Questo sito contribuisce all'audience di

Per il Sangiorgio ritorno al passato: ecco l'opposto Alyssa Hodzic

Piacentina di nascita, aveva già vestito la maglia di Fiorenzuola prima di iniziare avventure lontano dalla nostra provincia. «Questo campionato mi incuriosisce ed ho voglia di rimettermi in gioco»

Alyssa Hodzic con la maglia di Offanengo (Photo by Mauri)

Innesto di qualità, potenza ed esperienza, nonostante la giovane età. La Pallavolo Sangiorgio pesca dal passato, annunciando il ritorno dell'opposta Alyssa Hodzic. Ventitré anni, nata da madre croata e padre bosniaco, sarà il braccio armato dalla manovra innescata dalla confermata alzatrice Micaela Perini. Nata a Piacenza il 20 febbraio 1997, alta 185 centimetri Alyssa Hodzic, dotata di un mix di forza e tecnica, ha mosso i primi passi nel settore giovanile della Riso Scotti Pavia, nel 2013 ha alternato allenamenti tra il vivaio (serie C) e la A2. Sotto la guida di coach Rosario Braia ha esordito il 22 dicembre 2013, ottava giornata d'andata, in Rovigo-Pavia, 3-0. Nel 2014-2015 il primo sbarco a Sangiorgio Piacentino  sotto la guida di coach Nicoleta Patran, e poi il passaggio all'Arda Volley Fiorenzuola in B2 (2015-2017). 

Due stagioni di crescita dove si è fatta notare a livello nazionale dagli addetti ai lavori, tanto che è arrivata la chiamata in B1 dalla neopromossa Chromavis Abo Offanengo, ambiziosa formazione cremasca. Nella stagione colorata di neroverde ha realizzato 191 punti stagionali, contribuendo alla qualificazione ai play off della squadra di coach Giorgio Nibbio. L'ottima stagione in terra cremasca, nonostante un leggero infortunio che l'ha tenuta fuori dai campi per un breve periodo, è valso il passaggio in A2 alla P2P Baronissi (provincia di Salerno) dove è stata allenata da coach Dino Guadalupi. Il 3 ottobre 2018 in Baronissi-Orvieto (2-3) ha realizzato i suoi primi punti: al termine della stagione saranno 51 in 36 set giocati. 

La scorsa stagione è rimasta inattiva per dedicarsi al completamento degli studi universitari essendo iscritta alla facoltà di economia gestionale export managment, prima di accettare la proposta dell'Anthea Vicenza (B1) ma l'avventura si è chiusa anzitempo a causa della pandemia di Covid-19. Dopo alcuni di lontananza il ritorno nel piacentino dove ha accettato la chiamata della Pallavolo Sangiorgio. 

«Un gradito ritorno - commenta  entusiasta il presidente Giuseppe Vincini - voluto fortemente dalla società: è stata una trattativa che si è protratta perché l'atleta è ben conosciuta nell'ambito pallavolistico ed era nel mirino di altri club ma che ho voluto chiudere con il procuratore anche per dare un segnale importante alla rinascita della Pallavolo Sangiorgio. Alyssa avrà  un ruolo fondamentale per il nostro gioco di squadra e sarà sicuramente un terminale offensivo di spessore«. 

«Nonostante non la conosca personalmente - spiega coach Matteo Capra - sono molto contento dell'acquisto dal punto di vista tecnico. Lo considero il nostro terminale principale d'attacco, è un'opposta dal braccio pesante, serviva nell'economia del nostro gioco ed è una ragazza che ha già fatto esperienza nelle categorie superiori e dovrà mettersi al servizio del gruppo per cercare di dare una mano alle altre compagne per consentirci il salto di qualità».

«Sicuramente la scelta della Pallavolo Sangiorgio - spiega Alyssa - è stata dettata dalla voglia di riprendere a giocare restando vicino a casa per frequentare l'università. Sarà un nuovo percorso pallavolistico, rimarrò umile e spero di aiutare la squadra e le compagne. Questo campionato mi incuriosisce ed ho voglia di rimettermi in gioco; il fatto di iniziare a novembre ci darà più tempo per conoscerci e per fare gruppo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

  • Piacenza, così si fa davvero dura: altro pomeriggio bruttissimo. La Giana Erminio vince 2-0

Torna su
SportPiacenza è in caricamento