Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Super Vettori (33 punti), Cuneo cede al tie break

Ci vogliono un Vettori straordinario, capace di mettere a terra 33 palloni, un cambio di assetto deciso da Monti dopo un set (vinto) con Papi per Kaliberda, quindi 17 muri di squadra per conquistare due punti in casa di Cuneo. Il successo al tie...

Un attacco di Simon contro Cuneo (legavolley.it)
Ci vogliono un Vettori straordinario, capace di mettere a terra 33 palloni, un cambio di assetto deciso da Monti dopo un set (vinto) con Papi per Kaliberda, quindi 17 muri di squadra per conquistare due punti in casa di Cuneo. Il successo al tie break arriva in rimonta, dopo due frazioni equilibratissime e un quarto parziale in cui Piacenza è spesso costretta a rincorrere trovando nel finale la forza di superare i piemontesi. I quali al termine del primo set perdono Gonzalez per infortunio sostituito da un positivo Coscione, lottano per tutto l’incontro ma si arrendono in un tie break nettamente di marca piacentina.

RIPOSO - Il Copra Elior dal canto suo dimostra di pagare la stanchezza di una settimana europea intensissima a livello fisico e mentale; fatica a tenere alto il ritmo per tutta la gara e gioca ad ottimi livelli solamente a sprazzi. Merito, obiettivamente, anche di un Cuneo bravo a sfruttare il trio Antonov-Maruotti-Kohut e che conferma il momento positivo delle ultime giornate. Tutto il contrario di Trento, sempre alle prese con quintali di infortuni, battuto da Modena e superato in classifica da Perugia, al momento l’avversaria più accreditata dei biancorossi. La Sir Safety è a sei lunghezze di distanza con una gara in più, dunque la seconda posizione non è in discussione, e viste le condizioni di una sfortunatissima Diatec anche l’esame infrasettimanale di mercoledì (quando la formazione di Serniotti arriverà al PalaBanca) non dovrebbe essere per Piacenza uno dei più tosti.

SPRAZZI - Contro Cuneo i biancorossi faticano parecchio in ricezione, almeno a tratti: i padroni di casa inizialmente mettono in difficoltà Zlatanov, sostituito da Papi, quindi trovano qualche pecca anche nella seconda linea di Samuele. La battuta biancorossa è più fallosa del solito (21 errori), mentre dai nove metri i padroni di casa ottengono buoni risultati. Ma non c’è un fondamentale che funzioni sempre alla grande, va tutto a corrente alternata se si eccettua un eccellente Vettori.

SUPER VETTORI - L’opposto gioca una gara tutta sostanza, ben imbeccato da un De Cecco che cerca Luca anche quando avrebbe soluzioni più scontate sottomano. Lui mostra tutto il proprio repertorio: diagonale stretto, lungolinea, mani e fuori: alla fine metterà a terra 29 attacchi aggiungendo al proprio tabellino anche due muri e due ace.
Macerata vince da tre e guadagna un punto su Piacenza, ma in questa fase della stagione importa relativamente. Interessa di più che Zlatanov inizi a ritrovare il giusto ritmo partita (22 punti per lui) e che i biancorossi dimostrino di saper uscire da situazioni complicate anche quando fisicamente non possono essere al top per i tanti impegni ravvicinati. Un altro esame è superato, mercoledì tocca a Trento.

BRE LANNUTTI CUNEO - COPRA ELIOR PIACENZA 2-3
(28-30, 29-27, 25-22, 23-25, 10-15)
BRE LANNUTTI CUNEO: Rauwerdink 2, Antonov 20, Marchisio (L), Gonzalez 2, De Pandis (L), Casadei 10, Kohut 17, Alletti, De Togni 8, Coscione, Rouzier 5, Maruotti 18. All. Piazza.
COPRA ELIOR PIACENZA: Marra (L), Le Roux, Papi 11, Fei 11, Smerilli (L), Kaliberda 4, Simon 11, Zlatanov 22, Tencati, Vettori 33, De Cecco 4. Non entrati Partenio, Husaj. All. Monti.
ARBITRI: Tanasi, Genna.
NOTE - Spettatori 3100, incasso 17000, durata set: 39', 44', 25', 24', 20'; tot: 152'.

Il film della gara
Aggiornamento - Maruotti è in un buon momento, ma Vettori gli risponde con il diagonale dalla seconda linea per l'8-4 biancorosso. Poi Papi sfrutta il muro di Cuneo e quindi ferma l'attacco degli avversari firmando il 10-5. Poi per due volte Vettori mette a terra due bellissimi palloni che valgono il 12-6. Cuneo ci prova con il servizio e risale 9-13, Monti chiede tempo, quindi un super Vettori chiude con l'ace del 15-10.

Aggiornamento - Si gioca con i centrali: 3-2 Piacenza poi il muro di Simon vale il doppio vantaggio e il 4-2 Copra Elior. Maruotti metterebbe a terra il 4-3, invece commette l'invasione che vale il 5-2 Piacenza

Aggiornamento - Nel quarto set Piacenza parte bene con l'ace di Zlatanov per il 6-3. Poi però Cuneo ancora una volta recupera e allo stop tecnico è sotto 12-11. Piacenza è sempre costretta a rincorrere e Maruotti mette a terra il lungolinea del 17-15. Ma prima il mani e fuori di Zlatanov e quindi l'ace di Fei portano Piacenza 18 pari, quindi Vettori attacca il vantaggio del 20-19 biancorosso. papi ha la palla del 23-21 ma la spara fuori senza trovare il muro, poi Vettori non sbaglia: 23-22. Lo stesso Vettori conquista il primo set point con Zlatanov che poi mura Rouzier per il 25-23

Aggiornamento - Zlatanov viene murato per il 21-19 Cuneo che poi vola 23-21 prima che Papi accorci le distanze: 22-23. Maruotti guadagna il 24-22 oi Vettori spara fuori il 25-22 che regala il 2-1 ai piemontesi

Aggiornamento - De Cecco prova a sfruttare maggiormente i centrali e Fei lo ripaga con il 13-14 prima però che la mancata intesa fra il regista e il numero 7 regali il 16-13 a Cuneo. Zlatanov puà anche giocare il 16 pari ma il suo diagonale finisce fuori, poi una doppia grande difesa di Fei permette a Zlatanov di firmare il 18-17 Piacenza. Cuneo non molla e pareggia a 19 con un mani e fuori

Aggiornamento - Si parte con il solito equilibrio, Piacenza ha qualche problema in ricezione e Cuneo ne approfitta. Poi Antonov trova il primo break con il 12-10 che porta allo stop tecnico

Aggiornamento - Ci pensa Fei con il muro a fermare Casadei per il 24-22 Piacenza. Sembra finita, invece Antonov sfrutta il servizio di maruotti che trova impreparato Marra: 24-24. Quindi Papi viene murato e Cuneo ottiene il primo set point sul 25-24. Ci sono parecchi errori da una parte e dall'altra, con Cuneo quasi sempre avanti. Sul 28-27 Cuneo lunga sosta per un problema al segnapunti elettronico. Dopo una lunghissima sosta ace di Antonov su Zlatanov: 29-27

Aggiornamento - Cuneo guadagna un mini break con il 19-16, poi l’errore al servizio e l’ace fortunoso di Vettori riporta le squadre 19-18 con Piazza che chiama tempo. Piacenza prova a restare in partita, ma Kohut mette in campo il 21-19 prima di sparare fuori il servizio del 21-20. Poi Simon al servizio propizia il muro di Papi su Casadei del 21 pari, poi lo stesso schiacciatore firma il sorpasso 22-21.

Aggiornamento - Il Copra Elior riparte con Papi nel sestetto al posto di Kaliberda e la veloce di Fei vale il 7-6 Piacenza e quindi un Vettori in giornata sfrutta il muro di Cuneo per il 9-7 biancorosso. La gara si gioca in equilibrio, ma al primo stop Simon spara a terra il 12-11 Piacenza

Aggiornamento - Vettori viene murato al termine della lunghissima azione che porterebbe Cuneo avanti 22-21, ma l’invasione di Casadei consegna il punto a Piacenza, avanti di una lunghezza nel finale, ma Kaliberda manda in rete il servizio del 22 pari. Ace di De Togni per il 23-22. Papi pareggia a 23, Simon mura per il primo set point biancorosso ma Fei manda fuori il servizio, così come Cuneo e successivamente Piacenza. De Cecco mura Maruotti per il 27-26, ma lo stesso schiacciatore mette a terra il punto successivo. Ace di Kohut per il 28-27 Cuneo, ma poi Kaliberda chiude 30-28 con Gonzalez infortunato al termine della prima frazione

Aggiornamento - Simon è inarrestabile al servizio, Cuneo non riesce a rispondere e i biancorossi volano 20-17, ma Casadei riporta la parità a 20

Aggiornamento - L’invasione di Kaliberda consente a Cuneo di ottenere ancora un buon vantaggio, poi un altro problema di Zlatanov in ricezione regala il 17-13 ai padroni di casa: dentro Papi in seconda linea per il capitano. Piacenza riconquista la palla e poi Simon scarica in campo l’ace del 15-17 e consente a Vettori di firmare il 16-17 e la successiva parità a 17. Poi il muro di Fei vale il primo vantaggio biancorosso

Aggiornamento - La bomba di Vettori al servizio colpisce Maruotti che non riesce a reagire, poi anche De Pandis è in grossa difficoltà e permette al muro di Piacenza di arrivare a una sola lunghezza di distanza: 12-13

Aggiornamento - Simon al servizio prova a mettere in difficoltà i piemontesi, ma Maruotti risolve con il mani e fuori del 9-4. Funziona l’attacco di Cuneo e Casadei permette ai suoi di doppiare il Copra Elior: 10-5. Vettori mura Antonov per il 10-7, poi anche Kaliberda da un’inconsueta zona due mette a terra il -2, quindi l’errore di Fei al servizio porta le squadre al primo stop con Cuneo avanti 12-9

Aggiornamento - Il servizio di Cuneo si concentra su Zlatanov: Casadei e Antonov sono bravi a firmare il 5-2 Cuneo, poi ancora un ace sul capitano biancorosso vale il 7-2

Il Copra Elior torna a concentrarsi sul campionato dopo l'eliminazione dalla Champions League per mano di Kazan. Biancorossi impegnati a Cuneo, contro una delle formazioni più in forma del campionato e attualmente quinta in classifica. Rispetto alla trasferta russa Monti cambia una sola pedina dello scacchiere: Kaliberda gioca dal primo punto con Papi in panchina. Per il resto spazio a De Cecco-Vettori, Simon-Fei, Zlatanov è l'altro schiacciatore con Marra libero.
Segui la diretta su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento