menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Bartoli ha giocato anche con Modena nella massima serie

Alessandro Bartoli ha giocato anche con Modena nella massima serie

Alla Canottieri arriva "mister promozioni" Alessandro Bartoli

Opposto del 1989, ha alle spalle sei salti di categoria ed esperienze in Serie A1 e Serie A2

Un rinforzo di spessore che aumenta ulteriormente la qualità del roster giallonero. La Canottieri Ongina dà il benvenuto ad Alessandro Bartoli, opposto classe 1989 che entra a far parte della rosa allenata da Mauro Bartolomeo e militante in serie B maschile (girone E1).

Nato il 4 settembre 1989 a Modena, Bartoli può vantare una carriera prestigiosa e ricca di soddisfazioni: dal 2007 al 2009 ha fatto parte del roster di A1 della squadra della sua città, per poi maturare due esperienze in A2 a Sora (2009-2010) ed Edilesse Conad Reggio Emilia (2010-2011). Il suo terzo anno pallavolistico di A2, il 2011/2012, lo ha visto festeggiare la promozione in A1 con la Sir Perugia, allenata da Boban Kovac e che in rosa vantava campioni come Vujevic e Petric. Il salto di categoria in terra umbra è stato solo il primo di una lunga serie per Bartoli, un vero e proprio “mister promozioni” con sei salti di categoria a cicli di tris consecutivi. L’elenco è proseguito prima a Ravenna (dalla B1 all’A2 con Bonitta in panchina nell’annata 2012-2013) e poi a Reggio Emilia (sempre approdando in A2, con Luca Cantagalli al timone tecnico).

Nella stagione 2014-2015 è approdato al Modena Est, dove ha giocato tre anni e conquistando due promozioni in A2 (in mezzo la rinuncia del sodalizio alla serie A). La sesta è arrivata nella stagione 2017-2018 ai play off con Campegine, eliminando in semifinale proprio la Canottieri Ongina. La storia recente l’ha visto indossare le maglie di Portomaggiore (2018-2019, semifinale play off di serie B), Geetit Bologna (secondi al momento della sospensione del campionato) e infine in questo inizio d’annata Cappu Volley, formazione lodigiana poi ritiratasi dal campionato di serie B.

“Quella di Bartoli – spiega il presidente della Canottieri Ongina Fausto Colombi – è un’opportunità che abbiamo colto e non un intervento programmato di mercato. L’infortunio di Amorico, la sua volontà di cercare una squadra per allenarsi ci hanno convinto a compiere questa scelta per arrivare a una rosa di 14 giocatori. Alessandro è fermo da un po’ di tempo, ma la sua carriera parla da sola e sarà un valore aggiunto”.

“Conosco Fausto – le parole del giocatore – da tanti anni, avevo già avuto contatti in precedenza. Dopo aver chiuso con Cappu Volley, non cercavo una squadra per non creare problemi a formazioni e gruppi già formati. Dopo una settimana che ero a casa, è arrivata la chiamata di Colombi e tra le varie richieste che mi sono giunte, mi è sembrata quella più adatta a me. E’ un ambiente che mi  piace, più piccolo di altre realtà ma con una società che è da anni in categoria e che fa bene, molto organizzata e desiderosa di fare il massimo. Ho sostenuto un paio di allenamenti, le sensazioni sono buone, ora con Nicola Amorico ai box per infortunio sono il più “vecchio” della squadra e devo dare molto più degli altri. E’ una squadra molto fisica, forse la più fisica dove ho militato. Io devo dare il massimo in ogni allenamento, saltare e tirare sempre al massimo, come mi ha chiesto anche coach Bartolomeo. Sono stato fermo un mese, ci vorrà un po’ di tempo per tornare in forma, ma sto lavorando tra campo e palestra pesi. Il mio obiettivo è dare il massimo in allenamento, poi se in partita serve il mio contributo anche solo per un punto per esempio in battuta, a muro o per una difesa io ci sono”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento