Questo sito contribuisce all'audience di

Per la Canottieri Ongina è la notte dei sogni

Sabato a Monticelli gara2 di finale play off con Cisano: in caso di vittoria si spalancherebbero le porte della Serie A2

Un attacco di Beppe De Biasi in gara1 con CIsano (f. Annarita Zilli)

La notte dei sogni. Vale nel calcio, con la Juventus a caccia della Champions League nella supersfida di Cardiff contro il Real Madrid e vale nel volley, dove la Canottieri Ongina insegue un traguardo mai neanche sfiorato finora: la promozione in A2. Sabato alle 21 a Monticelli la squadra allenata da Massimo Botti e Davide Zanichelli sfiderà la Tipiesse Mokamore Cisano nella gara 2 della finale play off di serie B maschile, con i gialloneri che partono dalla situazione di vantaggio dopo il 3-1 di domenica scorsa conquistato in terra bergamasca. In caso di nuovo successo, i piacentini sarebbero promossi, mentre viceversa ci sarebbe la “bella”, in programma mercoledì a Cisano.

QUI CANOTTIERI ONGINA – In casa giallonera, c’è la consapevolezza di giocarsi il primo dei due match point-promozione, il più ghiotto essendo in casa, ma allo stesso tempo si rimane anche con i piedi per terra, sapendo che l’avversario è di qualità, che i play off sono sempre un susseguirsi di sorprese, emozioni e nuovi scenari e che quindi si riparte da capo ogni volta.

“Non dobbiamo – afferma Massimo Botti, tecnico della Canottieri Ongina insieme al collega Davide Zanichelli – pensare alla festa, perché sappiamo bene il valore dell’avversario. Sabato dovremo giocare un match tosto dal punto di vista agonistico, pensando solamente a noi ed essendo consapevoli del valore di Cisano, capace di metterci in difficoltà. Quando si presenteranno i problemi, dovremo evitare di cadere in affanno”. Quindi aggiunge. “Inoltre, servirà molta pazienza, perché la Tipiesse Mokamore è una squadra che non molla mai. Dovremo essere comunque aggressivi: non potremo aspettare che ci venga regalata la partita perché senza dubbio non sarà così”. In casa giallonera, qualche problema fisico registrato negli ultimi allenamenti: il giovane opposto Henry Miranda dovrebbe essere fuori causa per un problema alla caviglia, mentre il martello Sandro Caci è in dubbio per un problema alla schiena.

QUI CISANO – Se da un lato la Canottieri Ongina potrebbe avere un pizzico di pressione legata all’occasione di chiudere i conti in casa per evitare il terno al lotto dell’eventuale “bella” in trasferta, dall’altro Cisano sa di non poter sbagliare a Monticelli per continuare a inseguire il traguardo conteso ai gialloneri.

“In gara 1 – afferma coach Cristian Zanchi – siamo andati un po’ in difficoltà in alcuni momenti e sono emersi un po’ i nostri limiti in ricezione. Per il resto, ce la siamo giocata anche se abbiamo perso malamente la parte importante del terzo set. A mio avviso, la Canottieri Ongina è un po’ più completa nei vari reparti ed è più solida, essendo costruita per inseguire questo tipo di obiettivo. Per noi è un po’ diverso, siamo arrivati ai play off dovendo rinunciare a un bravo regista come Sbrolla, senza nulla togliere a chi lo sta sostituendo, e giochiamo serenamente questa appendice di campionato”. Quindi aggiunge. “Per noi è importante giocare fino alla fine una buona partita sabato a Monticelli. Abbiamo cercato alcune contromisure tecniche, ma servirà una gara perfetta per strappare il risultato”.

IL PROGRAMMA DELLA SERIE – Questa l’agenda della serie finale tra Canottieri Ongina e Tipiesse Mokamore Cisano.

Gara 1 (domenica 28 maggio ore 18 a Cisano): Tipiesse Mokamore Cisano-Canottieri Ongina 1-3

Gara 2 (sabato 3 giugno ore 21 a Monticelli): Canottieri Ongina-Tipiesse Mokamore Cisano

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Eventuale gara 3 (mercoledì 7 giugno ore 20,30 a Cisano): Tipiesse Mokamore Cisano-Canottieri Ongina

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • La Lega Pro si interroga sul futuro. Monza, Vicenza e Reggina in B? Si studia una Serie C Elite

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • I migliori anni - Si torna indietro di 17 stagioni

  • Piacenza - Franzini lascia o no? Il tecnico non chiude la porta. Sarà decisivo l’incontro con Marco Gatti e Scianò

Torna su
SportPiacenza è in caricamento