rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Volley A1 maschile

Romanò, Bovolenta e Galassi battono Leal e Lucarelli in Vnl. «Restiamo concentrati sul nostro obiettivo»

Finisce 3-2 per l'Italia la gara del Maracanazinho; per gli azzurri quarta vittoria in altrettanti incontri

Romanò, Galassi e Bovolenta superano Leal e Lucarelli in Vnl. C'è tanta Piacenza del passato, del presente e del futuro nella vittoria per 3-2 dell'Italia contro i padroni di casa del Brasile al Maracanazinho, storico impianto da cui nel 1990 partì l'era della Generazione di fenomeni. Quarta vittoria su quattro per la formazione di De Giorgi, che adesso si sposta in Canada per la seconda tappa di Vnl.

La partita è a senso alternato, con i brasiliani bravi a conquistare primo e terzo set, l'Italia brava a tenere alta la concentrazione facendo proprio il secondo e il quarto set prima di portare a casa il tie break decisivo grazie anche alla girandola di cambi effettuata da De Giorgi nel corso della gara mandando in campo Porro, Bovolenta e Galassi, oltre ad Anzani dall’inizio, bravi a farsi trovare pronti. Tra i numeri in evidenza Alessandro Michieletto, miglior realizzatore dell'incontro con 22 punti, autore anche di 2 servizi vincenti sui 9 di squadra.
La vittoria conferma in alto nel ranking l'Italia che conquista oggi 3,59 punti portandosi anche in testa alla classifica di VNL in solitaria con 4 vittorie e 11 punti.
La delegazione azzurra si sposterà domani in Canada, in vista della week 2 di Volleyball Nations League, in programma dal 4 al 9 giugno ad Ottawa. Il viaggio prevede un volo nel primo pomeriggio da Rio de Janeiro a San Paolo per poi spostarsi in serata da San Paolo a Montreal.

De Giorgi manda in campo Anzani per Galassi dall’inizio in coppia con Russo al centro, la solita diagonale formata da Giannelli e Romanò, Michieletto e Lavia schiacciatori con Balaso libero. Il Brasile schiera Cachopa in palleggio. Il primo punto porta la firma di Simone Anzani, suo il primo tempo che apre la partita. Punto a punto nella prima parte di set, il block out di Darlan vale il 4-4. Fase di studio tra le squadre due errori al servizio prima da una parte poi dall’altra valgono il 7-7, il muro di Flavio su Romanò porta avanti il Brasile 8-7. Darlan prova ad allungare, suo l’attacco del 11-9 a favore del Brasile. L’errore in attacco di Michieletto porta il Brasile sul 14-10. Massimo vantaggio per il Brasile, il 18-12 lo firma Flavio, sempre il centrale di Perugia ferma Michieletto a muro, 19-12. De Giorgi manda in campo Porro per Michieletto, lo schiacciatore ligure firma il punto numero 13 per l’Italia a 7 lunghezze di distacco dal Brasile che continua a passare dal centro, di Lucas il punto del 23-17, primo set conquistato dal Brasile col punteggio di 25-17.

Stesso 6+1 del primo set per De Giorgi, torna in campo Michieletto. Il primo punto del set è di Lucarelli, suo l’attacco vincente da seconda linea del 1-0. Italia subito avanti, l’ace di Michieletto vale il 6-3, il block out di Lavia il 7-3. La ricezione lunga su servizio di Lucas permette al Brasile di chiudere il punto numero 5 portandosi a due punti dagli azzurri, Lavia spezza il break verdeoro, suo il punto del 8-5. L’Italia gestisce bene il vantaggio, il pallonetto di Lavia porta sul 12-7, l’ace dello stesso schiacciatore calabrese sul 13-7, massimo vantaggio. Darlan prova a suonare la carica in casa Brasile, suo l’attacco vincente che accorcia a 5 le distanze. Bernardo manda in campo Bruno per Cachopa. Il primo tempo di Russo porta nuovamente l’Italia sul +7, 17-10. Cachopa torna in campo per Bruno, Brasile falloso in questo secondo set, Italia avanti 22-13. De Giorgi manda in campo Sbertoli al servizio sul 24-15, la ricezione lunga del Brasile permette all’Italia di chiudere 25-15, lo slash vincente è di Michieletto. 

L’Italia torna in campo col 6+1 iniziale, il primo tempo di Lucas vale il primo punto del set. L’Italia è brava a tenere in vita la palla chiusa poi da Giannelli per il 2-1 a favore degli azzurri. Darlan porta avanti il Brasile 4-3. Il muro di Leal vale il 9-4 per il Brasile, dentro Porro per Lavia. L’attacco out di Bovolenta, entrato nel corso terzo set per Romanò, porta il Brasile sul 13-6, lo stesso Bovolenta firma l’ace del punto numero 7 per gli azzurri. Dentro Galassi per Russo, Michieletto mette a terra il punto che tiene gli azzurri a quattro lunghezze dai brasiliani. L’Italia si avvicina al Brasile, il muro di Michieletto porta ad un punto il distacco 16-15, break di 5-0 dell’Italia. Dentro Sbertoli al servizio sul 22-21 a favore del Brasile che allunga sul 23-21 grazie ad una palla spinta sulle mani del muro azzurro da Lucarelli. Il primo tempo di Flavio conquista la priam palla set, chiusa da Lucarelli per il 25-22 finale. 

De Giorgi manda in campo subito Porro, Bovolenta e Galassi per Lavia, Romanò e Russo nel quarto set. L’Italia inizia bene il set avanti 6-3. Il block out di Bovolenta porta gli azzurri sul 9-4, ancora Bovolenta a segno per l’11-6. Il Brasile prova ad accorciare le distanze sull’Italia, il muro di Lucarelli è il punto numero 9 per i verdeoro, Italia avanti 13-9. Prima Porro in attacco, poi Anzani al servizio, l’Italia allunga sul 16-11. Galassi alza il muro, l’Italia si porta sul 20-13, ancora Galassi al servizio per il 22-15. Bernardo cambia la diagonale con l’Italia avanti di sei lunghezze 23-17. Il muro di Michieletto su Lealvale il 24-17, set chiuso dagli azzurri 25-17 con l’ace di Giannelli.

Tie break che inizia con Bovolenta, Porro e Galassi in campo. Il muro fuori di Michieletto vale l’1-1. Porro a segno da seconda linea 3-3.  Porro firma il 7-5, suo il block out vincente. Il Brasile non lascia spazio all’Italia trovando la parità sul 10-10 in un finale di match ad altissima intensità, Michieletto conquista da seconda linea il punto del 11-10. L’Italia conquista la sua quarta vittoria in rimonta sul Brasile facendo sui il tie break col punteggio di 15-13.


Fefè De Giorgi: "Sono stati quattro match importanti per noi sappiamo quello che stiamo cercando e quindi abbiamo messo in ogni partita la nostra capacità anche di migliorarcie di interpretare la gara. E' un bilancio sicuramente positivo e lo è ancora di più con la chiusura di questa partita col Brasile, vincere qua al Maracanès è sempre è sempre una bella storia e dopo una bella battaglia, avendo vinto di squadra è ancora più bello. Anche perchè con due ragazzi di 20 anni che sono entrati, con Anzani, con altri, insomma con tutti siamo riusciti a girare la partita.
Il bilancio di questa settimana è positivo. Quello che noi dobbiamo cercare è chiaramente quello che facciamo ogni partita, ma anche con la testa di una squadra che ragiona per crearsi in questa stagione, che non sarà lunghissima. Ma queste sono partite importanti. Per noi sono molto di preparazione, ogni partita ha un suo significato di vittoria e di sconfitta e quindi sono importanti. Il bilancio è sicuramente positivo, poi chiaro che abbiamo delle cose da migliorare.
Siamo arrivati a questa WNL con qualche allenamento assieme, quindi anche le partite ci stanno servendo, ci servono per riprendere un pò di meccanismo. Devo ringraziare anche tutti i ragazzi, lo staff e tutti quelli che stanno seguendo tutti e due i gruppi a Cavalese con l'Under 22 e il gruppo B dei giocatori che fanno parte del gruppo VNL. So che si stanno impegnando tantissimo e questo è importante perché insomma bisogna farsi trovare pronti sicuramente in questa VNL.
In Canada sarà molto importante, ora andremo direttamente in Canada, avremo qualche giorno di stacco e poi iniziamo a allenarci, faremo due amichevoli con il Canada e ci prepariamo meglio possibile a quest'altra settimana”.

Alessandro Bovolenta: "E' stata veramente una squadra molto tosta da affrontare, sapevamo tutti la squadra che era, sono molto contento di questo esordio in VNL. Domani è il mio compleanno, credo che il regalo è stato fatto, perciò sono molto contento della vittoria per i compagni.
Il nostro è sicuramente un percorso che sappiamo e che dobbiamo fare un passo alla volta e piano piano i risultati arriveranno. Perciò dobbiamo fare questo partita per partita e non mollare mai. Devo dire grazie ai compagni per la fiducia, di Simone e veramente di tutti quelli che mi hanno accolto in campo e fuori. Perciò è stato veramente facile. Sono tranquillo, dai. Ora tutti in Canada, un pò di pausa e poi subito al lavoro. Non molLeremo".

Gianluca Galassi: "È stata una partita difficilissima, intensa, con alti e bassi da tutti i due i lati del campo. Siamo stati bravi a continuare a crederci, a portarla il più lungo possibile e poi alla fine per delle inerzie siamo riusciti a portarla a casa e quindi non possiamo che essere più felici.
Siamo 14 giocatori incredibili, ce ne sono altri 16 a Cavalese che sono altrettanto incredibili. Quindi è un gruppo grande con dei talenti incredibili che possono fare bene e giocare benissimo in queste partite.
La chiave di oggi è stata la pazienza perché in un palazzetto così, anche l'anno scorso abbiamo fatto molta fatica, si è visto subito l'inizio, il primo set che siamo andati subito un po' sotto, poi con pazienza e con fiducia nei nostri mezzi siamo riusciti a fare un punticino alla volta, riprendere e poi a portarla a casa alla fine.
È lunga, ancora lunga, però Abbiamo un nostro obiettivo che io probabilmente non devo dirlo ma lo sappiamo già tutti e quello dovrà essere. Quindi una partita alla volta, concentrati come abbiamo fatto questa week di VNL e speriamo di fare così bene anche in Canada".

ITALIA-BRASILE 3-2

(17-25, 25-15, 22-25, 25-17, 15-13)
ITALIA: Michieletto 22, Giannelli 4, Lavia 6, Romanò 6, Anzani 9, Russo 7, Balaso (L), Porro 9, Sbertoli 0, Bovolenta 10, Galassi 5, Laurenzano (L). N.e. Recine, Sanguinetti.All. De Giorgi.
BRASILE: Leal 17, Fernando 0, Lucas 9, Lucarelli 16, Flavio 8, Darlan 16, Thales (L), Alan 2, Bruno 0, Mauricio 0, Adriano 0. N.e. Honorato (L), Isac, Arthur. All. Bernardo.
ARBITRI: Collados Fabrice (FRA), Ivanov Ivaylo (BUL)                      
NOTE - Durata set: 24, 23, 32, 25, 20. Italia: 9 a, 20 bs, 10 mv, 27 et. Brasile: 1 a, 16 bs, 13 mv, 26 et.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Romanò, Bovolenta e Galassi battono Leal e Lucarelli in Vnl. «Restiamo concentrati sul nostro obiettivo»

SportPiacenza è in caricamento