Questo sito contribuisce all'audience di

Il 26 torna Piacenza-Cuneo, gara dal sapore antico

A Santo Stefano appuntamento al PalaBanca per l'ultima partita del girone di andata. In programma anche una Lotteria, il Teddy Bear Boss e l'esibizione di Federica Infante

Si riparte dall’esultanza della Gas Sales sul campo di Bergamo per una vittoria nel confronto più atteso di questa prima parte di stagione che ha permesso a Piacenza di aumentare entusiasmo e autostima a livelli esponenziali. «Non abbiamo ancora fatto niente» hanno ammonito i giocatori più esperti. Verissimo, però vincere in casa della capolista imbattuta con una gara così autoritaria significa che i biancorossi hanno superato a pieni voti l’esame fino a questo momento più importante.

Dopo tre giorni trascorsi festeggiando anche Natale si torna in campo a Santo Stefano: appuntamento alle 19 al PalaBanca per una gara che ai tifosi storici fa tornare in mente i tanti incroci con Cuneo nella massima serie ma anche in Coppa Italia (per Piacenza una finale persa) e nelle coppe europee. Altri tempi, obiettivi diversi. Adesso la Gas Sales è ripartita e sta già viaggiando a grande velocità; dopo aver espugnato il Pala Agnelli non vuole inciampare di fronte ai piemontesi che recentemente hanno cambiato la guida tecnica portando in panchina l’esperto Roberto Serniotti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ l’ultima giornata del girone di andata e teoricamente la squadra di Massimo Botti potrebbe anche chiudere al comando la prima fase del campionato. Ipotesi che l’aritmetica rende ancora possibile ma che realmente è di difficile attuazione, visto che a una vittoria da tre punti contro Cuneo dovrebbe far seguito anche una sconfitta di Bergamo in casa di Cisano Bergamasco penultimo in classifica. Chiudere la fase ascendente in testa rappresenterebbe un’ulteriore iniezione di fiducia, ma cambierebbe poco per il futuro di Piacenza, che ha obiettivi più importanti da realizzare tutti nel 2019, fra Coppa Italia e play off.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contro l'Acqua San Bernardo i biancorossi dovrebbero ripresentare la formazione delle ultime settimane, giocheranno Paris-Fei, Copelli-Tondo, Yudin-Mercorio e Fanuli libero. Da capire quando tornerà completamente a disposizione Klobucar, che a Bergamo ha effettuato una parte del riscaldamento a conferma del fatto che lo sloveno si trova sulla via del recupero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento