menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Botti, alla seconda stagione sulla panchina della Canottieri Ongina

Massimo Botti, alla seconda stagione sulla panchina della Canottieri Ongina

La Serie B continua a parlare piacentino: Canottieri Ongina e Gossolengo restano in vetta. VIDEO

Per le due capolista successi al tie break in trasferta, Fiorenzuola vince 3-0 e si avvicina alla prima posizione. Ancora una battuta d'arresto per l'Alsenese

CONAD ALSENESE-CERAMSPERETTA CUSANO 0-3

La svolta non c'è stata. Vista annebbiata, deconcentrazione, mano poco ferma e bersaglio mancato: la Conad Alsenese fallisce il primo dei tre obiettivi a breve termine contro dirette rivali per la salvezza perdendo in casa 3-0 (25-19, 25-21, 25-21) con la Ceremsperetta Cusano e restando all'ultimo posto in classifica a 3 punti. Nel giorno successivo al Black Friday le ospiti non accennano sconti facendo pagare alle gialloblù un prezzo intero e salatissimo: la sconfitta incassata da Fanzini e compagne arriva in maniera inaspettata, soprattutto – dopo la ripetuta volontà di fare di più nelle ultime settimane – sotto il profilo della poca intensità mostrata che per il risultato finale ma evidentemente c'è ancora tanto da lavorare in tutti i fondamentali, tecnici e mentali. Per la Conad Alsenese – che deve eliminare rassegnazione dal proprio vocabolario aggiungendo dignità – non tutto il male viene per nuocere e a parziale, magrissima consolazione, ci sono le sconfitte delle altre concorrenti per non retrocedere. Questo non può essere visto come un bicchiere mezzo pieno bensì come una possibilità – nelle prossime due sfide contro Eurohotel Residence Monza e Delta Engineering – di rimediare totalmente al primo bersaglio fallito.

La partita – Mister Marco Scaltriti ritrova finalmente Zambelli (che parte dalla panchina) e propone la diagonale Losi-Nartelli, Fanzini-Candio in banda, Fava-Rovellini al centro e Gorreri libero mentre coach Salari schiera una Ceremsperetta con Carloni al palleggio in diagonale con Marzella, Grazioli e Magnano in posto quattro, Arrigoni e Dainotto centrali e Aldeghi libero.

L'avvio è di marca milanese (3-6) ma le gialloblù impattano dopo poco con Rovellini (8-8) andando avanti sul 14-13 con un muro di Fanzini. Purtroppo la Conad – come già capitato nelle precedenti uscite – si arena lasciando spazio alle avversarie, che sono brave a mettere giù il pallone anche al termine di lunghi scambi: Magnano colpisce per il 14-17 dando il la alla fuga della sua squadra mentre nel frattempo la panchina di casa chiama due time out, cambiando Boldrini per Nartelli senza trovare gli effetti sperati. Il vantaggio di Cusano si dilata piano piano e Grazioli fissa il 19-25.

Nel secondo parziale la trama sembra quella del set precedente, con la Conad che recupera pareggiando inizialmente (5-5) per poi dare strada alla Ceremsperetta che raccoglie subito l'invito scappando sul 7-12. Le ospiti a questo punto rallentano, Fanzini e compagne tornano sotto e grazie a tre errori consecutivi delle avversarie ritrovano il pareggio a quota 18, facendo girare l'inerzia dalla propria parte. La sbandata delle gialloblù però è dietro ogni curva, le milanesi si riportano davanti (18-21) gestendo ed ampliando il margine nel finale fino al 21-25. La terza frazione – sempre vinta nelle altre sconfitte – può essere quella della speranza e del rilancio, tanto che la Conad doppia Cusano sul 10-5, obbligando le ospiti a time out discrezionali e avvicendamenti in campo. Le ragazze di Scaltriti ritrovano il sorriso, mantengono un vantaggio incoraggiante (14-10) ma iniziano a spegnersi lentamente fino ad essere raggiunte sul 15 pari. Il gomito a gomito prosegue fino al 19-19 quando un ace di Magnano crea il break che affossa psicologicamente le gialloblù, incapaci da quel momento in poi di trovare una soluzione. Per la Conad Alsenese la palla sembra pesare più di quella medica mentre Cusano chiude con una fast di Dainotto sul 21-25 per lo 0-3 finale.

L'intervista – È sempre difficile trovare le parole giuste dopo una sconfitta, soprattutto se netta per il risultato, pesante per l'umore e se contro una rivale per la salvezza. La centrale Alessandra Fava, una delle nuove arrivate in casa Alsenese, una delle più giovani del gruppo (classe '96) che certamente non pecca per temperamento e grinta, cerca una spiegazione alla prestazione contro la Ceremsperetta Cusano: «Peccato, era una partita da vincere, però non vogliamo rassegnarci. Ci siamo ritrovate a parlare in settimana di questa situazione che stiamo vivendo e abbiamo concluso che crediamo tanto in noi stesse ma c'è qualcosa che non funziona perchè in partita non riusciamo a portare quello che facciamo in palestra, dove non ci stiamo allenando male. Purtroppo è come se avessimo un blocco mentale, non è la prima volta che arriviamo punto a punto e poi cediamo e probabilmente ci stiamo portando dietro le nostre paure e quelle delle partite precedenti. Ovviamente dobbiamo tornare a vincere, quanto meno a superare questa situazione. Dobbiamo avere più lucidità, cinismo e tranquillità perchè se arriviamo nei finali punto a punto significa che le qualità le abbiamo. Credo che le prime a metterci pressione siamo noi stesse, per volerci riscattare sia per noi che per tutto lo staff che ci segue. Siamo tutti sulla stessa barca, però in campo ci scendiamo noi quindi dobbiamo essere noi ragazze a metterci qualcosa in più. Siamo tutte diverse caratterialmente e se qualcuna non esulta o non esterna grinta non è detto non ce l'abbia. Noi non vogliamo rassegnarci, ora abbiamo ritrovato anche Zambelli ed è un bene perchè possiamo contare su qualche soluzione in più in attacco. Adesso anche in allenamento saremo al completo e so che daremo tutto. Per le prossime partite dovremo lavorare ancora più duramente per arrivare al sabato con qualcosa in più sotto il punto di vista tecnico, mentale, tattico e fisico o qualsiasi cosa che ci possa migliorare».

CONAD ALSENESE-CERAMSPERETTA CUSANO 0-3

(19-25, 21-25, 21-25)

CONAD ALSENESE: Losi 2, Fanzini 12, Fava 6, Nartelli, Candio 5, Rovellini 2, Gorreri (L); Boldrini 9, Visconti, Zambelli 3. N.e.: Congedi, Amasanti. All.: Marco Scaltriti, v.all. Marco Marci.

CERAMSPERETTA CUSANO: Arrigoni 8, Carloni, Marzella 9, Grazioli 15, Magnano 14, Dainotto 5, Aldeghi (L); Carraretto 1, Monti, Persetti. N.e.: Piccoli, Rimoldi, Sportiello. All.: Cristian Salari, v.all. Carlo Carloni.

ARBITRI: Alessio Lambertini, Antonella Zaccaria.

NOTE: Ace: Conad 0, Cusano 4. Muri: Conad 5, Cusano 3. Attacco: Conad 25%, Cusano 33%. Ricezione: Conad 52%, Cusano 56%. Durata set: 25', 27', 25'. Totale 1h17'.

Risultati partite 25 novembre 2017 – 7a giornata B2 Femminile – girone B

Esperia Cremona-Pavidea Ardavolley Fiorenzuola 0-3

Tomolpack Marudo-Delta Engineering Gorgonzola 3-1

Acciaitubi Picco Lecco-Euro Hotel Resid.Monza 3-0

Conad Alsenese-Ceramsperetta Cusano 0-3

Memit Pgs Senago-Csv-Ra.Ma.Ostiano 0-3

Sanda Volley Brugherio-Elevationshop.Com Olginate 0-3

Uniabita V.Cinisello-Busa Tras.Gossolengo 2-3

Classifica: Busa Tras.Gossolengo 19, Pavidea Ardavolley Fiorenzuola 18, Acciaitubi Picco Lecco 16, Csv-Ra.Ma.Ostiano 16, Elevationshop.Com Olginate 15, Tomolpack Marudo 15, Uniabita V.Cinisello 11, Ceramsperetta Cusano 10, Delta Engineering Gorgonzola 8, Memit Pgs Senago 5, Sanda Volley Brugherio 4, Euro Hotel Resid.Monza 4, Esperia Cremona 3, Conad Alsenese 3.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento