Questo sito contribuisce all'audience di

Per la Canottieri debutto nei quarti di finale di Coppa Italia

A Monticelli giovedì alle 21 arriva Saronno, gara di andata della sfida che mette in palio la Final four

Massimo Botti, tecnico della Canottieri (f. Schimage)

E’ tempo di appuntamenti prestigiosi per la Canottieri Ongina, che debutta nei quarti di finale di Coppa Italia di serie B maschile affrontando la Pallavolo Saronno nella doppia sfida andata e ritorno che metterà in palio un posto per la Final four di aprile (periodo compreso tra il 12 e il 15.

Giovedì 23 febbraio alle 21 al palazzetto di Monticelli i ragazzi di Massimo Botti e Zanichelli (primi nel girone A in campionato) affronteranno gli “Amaretti”, squadra “regina” nel girone B. Il ritorno, invece, è in programma martedì 28 febbraio alle 21 a Saronno, con il regolamento che prevede la disputa del golden set in caso di una vittoria per parte con lo stesso punteggio set.

Quest’anno la partecipazione alla competizione riveste un prestigio maggiore, dal momento che per qualificarsi occorreva laurearsi campioni d’inverno in campionato, chiudendo in testa il proprio girone al termine dell’andata.

Così, ora la Canottieri Ongina si tuffa in questa nuova avventura, presentata da coach Massimo Botti. «Per la società – spiega Botti, per oltre vent’anni giocatore professionista in serie A e alla sua prima stagione da tecnico – è un appuntamento storico e nell’ambiente ci sono carica ed entusiasmo. Questa manifestazione prescinde dagli obiettivi di campionato, fa storia a sé, ma allo stesso tempo ci gratifica molto. Inoltre, dal punto di vista tecnico, se dovessimo riuscire a centrare i play off in campionato andremmo a incontrare le migliori dei vari raggruppamenti e già adesso sfidiamo un avversario di alto livello».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quindi aggiunge: «Saronno gioca benissimo a pallavolo, non ha particolari punti deboli ed è una formazione equilibrata. Si tratta di una squadra allestita per centrare il salto di categoria, a differenza nostra che ci siamo trovati al primo posto in maniera inaspettata». Il Saronno di Leidi vede diversi giocatori di caratura come il palleggiatore Coscione, l’opposto Cafulli, i centrali Spairani e Barsi, la banda Canzanella e il libero Cerbo, diversi dei quali con trascorsi in A1 e A2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento