rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Volley A1 maschile

Leal: «I playoff sono così: mai mollare fino alla fine». VIDEO e pagelle

Dallo schiacciatore della Gas Sales Bluenergy i complimenti a Gironi: «E' entrato al servizio e ha dato la svolta»

GSE_banner_322x250_statico-2

Selfie, autografi e anche una foto con la bandiera del Brasile. Yoandy Leal è richiestissimo a fine partita, poi arriva a commentare la vittoria con Milano.

Siete stati davvero a un passo dalla sconfitta, avete annullato anche tre match point poi avete fatto girare l'incontro dalla vostra parte.

«E’ stato bravo Gironi al servizio, è entrato bene e ha dato la svolta. I playoff sono così, non bisogna mollare fino alla fine; loro hanno abbassato un po’ il ritmo, noi abbiamo approfittato di questa situazione a abbiamo portato a casa la partita».

Eravate partiti molto bene con un buon primo set, poi a metà del secondo vi siete incartati.

«Siamo stati avanti fin verso la fine del secondo parziale, poi dopo averlo perso siamo un po’ calati perché credevamo di vincerlo. Ma l’importante era conquistare la partita, siamo felici di esserci riusciti».

Adesso siete avanti 2-1 nella serie e avete due match point a disposizione. Questo cambia qualcosa?

«Dobbiamo riposare e poi pensare alla prossima domenica cercando di chiudere a Milano».

Il fatto che riusciate a vincere anche quando non giocate benissimo è un aspetto positivo in più di questa squadra?

«Non possiamo mollare mai. Tutte le avversarie sono forti, dobbiamo restare sempre attenti poi tocca al campo dire l’ultima parola».

LE PAGELLE

Brizard 6,5: la voglia di vincere è enorme e lo dimostra subito, quando si scontra in difesa con Scanferla. La palla non era la sua, ma fa capire che non vuol fa cadere niente. Qualche scelta si rivela discutibile, ma è comprensibile che fatichi perché corre per il campo per tutta la gara visto che la ricezione ha delle grosse pecche

Romanò 6,5: l'immagine della Piacenza di oggi. Un errore da matita nera quando sbaglia l’appoggio nel finale di tie break, ma non si scompone e quando va al servizio chiude la gara

Caneschi 7: in ogni momento importante c’è la sua firma, come quando gioca il pallone difficilissimo che chiude il primo set o firma il muro più importante fino a questo momento della stagione, il 12-11 su Ishikawa nel quinto set

Simon 6,5: così così in avvio, poi quando la squadra vede il burrone sempre più vicino se la carica sulle spalle e la porta lontano dai pericoli

Lucarelli 6: ha ragione Anastasi, a lungo ti chiedi se stia giocando il vero Ricardo o un parente con la sua maglia. Poi quando conta ecco che il campione emerge

Leal 7-: alcuni punti sono davvero di platino. In attacco è in assoluto il più costante, vero che in seconda linea gli avversari lo individuano come il punto debole, ma quando la palla è dalle sue parti vicino a rete si può stare sicuri che finisca per terra

Scanferla 6+: alti e bassi come tutta la squadra. In questa serata Piacenza fatica in ricezione, lui prova a tenere a galla la barca e infila anche qualche bella difesa

Gironi 7,5: entra e firma un ace in un momento bollente del secondo set, fa ancora meglio nel quarto parziale quando grazie alla sua serie in battuta Piacenza riapre l’incontro. L’immagine di come deve essere la Gas Sales Bluenergy: anche chi gioca un minuto sulle due ore e mezza di partita può fare la differenza

Recine 5: gli chiedono di cambiare l’inerzia della gara nel momento peggiore di Piacenza. Non ci riesce, poi non ha più la possibilità di trovare spazio

Andringa 6: non fa miracoli, ma non sbaglia le cose semplici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leal: «I playoff sono così: mai mollare fino alla fine». VIDEO e pagelle

SportPiacenza è in caricamento