menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Fei, capitano della Gas Sales

Alessandro Fei, capitano della Gas Sales

Fei: «E' stato un rientro tosto. Adesso proviamo a chiudere la serie a Spoleto». VIDEO

Il capitano della Gas Sales è tornato in campo dopo due settimane di stop. «Sono contento, la squadra non si è persa d'animo in nessuna occasione»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pubblico ha accolto il suo rientro con un’ovazione, perché avere Alessandro Fei in campo significa affrontare i play off con una grande tranquillità in più. Lui ha subito risposto presente, nonostante una preparazione giocoforza deficitaria a causa delle poche sedute in palestra ancora nelle gambe. Ma i 6 punti messi a referto in poco più di due set con battuta, muro e attacco testimoniano che il capitano è tornato.

Come è stato questo tuo ritorno?

«Tosto – spiega il centrale biancorosso – perché è un paio di giorni che mi alleno. Anche se chiamarlo allenamento è eccessivo, visto che mi sono limitato a qualche salto. La partita con Spoleto è stata un bel risveglio, ero fermo da due settimane e come era prevedibile ho fatto molta fatica. Ma sono contento perché la squadra ha giocato molto bene, non ci siamo persi d’animo in nessuna occasione cercando di ottenere sempre il massimo. I punteggi dei set sono abbastanza netti, andiamo a Spoleto con una bella carica».

Siete stati bravi a recuperare perché nella prima frazione avanti 24-21 i vostri avversari sono riusciti a ribaltare il risultato. Ma al cambio di campo avete ripreso in mano le redini del gioco.

«Abbiamo visto che recuperare qualche punto ci riusciva bene. Non avevamo la tensione di affrontare uno squadrone, loro sono un ottimo gruppo ma non uno squadrone, di conseguenza non abbiamo pensato troppo e siamo riusciti a giocare al nostro livello. I punteggi sono abbastanza chiari».

Massimo Botti però non era soddisfattissimo e ha detto: per vincere a Spoleto bisognerà giocare ancora meglio.

«Questo è ovvio. In casa loro avranno anche un pubblico molto caldo a proprio favore e i nostri avversari scenderanno in campo con una carica differente. Noi andremo con la consapevolezza di essere avanti 1-0 dunque con la giusta tranquillità, ma allo stesso tempo non saremo arrendevoli. Proveremo a chiudere la serie e vedremo cosa succede».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento