Questo sito contribuisce all'audience di

Volley A2 - Bakery, esame tosto verso la salvezza

A tre settimane dalla fine del campionato l’unica distrazione per il Bakery poteva essere rappresentata dall’eclissi solare ma poiché, almeno sopra i nostri cieli, è stata un mezzo flop e la prossima ci sarà solo fra dodici anni, la banda...

Il gruppo del Bakery, chiamato all'ultimo sprint verso la salvezza
A tre settimane dalla fine del campionato l’unica distrazione per il Bakery poteva essere rappresentata dall’eclissi solare ma poiché, almeno sopra i nostri cieli, è stata un mezzo flop e la prossima ci sarà solo fra dodici anni, la banda biancorossa resta pienamente concentrata sulle quattro gare che le restano da giocare, decisive per ottenere una meritata salvezza, mettendosi poi alla finestra all’ultima giornata, quando osserverà il turno di riposo, sperando di essere già al sicuro. 
Considerando che a tutt’oggi le retrocessioni dirette sono due e che terzultima e quartultima (posizioni attualmente occupate da Caserta a 18 punti e Piacenza a 21) spareggeranno per restare in A2 qualora tra loro ci fosse un distacco inferiore alle cinque lunghezze, le occasioni per cercare di mantenere un posto in categoria anche per l’anno prossimo vanno tutte sfruttate al meglio, proprio come ha ben fatto il Bakery nel girone di ritorno andando a punti sette volte su otto partite. 

Il traguardo non è lontano ma non sarà semplice raggiungerlo perché l’ultimo chilometro del campionato delle ragazze di coach Andrea Pistola inizia sabato sera al PalAnguissola (ore 20.30) con la ventiduesima giornata (nona di ritorno) ed il match contro la Saugella Monza, seconda forza del campionato e reduce dal 3-2 inflitto alla capolista Bolzano, è molto simile ad una salita impegnativa sulla quale puoi soffrire tanto. Ecco, se poi nella pallavolo esistesse una regola transitiva, verrebbe da dire che Monza, avendo sconfitto Bolzano, battuto a sua volta da Viganò e compagne, non dovrebbe avere problemi con Piacenza ma invece sappiamo che non è così.

Le piacentine si sono rimesse in carreggiata dopo lo scivolone interno nello scontro diretto con Caserta portando prima Vicenza (seconda in classifica) al quinto set e poi battendo Pavia al tie-break, quindi normale pensare che anche contro la Saugella (finalista dei play-off promozione l’anno scorso) sarà una battaglia e il tecnico Pistola sa che non bisognerà mollare di un centimetro
«Conosciamo bene il valore delle avversarie che hanno un organico attrezzato per salire in A1 e con un opposto che può fare la differenza in ogni momento (la Rossi Matuszkova è la cannoniere del torneo con 428 punti, ndr) pertanto noi cercheremo di contenerla senza tralasciare le altre. Le mie ragazze sono tutte pronte a dare il proprio contributo e in queste ultime quattro partite vogliamo fare sempre punti per avvicinarci il più possibile alla zona tranquilla. Il lavoro svolto in settimana mi dà sempre spunti per pensare a che tipo di sestetto schierare, sfruttando al meglio anche la panchina. Ora pensiamo ad una gara alla volta senza calcoli e spero già contro la Saugella di poter uscire tra gli applausi e non a mani vuote». 
Per il Bakery superare indenne l’asperità chiamata Monza sarebbe un ottimo trampolino di lancio verso la salvezza.     
Simone Carpanini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento