Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Applausi per il Bakery, anche Monza ko

 Chiamatelo tie-Bakery! O ammazza-grandi, se preferite ma guai a montarsi la testa perché l'obiettivo finale, leggasi salvezza senza play-out, è più vicino ma manca ancora tanto e le ragazze di coach Pistola saranno padrone del proprio destino se...

L'esultanza delle piacentine a fine gara
 Chiamatelo tie-Bakery! O ammazza-grandi, se preferite ma guai a montarsi la testa perché l'obiettivo finale, leggasi salvezza senza play-out, è più vicino ma manca ancora tanto e le ragazze di coach Pistola saranno padrone del proprio destino se giocheranno le restanti tre gare come l'ultima, anche se sarebbe opportuno ora iniziare a raccogliere il bottino pieno in almeno una di queste.
Quello che è certo è che Piacenza nel girone di ritorno non muore mai, infila l'ottavo tie-break nelle ultime nove partite e al PalAnguissola cade anche un'altra big del campionato, Monza, seconda in classifica che sparisce dal match quando il Bakery va valere la miglior condizione fisica.

Le piacentine stanno facendo il proprio dovere in campo, salgono a quota 23 ma dovranno anche sperare che arrivino buone notizie dai campi in cui sono impegnate le dirette rivali. Per arrivare al grande traguardo manca poco e l'ultimo chilometro è iniziato superando bene l'asperità di giornata: vincere contro la Saugella significa prendere un forte slancio psico-fisico per affrontare gli ultimi metri.
Tuttavia l'avvio di match non è dei più incoraggianti, Monza fa pesare subito la sua posizione in classifica e vola a +5 (3-8) costringendo Pistola al time-out discrezionale per schiarire le idee alle sue ragazze. Gli effetti si vedono poco per volta e grazie ad un turno in battuta insidioso di Fava, la Bakery va in vantaggio con un muro di Giuliodori (10-9) e manterrà la testa davanti nel punto a punto che porterà al 25-23 firmato sempre dalla centrale anconetana.

Il pubblico prova a dare più di una mano alle proprie beniamine, però non basta perché nel secondo parziale le vede inseguire senza mai avvicinarsi troppo alle ospiti. Il 5-13 segnato da Rossi-Matuszkova sembra una sentenza inappellabile per le piacentine che non trovano il bandolo della matassa. O meglio, sanno che sbagliando di meno possono restare in corsa ma non riescono a dimostrarlo e la Saugella scappa via senza problemi fino al 19-25 siglato da Bonetti.
Anche la terza frazione inizia male come è finita la precedente: 0-4,  Pistola chiama subito il tempo e i frutti si vedono però a tratti perché appena Piacenza recupera con grande dedizione (7-8, 12-13, 20-22), arrivano errori da matita rossa che le rimanda indietro. L'ace di Facchinetti che decreta il 20-25 fa pendere l'ago della bilancia a favore delle brianzole, benché in realtà al netto dei falli commessi, le biancorosse se la possono giocare eccome. 
Infatti nel quarto set la reazione è servita con una bella prova corale, per effetto dei cambi del mister che si inventa i soliti cambi che stravolgono positivamente il match (molto bene Fiesoli per una spenta Viganò, ex di turno). L'assolo della Bakery tocca anche il +5 (18-13), grazie ad un servizio incisivo che mette in difficoltà la loro seconda linea e ad una difesa attenta e reattiva. Saranno questi due fondamentali che porteranno i 2 punti in classifica. Solo nel finale di set c'è da soffrire per il violento ritorno di Monza ma una pipe di Saguatti fissa il 25-22 e l'ennesimo quinto set da giocare.

L'ultimo parziale, se possibile, è ancora migliore di quello precedente. Dopo il break iniziale di Piacenza (3-0), i titoli di coda iniziano a scorrere quando Balboni e Devetag confezionano un orrore in fast (la palleggiatrice non trova la sua centrale che salta a vuoto con la palla che vola verso la postazione dei segnapunti), proseguono poi quando Moretto (10-5) e Fiesoli (12-6) piazzano due muri solitari che fanno esplodere il palazzetto.
Un missile-aquilone di Rossi Matuszkova vale il 15-9, ed il 3-2 del Bakery, per la felicità incontenibile di giocatrici, tecnico e tifosi: un gruppo così merita ampiamente di restare in categoria e adesso tocca a loro farsi regalarsi la salvezza.

BAKERY PIACENZA-SAUGELLA MONZA 3–2
(25-23; 19-25; 20-25; 25-22; 15-9)
BAKERY PIACENZA: Viganò 4, Fiesoli 10, Giuliodori 23, Do Carmo 7, Saguatti 15, Cambi 4, Fava 2, Moretto 4, Ferretti, Gioia 2, Cecchetto (L). NE: Rocca. All Andrea Pistola
SAUGELLA TEAM MONZA: Nomikou 6, Balboni 1, Saveriano, Rossi Matuszkova 22, Coatti, Bonetti 5, Astarita 18, Devetag 16, Facchinetti 11, Bisconti (L). NE: Bruno. All Davide Delmati
Simone Carpanini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento