Questo sito contribuisce all'audience di

Squadre nuove e ambizioni differenti: via al campionato di Canottieri, Gossolengo, Alsenese e Fiorenzuola

In campo maschile la formazione di Bartolomeo affronta il Centemero, in quello femminile impegno casalingo per le fiorenzuolane, mentre le altre due squadre piacentine giocano in trasferta

Chiara Scarabelli, capitano del Gossolengo

ALBISOLA-GOSSOLENGO

Riparte dalla trasferta in casa di Albisola il campionato di serie B2 femminile, ricomincia l’avventura del Busa-Foodlab Gossolengo alla seconda esperienza nella categoria che l’anno scorso ha visto le ragazze del team del presidente Maurizio Beccari conquistare l’accesso ai playoff promozione prima di cedere il passo alla Pallavolo C9 Arco Riva. Una squadra con tanti volti nuovi e dall’età media anche più bassa rispetto a quella della stagione passata, una formazione che vede in Chiara Scarabelli un elemento imprescindibile. In campo ma non solo.

La schiacciatrice, capitano ed anima del gruppo, è alla quinta stagione con la maglia di Gossolengo. In precampionato la formazione di coach Cornalba non ha brillato. Il quarto posto al Memorial Samantha Pini e le varie amichevoli disputate – l’ultima con Esperia Cremona – hanno mostrato un quadro a tinte chiaroscure. Un quadro che Scarabelli analizza cercando di fare risaltare le luci piuttosto che le ombre. «Dal punto di vista mentale, da una parte non c’è una grande soddisfazione per i risultati del prestagione –racconta Chiara Scarabelli – Questo ci ha portato però una grossa consapevolezza, di squadra ed individuale, delle cose su cui dobbiamo concentrarci: può essere solo d’aiuto per lavorare in modo più umile e determinato. Dal punto di vista fisico molte di noi arrivano da situazioni non ottimali. Stiamo cercando, io compresa, la forma migliore e questo ha ripercussioni sulla qualità del gioco. Anche su questo profilo sappiamo che dovremo avere molta pazienza per migliorarci sempre di più e raggiungere i nostri obiettivi».

Una squadra nuova può riservare tante incognite ma il capitano è convinto delle potenzialità di un roster che potrebbe riservare qualche sorpresa. «In generale ho visto un gruppo molto unito, giovane con tanta voglia di lavorare e di riscattarsi dopo stagioni non al meglio. Sono tutti ingredienti vincenti. Dobbiamo armarci di tantissima pazienza e fare tesoro di questa prima parte di campionato cercando una regolarità di gioco che finora si è vista un po’ a tratti: in alcune occasioni abbiamo mostrato una buona pallavolo come nelle partite con Alseno ed Ostiano».

Il Busa-Foodlab partirà dalla trasferta di Albisola in programma domenica 14 a partire dalle 18.00, in un campionato che appare decisamente interessante. «Penso sia un torneo che riserverà grandi sorprese all’inizio, alla fine ed in corso d’opera – conclude Scarabelli – Credo sia inutile fare pronostici: cerchiamo di andare avanti così e di tararci sulle qualità delle altre squadre che in parte, per nome, conosciamo già ed in gran parte non conosciamo per niente. Anche noi siamo una formazione nuova, bisognerà avere tenacia e finora ne ho vista tanta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Piacenza, cinque nuovi positivi. Il dg Scianò: «Situazione difficile, ci prendiamo 48-72 ore prima di decidere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento