Volley B

Reazione immediata della Canottieri Ongina, Modena si arrende in tre set

Dopo la battuta d'arresto di sabato scorso a Parma i piacentini tornano al successo e salgono al terzo posto in classifica. Decisiva la prova a muro

Un attacco di Caci contro Modena (f. Scrollavezza)

Recupero vincente per la Canottieri Ongina, che torna al successo grazie al rotondo 3-0 di mercoledì a Monticelli contro i giovani del Modena Volley, avversari originari della prima giornata di ritorno del girone E1 di serie B maschile. Dopo il ko casalingo di sabato contro Parma, la squadra di Bartolomeo ha reagito immediatamente, conquistando i tre punti contro i “canarini” di Tomasini e rimanendo in scia degli stessi ducali, ora distanti solamente una lunghezza al secondo posto.

Contro le giovani promesse del club di Superlega, i piacentini hanno dominato il secondo set, mentre primo e terzo hanno visto i padroni di casa arrivare avanti nel rush finale, salvo però non riuscire a piazzare subito il colpo del ko, rischiando qualcosina, soprattutto nella terza frazione. Alla fine, però, al quarto match point  è potuto arrivare l’urrah giallonero, che regala tre punti e la quarta vittoria stagionale. A fare la differenza, soprattutto il muro, con 14 block vincenti contro i 6 dell’avversario. Quattro gli attaccanti di casa approdati in doppia cifra: a guidare il tabellino è l’opposto Henry Miranda (16 punti), autore dell’ace finale, seguito dai centrali Bara Fall e Beppe De Biasi (12 punti a testa) e dal martello Sandro Caci (11). A Modena non è bastata la bella prova dell’opposto Lorenzo Sala, top scorer del match con 20 punti.

Per la Canottieri Ongina, il trittico ravvicinato si concluderà sabato con la trasferta reggiana a domicilio dell’AMA San Martino (ore 17).

LA PARTITA -  La Canottieri Ongina scende in campo con Scrollavezza in palleggio, Miranda opposto, Perodi e Caci in banda, Fall e De Biasi coppia centrale e Cereda libero. Modena risponde con la diagonale Lusetti-Sala, con Gollini-Cantagalli asse di posto quattro, Venturi e Marchesi al centro e Angiolini libero.

Il primo break è a firma di Caci (attacco più battuta chiusa da Miranda per il 6-4), ma gli ospiti ribaltano la situazione con il muro di Marchesi e l’ace di Sala (7-8). Il servizio continua a scandire la cronaca (ace di Perodi per il 10-10), poi una pipe di Caci regala il 17-16 ai padroni di casa (time out Tomasini). La sosta non raffredda la Canottieri Ongina, che sul turno in battuta di Miranda allunga sul +3 (19-16, muro di De Biasi). Un’indecisione su copertura di pallonetto ospite vale il 22-18 (time out modenese); questa volta, la squadra di Tomasini reagisce alla sosta e si rifà sotto, arrivando al -1 firmato da Gollini (22-21). A fermare il gioco è ora coach Bartolomeo, che può ritenersi soddisfatto della risposta dei suoi: attacco di Caci, muro di Fall per tre set point conquistati. Due vengono annullati dai canarini, che poi non sono impeccabili nell’azione successiva regalando il 25-23.

Dopo il cambio di campo, Modena riparte meglio (1-4), ma i piacentini reagiscono subito, agguantando subito la parità a quota 5. Il muro di Perodi vale il mini-sorpasso (7-6), poi si arriva al 10-10 a suon di errori al servizio. Il break giallonero porta la firma di De Biasi (primo tempo imperioso) e di Fall (muro per il 13-11), mentre il +3 arriva con un pallonetto falloso dei gialloblù (15-12, time out Tomasini). La Canottieri Ongina, però, si esalta a muro e con tre block vincenti vola verso il 20-15. Basta così, perché i gialloneri di casa volano verso il 25-17 (firmato da De Biasi) e di conseguenza il 2-0.

Il terzo set si apre con la novità-Truocchio nelle fila ospiti (schierato in banda), mentre la partita è estremamente equilibrata. Dopo il dieci, la Canottieri Ongina fa la voce grossa al centro e vola sul 15-11 (time out Tomasini), ma una battuta colpisce fortuitamente Miranda, impegnato in fase di rincorsa, così si passa dal possibile 16-13 al reale 15-14. Modena ritorna in carreggiata e trova l’aggancio a quota 18 con un muro di Sala su Miranda. Due errori ospiti e un primo tempo di De Biasi rilanciano i padroni di casa (22-19, time out Modena), che vanno sul 23-20 ma poi subiscono il filotto dei canarini sul turno in battuta di Sala. Il muro del nuovo entrato Negri regala la prima palla-set a Modena, vanificata dall’errore al servizio dello stesso opposto. Il muro di Miranda vale il primo match point, annullato da Sala (25-25). Il copione si ripete in altre due occasioni nonostante l’ingresso di Bartoli per Perodi per dar sostanza alla prima linea giallonera. Alla quarta occasione, però, la squadra di Bartolomeo può festeggiare, chiudendo 29-27 con un potente ace di Miranda.

CANOTTIERI ONGINA-MODENA VOLLEY 3-0

(25-23, 25-17, 29-27)

CANOTTIERI ONGINA: Perodi 4, De Biasi 12, Scrollavezza 2, Caci 11, Fall 12, Miranda 16, Cereda (L), Bartoli. N.e.: Paratici, Msatfi, Rossi (L), Ousse, Kolev, Amorico. All.: Bartolomeo

MODENA VOLLEY: Cantagalli 2, Marchesi 6, Lusetti 1, Gollini 9, Venturi 7, Sala 20, Angiolini (L), Bellanova, Truocchio 1, Negri 1. N.e.: Malavasi, Amaranti (L), Tauletta. All.: Tomasini

ARBITRI: Fumagalli e Lobrace

Classifica girone E1:

Stadium Mirandola 15, Wimore Energy Parma 13, Canottieri Ongina 12, Moma Anderlini Modena, Modena Volley 6, AMA San Martino 5. (Mirandola e Moma tre partite in meno, le altre squadre una partita in meno).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reazione immediata della Canottieri Ongina, Modena si arrende in tre set

SportPiacenza è in caricamento