Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Ferretti: «Con Caserta dipenderà tutto da noi»

Una settimana di stop per tirare il fiato, come un lungo respiro a pieni polmoni prima del rettilineo finale. Il Bakery dovrà ripartire facendo tesoro di quanto raccolto nella prima parte del girone di ritorno, dove la formazione di Andrea Pistola...

Chiara Ferretti, alla sua prima stagione in Serie A
Una settimana di stop per tirare il fiato, come un lungo respiro a pieni polmoni prima del rettilineo finale. Il Bakery dovrà ripartire facendo tesoro di quanto raccolto nella prima parte del girone di ritorno, dove la formazione di Andrea Pistola non ha sbagliato un colpo, mettendo insieme in sole 5 gare quasi lo stesso bottino di tutta la sua regular season fino al giro di boa.  Il calendario però ora costringe Do Carmo e compagne a ritmi serrati: le piacentine dovranno affrontare due impegni ravvicinati. Il primo sabato 7 marzo alle 20.30, contro la Volalto Caserta,  scontro diretto in chiave salvezza, il secondo mercoledì 11 marzo alle 20.30 per affrontare Vicenza. Due gare in cui le biancorosse potranno contare sul fattore campo, poiché in entrambi i casi si giocherà a PalaBakery per provare a ripetere il percorso, sin qui più che positivo, delle ultime partite.  
Uno dei fattori che ha consentito alle giocatrici del presidente Beccari di cambiare passo è l’apporto costante della panchina. Lo dimostra Chiara Ferretti, che ha dovuto pazientemente attendere il suo momento e superare un fastidio alla schiena che le impediva di essere protagonista, ma quando è stata chiamata in causa, come ad Aversa, ha dato una grossa mano a tutta la squadra.  La schiacciatrice classe ’89 è, come molte compagne, alla sua prima esperienza in serie A, eppure ha dimostrato di poter dire la sua anche sul teraflex rosa della pallavolo che conta. 

Come avete sfruttato questa settimana di pausa?
«Abbiamo ricaricato le batterie dopo 5 partite  affrontate al massimo, ne avevamo bisogno; questo non significa che abbiamo tralasciato gli allenamenti: in palestra abbiamo lavorato sodo. Sappiamo che ora ci attende un calendario particolarmente complicato e ci stiamo preparando al tour de force della prossima settimana».

Cosa hai pensato quando il tecnico ti ha detto di entrare in campo ad Aversa?
«Arrivavo da due settimane complicate, in cui i problemi alla schiena mi hanno impedito di giocare. Ero molto tesa, se devo essere onesta. Una volta in capo però mi sono sciolta: avevo tanta voglia di fare bene e credo di aver fatto del mio meglio.  Non sono ancora al 100%, ma sto recuperando per essere ancora più competitiva».

Ultime 5 partite tutte al tiebreak. Come te lo spieghi?
«Sono anche 5 partite in cui questa squadra porta a casa punti, quindi ben venga il tiebreak. Io credo che questa costante si spieghi con la nostra grinta: non molliamo mai ed abbiamo voglia di lottare con tutti, anche quando il punteggio non è dalla nostra parte. Questo atteggiamento finalmente ha iniziato a dare i suoi frutti: ora sta a noi continuare su questa strada».

E' differente preparare una gara contro una formazione di vertice da un match per la salvezza?
«Teoricamente sì, ma non nel caso della partita con Caserta. La Volalto ha una classifica che non le rende giustizia ed è tosta quanto le altre che abbiamo incontrato dopo il giro di boa. Sarà una partita difficilissima e non possiamo permetterci di sottovalutare il nostro avversario:  la affronteremo esattamente come se dovessimo incontrare la prima in classifica».

Che gara ti aspetti con Caserta?
«Sembra una frase fatta, ma sarà davvero una lotta all’ultimo pallone. Di fronte avremo giocatrici come Soraia e Percan che sono veramente molto insidiose. Dovremo cercare di contenerle con ogni mezzo. Il resto dipenderà solo da noi: dobbiamo far emergere il nostro gioco e portare la gara sui binari giusti». 

BIGLIETTI - Il biglietto della gara contro la Volalto Caserta avrà il costo di soli 3 euro; ingresso gratuito per ragazze e ragazzi sotto i 16 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento