Questo sito contribuisce all'audience di

Alla Canottieri arriva Christian Peluso, centrale proveniente dalla A2

Classe 1994 è reduce dall'esperienza ad Alessano alla corte di Paolo Tofoli. «Sono contento di questa nuova esperienza, la mia prima al nord, un qualcosa che mi mancava in carriera»

Christian Peluso impegnato a muro con la maglia di Alessano (f. Marco Melcarne)

Un centrale dalla serie A per alzare centimetri e tasso tecnico del rinnovato roster. La Canottieri Ongina dà il benvenuto a Christian Peluso, “torre” pugliese reduce dall’avventura in A2 con la maglia dell’Aurispa Alessano. Nato il 26 agosto 1994 a Lecce, Peluso è alto un metro e 97 centimetri e nella scorsa annata pallavolistica ha calcato i campi della seconda serie nazionale, venendo allenato da una leggenda del volley italiano come Paolo Tofoli e condividendo la metà campo con un ex della Canottieri Ongina, il libero Gianluca Bisci.

In riva al Po, dunque, proseguono gli arrivi di pallavolisti pugliesi, contando anche l’esperienza della scorsa stagione intrapresa dal palleggiatore Gabriele Parisi. La carriera di Peluso ha abbracciato la serie B nel 2013-2014 con l’esperienza in B2 alla Teate Pallavolo Chieti. Nel successivo biennio, B1 a Lagonegro, poi il 2015-2016 tra Folgore Massa (B2) e Sarroch (B1) prima dell’avventura nella B unica a Potenza e infine lo sbarco in serie A2 ad Alessano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora la nuova esperienza a Monticelli, in riva al Po, dove è approdato anche grazie ai consigli di Gianluca Bisci. «Mi ha parlato bene di questa realtà e l’ho sentita nominare tutto l’anno – racconta Peluso – sono contento di questa nuova esperienza, la mia prima al nord, un qualcosa che mi mancava in carriera. Sono un centrale più votato al muro che all’attacco; inoltre, un altro mio punto di forza è la battuta salto-float».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza sconfitto 3-1 dal Cittadella, i biancorossi giocano bene ma soffrono troppo sulle palle alte

  • Lega Pro - Ufficiali i Gironi A, B e C per la stagione 2020/2021. Il Piacenza è con le toscane, lombarde e piemontesi

  • Piacenza-Virtus Verona: 1-1, a Siani risponde Bridi

  • Gardini duro: «E' andata molto male, non è il modo di giocare ed eravamo troppo tesi». Candellaro: «Impariamo a stare in campo come squadra». VIDEO e pagelle

  • Esordio amaro per Piacenza, Cisterna espugna il PalaBanca 3-1

  • Piacenza - I giovani Stucchi e Simonetti completano la rosa, ben avviata la trattativa con Battistini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento