menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giulio Sabbi, miglior marcatore biancorosso con 15 punti

Giulio Sabbi, miglior marcatore biancorosso con 15 punti

Una Gas Sales in maschera e con la testa ai play off cede 3-0 in casa di Cuneo

Sconfitta ininfluente per i biancorossi, che domenica prossima attendono Brescia al PalaBanca per Gara1 dei quarti di finale promozione

E’ una sconfitta che vale solamente per le statistiche, una di quelle da mandare in archivio prima ancora di salire sul pullman per rientrare a Piacenza. Il 3-0 subito dalla Gas Sales in casa di Cuneo non intacca nulla in casa biancorossa: troppi cambi in formazione e testa evidentemente già concentrata su domenica prossima (quando inizieranno i play off) per prendere in considerazione il risultato negativo. Per la squadra di Botti si è trattato di un discreto allenamento e nulla più, un avvicinamento a Gara1 dei quarti di finale che vedrà Piacenza impegnata al PalaBanca contro Brescia. Allora sì che non si potrà sbagliare niente e servirà una Gas Sales scintillante.

LA GARA PUNTO A PUNTO

Massimo Botti contro Cuneo ha puntato a far riposare chi in queste settimane si era sobbarcato un super lavoro dando spazio ai giocatori meno utilizzati, per consentire a tutti di riprendere il ritmo partita. Unici quasi sempre in campo Paris e Sabbi, per proseguire il lavoro iniziato con l’arrivo del nuovo opposto, mentre Fei e Tondo hanno seguito tutto l’incontro dalla panchina e Yudin è stato schierato solamente nella terza frazione. Così Piacenza è scesa sul terreno di gioco con Copelli e Canella al centro (quest’ultimo sostituito in un paio di occasioni da De Biasi), la coppia Ingrosso-Mercorio schiacciatori e Famuli libero, mentre nel corso dell'incontro è stato concesso qualche sprazzo anche a Ceccato, Beltrami e al secondo libero Cereda. I biancorossi hanno faticato a contenere Caio, opposto di Cuneo, al termine miglior marcatore con 18 punti e il 63 per cento in attacco, grande protagonista soprattutto nel finale di secondo set, quando ha dato vita a una sfida nella sfida contro Sabbi, capace complessivamente di mettere a terra 15 palloni. Proprio il finale della seconda frazione si è rivelato decisivo, con la squadra di Serniotti che ha preso il largo nel terzo parziale impedendo a Piacenza di trovare una minima reazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento