Domenica, 21 Luglio 2024
Volley B

Finisce sul campo di Malnate l'avventura playoff della Canottieri Ongina

Piacentini battuti 3-1 dai lombardi; termina la corsa della squadra di Bruni verso la Serie A3

Finisce sul campo di Malnate l'avventura-playoff della Canottieri Ongina in Serie B maschile. In quella che di fatto era una prima finale senza appello della fase 2 (girone tra seconde), la formazione di Gabriele Bruni ha ceduto 3-1 allo Yaka Volley e ha dovuto così interrompere il cammino verso l'A3, che invece proseguirà per la formazione lombarda, chiamata a giocarsi il pass in un nuovo raggruppamento in compagnia di Mantova e Scanzorosciate.
Dopo aver battuto 3-0 l'Arredopark Dual Caselle mercoledì scorso, i piacentini si giocavano l'approdo all'ultima fase dove la vittoria con qualsiasi risultato avrebbe qualificato al turno successivo. In un palazzetto caldo, però, i gialloneri di Gabriele Bruni non sono riusciti ad arginare la verve dello Yaka, capace di mettere i bastoni nelle ruote agli ingranaggi di Monticelli. Una battuta insidiosa ha causato problemi alla ricezione e ha limitato l'attacco piacentino, soprattutto al centro; viceversa, la fase break è stata di difficile interpretazione. Così, alla Canottieri Ongina non sono bastati i 25 punti dello schiacciatore Alexander Chadtchyn e i 24 dell'opposto Henry Miranda e neanche la reazione del terzo set, perché nel quarto Malnate ha preso il largo chiudendo i conti sul 25-16.

"Non abbiamo giocato una brutta partita - il commento del direttore sportivo Donato De Pascali - ma Yaka Volley ha saputo fare ancora meglio e ha meritato l'accesso al secondo girone davanti a un pubblico numeroso e caloroso. Con un gioco particolare ma molto efficace ci ha messo in difficoltà, limitando con la battuta il nostro cambiopalla a livelli più bassi rispetto a quelli che di solito esprimiamo oltre a difendere veramente tantissimo. Noi per contro abbiamo fatto fatica a interpretare il loro gioco; il rammarico è il primo set, dove eravamo avanti 17-14 e abbiamo avuto anche la palla di un possibile +4. Ora si chiude un'annata per noi che è stata travagliata per quanto riguarda gli infortuni ma nel complesso sicuramente positiva per il cammino percorso. Premesso che ovviamente vale per tutti e non può dar luogo ad alcun alibi per nessuno, questa formula playoff è particolarmente dura e non permette il minimo recupero; dopo una lunghissima stagione appare particolarmente poco razionale".

YAKA VOLLEY MALNATE-CANOTTIERI ONGINA 3-1
(25-21, 25-22, 22-25, 25-16)
YAKA VOLLEY MALNATE:  Favaro 17, Ruo 17, Ferrario 19, Daverio 9, Croci 6, Guizzardi 2, Caletti (L), Regattieri, Bollini, Gasparini. N.e.: Bilato, Rodini, Giambiasi (L). All.: Mattiroli
CANOTTIERI ONGINA: Marcoionni 3, Miranda 24, Miglietta 7, De Biasi B. 3, Ramberti 1, Chadtchyn 25, Rosati (L), Frascio 2, Boschi, De Biasi M. 1. N.e.: Zorzella, Ousse, Paratici, Sala (L). All.: Bruni
ARBITRI: Renzi e Bianchi
NOTE: Durata set: 28', 27', 30', 23' per un totale di 1 ora e 48 minuti di gioco
Yaka Volley Malnate: battute sbagliate 12, ace 3, ricezione positiva 54% (perfetta 39%), attacco 60%, muri 10, errori 18
Canottieri Ongina: battute sbagliate 17, ace 6, ricezione positiva 41% (perfetta 21%), attacco 50%, muri 6, errori 27.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce sul campo di Malnate l'avventura playoff della Canottieri Ongina
SportPiacenza è in caricamento