e di chiudere 25-22.

Spettacolare il braccio di ferro nel terzo set, con le due squadre che non mollano la presa. I piacentini si asciugano in vantaggio (14-16), Cisano risponde e sorpassa con il muro di Sartirani (18-17), prima di allungare 22-19 con l’attacco out di Cardona. La panchina ospite chiama tempo, poi la reazione è clamorosa: l’opposto di origini cubane è devastante (quattro palloni messi a terra con qualsiasi direzione d’attacco) e così la Canottieri Ongina si porta sul 22-25 e di conseguenza sul 2-1 a proprio favore.

I bergamaschi sembrano accusare il colpo, partendo sotto 1-6 con tre attacchi out e due muri piacentini, uno dei quali di Binaghi, in sestetto al posto di Caci. La squadra di Zanchi, però, non è già sotto la doccia, anzi trova la forza per ribaltare la situazione (16-15, muro di Milesi) dopo aver annullato il gap a quota tredici. Il doppio ace di Binaghi rilancia la Canottieri Ongina (16-18), poi l’attacco out di Burbello dilata il punteggio (17-21). Il buon ingresso in battuta di Parma tiene a galla Cisano (20-21), ma Cardona è implacabile in attacco (20-23). Nel finale, Nasari è di ghiaccio (21-24), poi Emilio Pazzoni fa un ingresso al bacio: ace per il 21-25 finale.

TIPIESSE MOKAMORE CISANO-CANOTTIERI ONGINA 1-3

(21-25, 25-22, 22-25, 21-25)

TIPIESSE MOKAMORE CISANO: Milesi 8, Giussani 1, Costa 10, Sartirani 10, Burbello 18, Ruggeri 7, Oliveto (L), Cereda (L), Parma, Bernardi, Carenini. N.e.: Migliorini. All.: Zanchi

CANOTTIERI ONGINA: Bonola 5, Giumelli 1, Nasari 6, De Biasi 14, Cardona 27, Caci 12, Bisci (L), Binaghi 4, Bara, Pazzoni 1. N.e.: Miranda, Filipponi. All.: Botti-Zanichelli

ARBITRI: Luca Pescatore e Matteo Mannarino di Roma

NOTE: Durata set: 29’, 30’, 31’, 31’ per un totale di 2 ore e 1 minuto di gioco

TIpiesse Mokamore Cisano: battute sbagliate 16, ace 2, ricezione positiva 57% (perfetta 39%), attacco 46%, muri 6, errore 27

Canottieri Ongina: battute sbagliate 17, ace 4, ricezione positiva 76% (perfetta 46%), attacco 53%, muri 9, errori 34.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Giornataccia per le piacentine: solo un pari per Nibbiano e Castellana

  • Piacenza-Triestina: 1-2, gli alabardati sbancano il Garilli con la doppietta di Maracchi

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • «La retrocessione in B del Piacenza nel 1994? Non fu colpa del Milan». Galliani fra calcio, ricordi e...Hristo Zlatanov

  • Serie D - Il Fiorenzuola firma un'altra impresa: rimonta la Sammaurese e poi mette la freccia

  • Piacenza - Venerdì una seconda visita per Del Favero ma non c'è fiducia. Si cerca un portiere under

Torna su
SportPiacenza è in caricamento