Questo sito contribuisce all'audience di

Jan Klobucar: «Voglio arrivare in alto con la Gas Sales». VIDEO

Lo schiacciatore sloveno, di rientro dall'avventura ai Mondiali, presentato ufficialmente. «Cosa prometto ai tifosi? Di dare il massimo in ogni occasione»

La presentazione di Jan Klobucar

Quando dalle sue risposte in inglese si capisce in modo chiaro la parola Superlega, Massimo Botti interrompe subito Jan Klobucar. Sorride e cerca di portare il discorso sulle qualità tecniche del nuovo giocatore, ma ormai il dado è tratto. Non si pone limiti lo schiacciatore sloveno, presentato in mattinata nella sede dell’Associazione Proprietari Casa-Confedilizia di Piacenza: giusto così, lui che arriva dai Mondiali è scontato che punti in alto e chieda alla Gas Sales di sognare. Giusto anche che il tecnico Botti riporti tutti con i piedi per terra, a ognuno il proprio ruolo, ma questa Gas Sales sulla carta sembra una formazione in grado di agguantare almeno i play off. Poi, una volta arrivati agli spareggi promozione, nessuno si tirerà indietro.

«Ho scelto Piacenza - spiega lo sloveno - innanzitutto per il progetto che mi sembra allettante e poi perché stiamo parlando di una realtà conosciuta a livello internazionale. Cosa mi aspetto dalla Serie A2 alla mia prima esperienza italiana? So che è un campionato molto equilibrato dove ci attende una sfida tosta ogni domenica. Io sono pronto a fornire il mio contributo, ai tifosi posso promettere che darò il massimo in ogni occasione, voglio arrivare in alto con la Gas Sales».

Appena rientrato dai Mondiali giocati con la Slovenia, l’esperienza da ricordare anche se è stato poco impiegato. «Era la nostra prima avventura in una rassegna iridata, il risultato è stato positivo anche se forse potevamo anche aspirare a qualcosina in più. Ma complessivamente va bene così».

Poi si descrive tecnicamente. «Sono uno che non si accontenta mai, penso di poter migliorare a ogni allenamento. Oggi il mio punto forte è la ricezione, mentre al servizio devo ancora crescere parecchio». Al suo fianco Massimo Botti lo elogia. «E’ un giocatore che ci garantisce equilibrio in seconda linea ma è bravo anche in tutti gli altri fondamentali. Non a caso è stato l’ultimo ragazzo acquistato, non volevamo sbagliare e prima di chiudere la trattativa ci siamo informati bene ottenendo solo riscontri positivi». Per lui garantiscono anche Giani, Soli e Kovac, tecnici che l’hanno avuto in passato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento