Questo sito contribuisce all'audience di

Tutti gli occhi sul derby Gossolengo-Fiorenzuola: si sfidano le prime due della classifica

Riparte la serie B e nel giorno dell'Epifania c'è subito la supersfida fra piacentine. La Canottieri inaugura il 2018 ospitando Concorezzo, l'Alsenese attende Marudo

Chiara Scarabelli, punto di forza del Gossolengo

BUSA GOSSOLENGO-PAVIDEA FIORENZUOLA

Tre settimane di sosta per ricaricare le pile. E ripartire in un 2018 che si fa subito parecchio interessante: sabato infatti al palazzetto dello sport di Gossolengo arriva la Pavidea Fiorenzuola (partita con inizio alle 18.00), capolista distante soltanto due lunghezze dal Busa Trasporti Gossolengo. Il secondo derby dopo quello con Alseno arriva dopo la prima sconfitta stagionale delle ragazze di coach Cornalba, un momento che la capitana Chiara Scarabelli analizza con lucidità senza cercare alibi. «Una sconfitta non piace mai, ci ha dato abbastanza noia: da un mese non stavamo giocando sui nostri standard e non ci siamo allenate con la costanza necessaria. Sono convinta che una sconfitta faccia riflettere più di dieci vittorie e possa dare uno stimolo in più».

Prima contro seconda, Gossolengo di fronte a Fiorenzuola. «Quella di sabato è una gara piuttosto importante per la posizione in classifica di entrambe le squadre, uno scontro diretto. Derby? Personalmente non lo sento: per me lo stato d’animo è lo stesso, lo si avverte molto di più da fuori. Spero comunque che possa portare energie positive in termini di carica e consapevolezza nei nostri mezzi: dal mio punto di vista siamo una squadra temibilissima e l’abbiamo già dimostrato».

Nonostante la partecipazione del Busa Trasporti al “memorial Pini” lo scorso settembre, le due squadre non hanno mai incrociato sguardi sotto rete. «Ho visto Fiorenzuola nella partita con Picco Lecco: è una squadra che sa giocare bene e che ultimamente sta macinando buoni risultati, hanno archiviato una serie di vittorie abbastanza nette. Una cosa è certa: sarà una partita che farà divertire».

Il gruppo del presidente Beccari si è dato parecchio da fare in palestra per recuperare da tutti gli acciacchi, che avevano colpito anche Chiara Scarabelli. «Abbiamo lavorato e stiamo ancora lavorando su quelli che sono i nostri limiti – conclude la schiacciatrice biancoverde – Stiamo recuperando fisicamente da un periodo che ci ha viste un po’ presenti a singhiozzo in palestra: dobbiamo pensare a noi».

L’avversaria – La capolista non ha certo bisogno di presentazioni. Un duello a distanza con il Busa Trasporti per questa prima parentesi di campionato ed il sorpasso nell’ultimo turno. La Pavidea Fiorenzuola è squadra completa in tutti i fondamentali con un muro difficile da superare e due posti quattro capaci di fare la differenza. La capitana Donida guida un gruppo che finora ha raccolto ventisei punti, frutto di nove vittorie ed una sola sconfitta. Un ruolino di marcia del tutto similare a quello di Gossolengo che ha però pagato lo scotto di due vittorie al tiebreak restando così distaccata di due lunghezze dalla vetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

  • Piacenza, così si fa davvero dura: altro pomeriggio bruttissimo. La Giana Erminio vince 2-0

Torna su
SportPiacenza è in caricamento