Questo sito contribuisce all'audience di

Botti: «Se giochiamo così siamo un rullo compressore». Copelli: «Una vittoria che ci voleva». VIDEO e pagelle

Tecnico e centrale parlano della grande serata al servizio: «A noi i battitori non mancano e se giochiamo così è tutto più semplice anche a muro»

Il muro di Alessandro Tondo e Alessandro Fei

Serata più tranquilla Massimo Botti non poteva augurarsela: un’ora e un quarto senza patemi e una vittoria da tre punti mai in discussione per la sua Gas Sales contro Prata di Pordenone.

«E’ stata una delle due facce della nostra squadra, quella in cui giochiamo e diventiamo un rullo compressore senza trovare avversari».

Molto bene in battuta: se si eccettua i primissimi punti avete fatto la differenza al servizio con Fei, Tondo, Beltrami, ma in generale con tutti i protagonisti biancorossi.

«A noi i battitori non mancano. Chiaro che quando hai ottimi giocatori nel fondamentale devi anche sopportare dei momenti in cui arriva qualche errore di troppo. Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca, bisogna bilanciare bene le due cose e oggi ci siamo riusciti. Chiaro che l’equilibrio corretto va ancora trovato, ma a me interessa molto di più quando si gioca a pallavolo perché la battuta sappiamo di averla e può darci tanto».

Qualcuno lo hai anche scoperto, non avevi Canella da utilizzare nel cambio under con Copelli e hai inserito dai nove metri Beltrami che ha dato ottime risposte.

«Conoscevamo le sue qualità e infatti era un inserimento che mi sollecitavano. Ma anche Canella in salto-float è molto valido e in più Beltrami ci torna utile a muro e preferisco utilizzarlo a rete. Ma viste le circostanze odierne ne abbiamo approfittato e il risultato è stato più che positivo».

La grande serata dai nove metri vi ha facilitato anche il compito a muro.

«La partita è andata via liscia, logico che con un servizio simile la fase break guadagna in smalto. Ma noi dobbiamo essere in grado di giocare bene anche quando la battuta non ci sostiene».

Adesso vi attende una settimana importante, domenica siete in casa di Bergamo capolista imbattuta.

«C’è curiosità di incontrare la prima in classifica, andremo con la voglia di confrontarci, ma è una gara che di fatto non decide nulla. Però siamo curiosi di capire i nostri progressi anche come costanza di rendimento».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento