Questo sito contribuisce all'audience di

Una prova straordinaria non basta, Alsenese eliminata al golden set dalla Coppa Italia

Le piacentine vincono 3-2 il ritorno dei quarti di finale contro Parella, ma cedono 16-14 nel parziale supplementare nonostante i 35 punti di Amasanti

Partiamo da un concetto finale che deve risuonare chiaro: le lacrime di delusione delle ragazze della Conad al termine dello sfortunato golden set perso contro il Parella Torino non potranno mai superare la consapevolezza che devono avere nei propri mezzi. Le gialloblù hanno dimostrato ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, di essere una squadra capace di buttare il cuore oltre l'ostacolo nelle situazioni più concitate malgrado poi la fortuna non le assista fino in fondo. Il risultato talvolta, anche se negativo, è solo un dettaglio statistico che può nascondere una grande prova, proprio come quella - straordinaria - offerta da Amasanti e compagne. Il ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia infatti termina con l'Alsenese che vince al tie break ribaltando quello subito in Piemonte dieci giorni prima, ma perde 14-16 il set di spareggio dopo quasi tre ore totali di gioco e vede così svanire il sogno di approdare alla Final Four.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A discolpa delle padrone di casa (appesantendo anche l'umore del loro tifo) va detto che pesano due decisioni inadeguate della coppia arbitrale, rea di aver voluto rubare la scena alle protagoniste nei momenti decisivi del match: prima sul 22-21 per la Conad nel quarto parziale (vinto 23-25 dal Parella) chiamando in campo una diagonale alta e lunga di Fisanotti per un presunto tocco a muro e di fatto girando l'inerzia verso le ospiti poi nel golden set fischiando a Gorreri una palla accompagnata nel primo tocco difensivo proprio per il 14-16 finale. In una situazione di punto a punto e dopo così tanti minuti di gioco - dove bisogna contestualizzare la stanchezza di entrambe le squadre - ci voleva più buon senso, visto che molto difficilmente viene chiamato un fallo come il secondo in questione, e aspettare che a decidere una partita così tirata ed importante fosse un'altra giocata. Inutile tuttavia ora per la Conad continuare a recriminare sia sull'eliminazione sia sulle scelte arbitrali, sarà importante invece di non subire un contraccolpo psicologico e ripartire per i prossimi difficili impegni in campionato con rinnovata fiducia nelle proprie capacità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento