Questo sito contribuisce all'audience di

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sazzi: «Talento e tanto coraggio, questa è la nuova Vap»

Il tecnico della Volley Academy Piacenza analizza gli obiettivi per i tre campionati a cui parteciperà la sua squadra. «Vogliamo vincere l'Under 17 e qualificarci per le finali nazionali»

 

Non è un caso che Augusto Sazzi sia il tecnico della Volley Academy Piacenza: la mentalità è la stessa dei dirigenti, si punta in alto senza nascondersi. E soprattutto nessuna frase di circostanza tipica di inizio stagione; si parte per puntare al vertice (almeno in alcune categorie) e lo si dichiara apertamente, con un gruppo di ragazze giovanissime pronte a prendere parte a tre avventure.

«Abbiamo davanti a noi tre percorsi – spiega il tecnico – che seguiremo contemporaneamente: Under 17, Under 19 e Serie B con tre obiettivi differenti».

Quindi inizia ad analizzarli partendo dal massimo livello. «La Serie B è il torneo di prova, non ce lo siamo conquistati sul campo. Abbiamo il coraggio di lanciare queste ragazze, per noi molto talentuose, in un campionato di alto livello nazionale. In questo caso punteremo alla salvezza».

Poi si passa alle categorie giovanili, vero punto di forza della società. «L’Under 19 ha un livello altissimo in regione, probabilmente dovremo scontrarci con alcune delle migliori squadre di tutta Italia. Al 50 per cento lo scudetto sarà di una formazione dell’Emilia-Romagna; il nostro obiettivo è rompere le uova nel paniere ad avversarie molto competitive, cercheremo di essere il terzo incomodo della categoria».

Quindi fari puntati sull’Under 17. «In questo caso vogliamo vincere il titolo regionale e qualificarci per i nazionali. Passare da primi in classifica ci consentirebbe un percorso più semplice e puntiamo a quello. Godiamo dei favori del pronostico, ma dovremo dimostrare tutto il nostro valore sul campo».

Ma come è stato costruito il gruppo della Vap? «Con talento e tanto coraggio sia da parte dello staff e della società sia da parte delle ragazze che hanno accettato la nostra proposta. Per quanto riguarda l’Under 19 giochiamo anche sotto età, abbiamo atlete nate al massimo nel 2003 quando la categoria permette di inserire anche delle 2002 di cui noi non disponiamo. C’è un mix di talento piacentino e che viene da fuori: ci riteniamo molto competitivi».

Potrebbe Interessarti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento