Questo sito contribuisce all'audience di

Il cielo si colora di gialloblù: l'Alsenese vince il derby con il Fiorenzuola e sale al terzo posto

Gossolengo non si ferma: ottava vittoria e primato in classifica consolidato. In campo maschile la Canottieri Ongina avanti 2-0 si fa rimontare da Mantova

L'esultanza dell'Alsenese a fine gara (f. Rovellini)

FIORENZUOLA-ALSENESE 1-3

Il cielo è gialloblù sopra la Via Emilia. Il derby di Fiorenzuola prende nettamente la strada di Alseno: al PalaMagni la Conad batte 3-1 (18-25, 25-18, 27-25, 25-23) la Pavidea Ardavolley raggiungendola a quota 16 al terzo posto in classifica insieme a Brembo Volley Team. La miglior versione stagionale di Amasanti e compagne – incitate a gran voce dai tanti tifosi presenti sugli spalti – conquista meritatamente una partita sentita e tirata, che porta nelle casse gialloblù qualcosa che va oltre l'importante risultato del campo: tre punti preziosi per il morale, per l'autostima (visto lo sviluppo del match) e per il prosieguo dell'annata, a cominciare dagli ultimi due impegni del 2018.

Questo successo – nel quale c'è tanto di coach Lorenzo Marsigli, ben seguito dalle sue ragazze e superbe a muro (18 totali) – assume un'ulteriore rilevanza se si considera che questa è la prima volta che Alseno, da quando è approdata in serie B2, vince un derby esterno e che ora la squadra di patron Stiliano Faroldi è avanti 3-2 negli scontri diretti complessivi contro Fiorenzuola. 

La partita – Coach Lorenzo Marsigli schiera il sestetto dell'ultima uscita con la diagonale Lancini-Fanzini, Candio-Marc laterali, Fava-Rovellini al centro e Pastrenge libero, mentre Roberto Marini dispone le padrone di casa con Izzo al palleggio, Tani opposto, Villa-Tosi in posto quattro, Cattaneo-Reverberi centrali e Coti Zelati libero. Discreto avvio dell'Alsenese (2-4) che resta davanti fino ad un ace di Marc (7-8) prima di subire un break della Pavidea (12-8). Persiste il vantaggio per Tosi e compagne (18-15), Marsigli prova ad invertire la tendenza prima con un time-out discrezionale poi col classico doppio cambio (Amasanti e Visconti per Lancini e Fanzini) ma il margine si amplia ulteriormente (22-15) finchè un errore di Fava fissa il 25-18.

Sembra una buona Conad che tuttavia, dopo essersi spenta sul più bello, riparte nel secondo set con la stessa verve iniziale. Fiorenzuola non molla e la situazione vive di un sostanziale equilibrio (8 pari) prima che inizi a sentirsi la tensione del match (giallo a Marsigli). Le ospiti provano a strappare obbligando Marini a fermare il tempo due volte in pochi scambi (12-15, 13-18). L'Alsenese tiene il piede sull'acceleratore e allunga con tutte le sue effettive (15-22 con uno dei quattro block-in di una pimpante Rovellini) fino a quando un servizio sbagliato di Tosi determina il 18-25 per l'1-1. L'inizio di terza frazione sorride ancora alla Conad (3-5) ma in modo amaro dato che la Pavidea piazza un break tagliagambe (12-6), mentre nel frattempo Marsigli utilizza i consueti avvicendamenti della diagonale. Stavolta il cambio porta frutti, Fava e Marc guidano le gialloblù al sorpasso (14-15) e rientrano Lancini e Fanzini per un finale che si preannuncia tirato. Uno dei quattro muri totali di Lancini dà il vantaggio della tranquillità (19-23) ma l'Alsenese non sa chiudere senza soffrire e così si vede prima raggiungere (23 pari), poi annulla due set-point delle padrone di casa finchè non trova lo sprint decisivo con Marc ed un errore di Villa per il 25-27.

La fatica si fa sentire, la tensione ancora di più tanto che il quarto parziale si apre con un cartellino rosso a Pastrenge, col relativo 1-0 Fiorenzuola senza che il pallone sia effettivamente entrato in gioco. Ambrosini, ex della Conad ai tempi della Serie C, subentrata a Tani picchia forte (5-2), copiata da Villa (12-6) mentre le ospiti continuano ad essere fallose (18-13). Coach Marsigli chiama subito un timeout discrezionale per svegliare la sua squadra, che sembra un pugile suonato che però non vuole crollare. Anzi la Conad sembra esaltarsi sotto i colpi avversari ed inizia la rimonta che moralmente stende le rivali. Pastrenge guida la seconda linea coprendo tutto il campo, Candio dopo aver sofferto in ricezione diventa una cecchina in attacco, Fava firma il 19 pari e uno splendido tocco di seconda intezione griffato Lancini da il +2 (19-21). Marc porta le proprie compagne ad un passo dal trionfo (22-24), che viene completato da un attacco di Fanzini, protagonista di un gara di grande sacrificio ma pronta a mettere per terra il pallone del 23-25 dell'1-3 conclusivo, prima della festa di tutta la Conad Alsenese.

Le dichiarazioni – Carriera da veterana e spirito da ragazzina, Diana Marc (classe '79) esulta a fine partita consapevole dell'impresa realizzata insieme alla sua squadra. Una vittoria importantissima per la Conad Alsenese nel derby contro Fiorenzuola ottenuta proprio nel giorno (1 dicembre) dei cento anni dell'unione della sua Romania, dove si celebrava la festa nazionale. Una gioia immensa che le dona un sorriso enorme malgrado i consueti trattamenti del fisioterapista: «Abbiamo vinto 3-1 affrontando la partita come si deve affrontare un derby. Più che i singoli fondamentali è andata bene la forza del gruppo, poi ha funzionato anche il muro, cosa vogliamo chiedere di meglio? E questa vittoria la dedico ai cento anni dell'unione dei principati romeni in un unico paese (mentre in mano tiene un nastrino con i colori blu-giallo-rosso della bandiera della Romania, ndc). Dobbiamo naturalmente trovare le stesse motivazioni di questo derby anche nelle altre partite, ogni gara va affrontata con la massima serietà e non conta chi c'è dall'altra parte della rete, ma come approcciamo la partita e la forza del gruppo che deve uscire. Secondo me se riusciremo a trovare tutte queste cose, tutto il resto verrà da se. Le prossime due partite le affronteremo al massimo, lavorando tanto in palestra e questo successo ci deve quella spinta e quell'entusiasmo per disputare un bel finale di 2018 prima della pausa natalizia».

PAVIDEA ARDAVOLLEY FIORENZUOLA-CONAD ALSENESE 1-3

(25-18, 18-25, 25-27, 23-25)

PAVIDEA ARDAVOLLEY FIORENZUOLA: Villa 18, Cattaneo 15, Tani 4, Reverberi 5, Tosi 17, Izzo 1, Coti Zelati (L); Ambrosini 6, Zeliani. N.e.: Bontempi (L), Dolera, Milosevic. All.: Roberto Marini, v.all. Emanuele Piccoli.

CONAD ALSENESE: Lancini 6, Fanzini 6, Fava 19, Candio 8, Rovellini 12, Marc 20, Pastrenge (L); Amasanti, Visconti, Caimi. N.e.: Domeniconi (L), Sajin. All.: Lorenzo Marsigli, v.all. Alessandro Sartor.

ARBITRI: Deborah Vangone, Michele Buonaccino D'Addiego.

NOTE: Durata set: 23', 25', 33', 30'. Totale: 1h51'. Ace: Fiorenzuola 7, Conad 3. Muri: Fiorenzuola 5, Conad 18. Attacco: Fiorenzuola 29%, Conad 28%. Ricezione: Fiorenzuola 68%, Conad 56%.

Risultati partite 1 dicembre 2018 – 8a giornata B2 femminile – girone B

Caseificio Paleni Casazza-PSA Olympia Genova 2-3

Cartiera dell'Adda Mandello-Brembo Volley Team 0-3

Iglina Albisola Pallavolo-Dolcos Volley Busnago 0-3

Pavidea Ardavolley Fiorenzuola-Conad Alsenese 1-3

Lemen Volley Almenno-CBL Costa Volpino 1-3

Serteco V.School Genova-Elevationshop Crai Olginate 3-2

Busa Foodlab Gossolengo-Normac AVB Genova 3-1

Classifica: Busa Foodlab Gossolengo 21, Psa Olympia Genova 20, Brembo Volley Team 16, Pavidea Ardavolley Fiorenzuola 16, Conad Alsenese 16, Caseificio Paleni Casazza 13, Cbl Costa Volpino 13, Lemen Volley Almenno 12, Elevation Crai Olginate 11, Serteco V.School Genova 10, Dolcos Volley Busnago 9, Cartiera dell'Adda Mandello 6, Normac AVB Genova 5, Iglina Albisola Pallavolo 0.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Piacenza, cinque nuovi positivi. Il dg Scianò: «Situazione difficile, ci prendiamo 48-72 ore prima di decidere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento