Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Tencati: «Siamo carichi per Modena». VIDEO

Fino a qualche tempo fa nessuno si aspettava che Piacenza-Modena potesse essere il big match di giornata. Invece a due settimane dal termine del girone d’andata la partita clou della Superlega è proprio Lpr-Azimut: merito soprattutto della...

Tencati (al centro) festeggia con Hierrezuelo e Alletti

Fino a qualche tempo fa nessuno si aspettava che Piacenza-Modena potesse essere il big match di giornata. Invece a due settimane dal termine del girone d’andata la partita clou della Superlega è proprio Lpr-Azimut: merito soprattutto della scintillante serie dei biancorossi, capaci di infilare otto successi negli ultimi nove appuntamenti in campionato. Così se a inizio stagione il divario fra le due squadre sembrava elevatissimo, al confronto diretto la formazione di Giuliani e quella di Piazza arrivano quasi appaiate. La classifica testimonia di quattro punti di differenza a favore degli ospiti, che però negli ultimi tre appuntamenti hanno portato a casa solamente un successo (l’ultimo, con Trento) e due sconfitte con Monza e Molfetta. I bookmaker danno Modena come favorita ma con quote solo leggermente migliori rispetto a quelle di Piacenza.

«E’ un big match a sorpresa – spiega Luca Tencati – non tanto per la squadra di Piazza, quanto per la nostra posizione in classifica, una gara che sarebbe comunque stata bella da giocare, con questa graduatoria lo sarà ancora di più. Affrontiamo una grande squadra, entreremo in campo carichi perché sappiamo di avere un’occasione importante per fare risultato dopo il successo con Trento che ha portato in tutto l’ambiente tanto entusiasmo».

Modena ha la migliore battuta del campionato, Piacenza la ricezione più solida. La partita si giocherà principalmente su questi due aspetti?
«Non solo. Sia noi sia i nostri avversari facciamo bene anche altri fondamentali. Certo, arginare il loro servizio o magari sperare che i modenesi non siano tutti in giornata sarà importante e potrebbe facilitarci il compito».

Che momento state attraversando? Avete disputato una grande partita contro Trento e tre giorni dopo siete stati protagonisti di un incontro meno brillante contro Padova. Ma le squadre forti sono quelle che riescono a vincere anche non giocando al massimo.
«Noi scendiamo sempre in campo per conquistare il successo; nelle amichevoli precampionato si guarda cosa funziona e cosa no, quando iniziano le partite che contano sono i punti l’aspetto importante, soprattutto quando si è impegnati ogni tre giorni. Siamo stati bravi a restare concentrati e non ripetere contro Padova la partita di Vibo Valentia che ci è costata la sconfitta. Domenica abbiamo giocato bene i punti importanti, quelli che arrivano dopo il 20. Siamo stati bravi e basta».

Questa squadra dove può arrivare?
«Non lo sappiamo nemmeno noi. Forse non credevamo di essere in questa posizione prima di metà campionato, ma adesso non significa che possiamo porci chissà quali obiettivi. Siamo una buona squadra, in avvio abbiamo avuto dei problemi legati a qualche infortunio e al caso Marshall ma ne siamo usciti bene. Adesso vediamo come evolverà la stagione; se dovesse arrivare qualche sorpresina con Leo potremmo ottenere una spinta ulteriore, altrimenti abbiamo visto che possiamo mettere in campo una buona pallavolo puntando ad arrivare nelle prime cinque-sei posizioni della Superlega per poi andarci a giocare un buon play off».

A livello personale che giudizio dai alla tua prima parte di stagione? In estate non eri inserito fra i titolari, poi per vari motivi stai giocando tanto e lo fai anche bene.
«All’inizio ho fatto un po’ fatica, nelle ultime gare mi sento meglio. Non pensavo di essere impiegato così tanto e mi spiace vedere Yosifov in panchina; piange un po’ il cuore a tutti perché sappiamo quanto vale. Per quanto mi riguarda sto cercando di dare il massimo nei fondamentali in cui sono più portato, ovviamente non posso pensare di sostituire Viktor per altre caratteristiche. Ma mi fa piacere perché nonostante tutto siamo riusciti ad ottenere questa bella serie positiva».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

Torna su
SportPiacenza è in caricamento