rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Volley A1 maschile

Volley - Ravenna asfalta il Copra con un 3-0

E' un momento buio in casa Copra e i risultati stanno lì a confermare le difficoltà di una squadra che a Ravenna perde non entrando praticamente mai in partita, affidandosi al solo Zlatanov e senza poter contare su nessun altro per risalire la...

E' un momento buio in casa Copra e i risultati stanno lì a confermare le difficoltà di una squadra che a Ravenna perde non entrando praticamente mai in partita, affidandosi al solo Zlatanov e senza poter contare su nessun altro per risalire la china. Certo l'addio improvviso di Vermiglio alla vigilia della prima di ritorno non ha giocato a favore dei biancorossi, costretti a schierare in palleggio il portoghese Miguel Tavares, con alle spalle una manciata di minuti giocati e non di più. Non gli si poteva chiedere di fare i miracoli anzi, Tavares gioca come da copione andando quasi ed esclusivamente su Zlatanov, anche perché dalle altre parti non trova molta collaborazione, a partire da Poey che lascia il campo dopo 40' di gioco e un secondo set costellato da errori. Vince Ravenna che schiaccia i piacentini 3-0 (25-22; 25-19; 25-21) e in classifica allunga proprio sui biancorossi che rimangono inchiodati in ottava posizione.

VERMIGLIO - La notizia dell'addio è stata come un fulmine a ciel sereno, lo stesso Molinaroli aveva lasciato liberi i giocatori di trovarsi una sistemazione ma nessuno aveva raccolto le parole del presidente e si pensava che la squadra, dopo la partenza di Le Roux, non dovesse subire più altre defezioni fino al termine della stagione. La trattativa è stata lampo, la squadra iraniana Shahrdari Urumiyeh incassato il «no» del francese Toniutti si è tuffata sul palleggiatore biancorosso avanzando una proposta importante sia al giocatore sia alla società e le parti si sono salutate in un amen.

PRIMO SET - Il Copra gioca praticamente solo qui, e parte anche bene con Tavares che cerca e trova i punti di Zlatanov e Massari. Ostapenko e Poey girano a intermittenza ma è quanto basta per portarsi sul +4 (7-11) e mantenere questo distacco fino a metà set, quando Ravenna dopo il time out cambia marcia e aggancia i piacentini sul 19 pari. Da qui il Copra lentamente sparisce dalla partita, con poco muro, troppi errori al servizio e Poey che non trova più un punto.

RAVENNA VA - Ravenna percepisce tutte le difficoltà della squadra piacentina e trascinata dallo schiacciatore Klemen Cebulj (15 punti) lascia Piacenza indietro per tutto il secondo parziale. A metà set Radici richiama in panchina un Poey in netta difficoltà, al suo posto entra Ter Horst ma il risultato non cambia, i punti arrivano solo da Zlatanov (opposto) e da Alletti. Tre errori dell'olandese spediscono Ravenna sul 2-0; stessa storia - con poco da raccontare - anche nel terzo set. Questa volta Piacenza cerca di partire forte per invertire la tendenza, come successo a Padova, i padroni di casa impattano sull'8-8, Kohut prende il posto di Ostapenko ma da qui in avanti Ravenna riesce facilmente a condurre in porto una vittoria mai in discussione.

CMC RAVENNA-COPRA PIACENZA 3-0 (25-22, 25-19, 25-21)

CMC RAVENNA: Mengozzi 5, Cavanna 4, Zappoli 9, Gabriele, Goi (L), Zanatta Buiatti 10, Cester 5, Bari (L), Mc Kibbin, Cebulj 15. Non entrati Ricci, Jeliazkov, Koumentakis. All. Kantor.

COPRA PIACENZA: Alletti 10, Marra (L), Poey 4, Ter Horst 1, Da Silva Pedreira Junior (L), Massari 8, Zlatanov 14, Ostapenko 5, Tencati, Kohut 1, Rodrigues Tavares 6. Non entrati Page, Papi. All. Radici.

ARBITRI: Bartolini, Vagni.

NOTE - durata set: 27', 28', 29'; tot: 84'. VIDEO CHECK: 1° set chiesto da Piacenza per battuta out di Tavares, decisione invertita (5-9), chiesto da Piacenza per invasione muro Ravenna, decisione confermata (23-21); 2° set chiesto da Ravenna per invasione a muro, decisione confermata (6-5), chiesto da Piacenza per invasione Ravenna, decisione confermata (15-12).

IL FILM DELLA PARTITA

Aggiornamento - Chiamato time out, Ravenna ormai vola verso la vittoria con 4 punti di vantaggio sul Copra. Zappoli fa il 23-18, Piacenza risponde con il solo Zlatanov. 22-19. Renan regala il primo match ball, 24-18. Zlatanov non molla, ma Ravenna chiude il set 25-21.

Aggiornamento - Ter Horst senza muro spara fuori la pipe e manda Ravenna sul +3. Fallo di Zlatanov, 17-13. Cavanna fa il 18-14, Massari risponde da posto2. L'ace di Cebulj vale il 20-15.

Aggiornamento - L'ace di Cester vale l'11-9. Ter Horst, entrato al posto di Poey, tiene in corsa Piacenza con il decimo punto. 11-10. Piacenza trova anche il punto dell'11-11 grazie a un'invasione, poi è Zappoli fare il 12-10 e Radici chiama time out.

Aggiornamento - Nel terzo set Piacenza cerca di riprendersi, parte forte con un parziale di 4-1. Piacenza però non riesce a sfruttare il momento, Renan riporta sotto Ravenna. Zlatanov fa 5-6.

Aggiornamento - Altro brutto errore di Poey che spara direttamente fuori, Ravenna avanti 21-15. Ter Horst prende il posto di Poey, servizio abbondamente fuori e poi si prende il muro del 23-16. Mengozzi fa il 24-17. Tavares e Alletti annullano due set ball, ma poi Alletti spara fuori dal servizio e consegna il set a Ravenna, 25-19.

Aggiornamento - Piacenza in difficoltà, Ravenna a segno con Cebulj che fa il 17-13, poi lo stesso giocatore si prende il muro di Ostapenko. Gran murata di Zappoli su Poey per il 20-15.

Aggiornamento - Dopo il time out si riparte con il punto di Massari e la murata di Mengozzi su Zlatanov che subito dopo schiaccia il 13-10. Ravenna sempre avanti. Cebulj mantiene i padroni a +4 ma Massari fa l'11esimo punto per Piacenza.

Aggiornamento - Zappoli sotto rete beffa Poey per il 10-6, Zlatanov e un ace di Ostapenko riportano Piacenza sotto. La pipe di Cebulj vale l'11-8. Mengozzi mura Zlatanov.

Aggiornamento - Ravenna prova la fuga nel secondo set, Piacenza un po' smarrita. Tavares spara fuori il servizio del 7-5, poi è Cebulj che fa 8-5 con un bellissimo punto dalla seconda linea.

Aggiornamento - Parte bene Ravenna con Renan che schiaccia il 3-1, poi un pasticcio (il secondo) in difesa regala a Piacenza il secondo punto. Poey spara fuori il servizio (4-2). Zlatanov porta a casa un punto incredibile che vale 4-3 Ravenna.

Aggiornamento - Cebulj regala il primo set a Ravenna, 25-22. Piacenza spreca un vantaggio di +4 si fa recuperare e poi Ravenna vince.

Aggiornamento - Le due squadre arrivano al finale di set a braccetto, Ravenna è +1. L'errore di Poey ragala un altro punto ai padroni di casa. Ancora Poey con muro a uno tira fuori e manda Ravenna verso la vittoria del set.

Aggiornamento - Un errore di Massari e Mengozzi riportano sotto Ravenna a -1.

Aggiornamento - Il video check dà ragione al servizio di Tavares, Piacenza che scappa avanti 9-5. Ostanpenko e Poey mantengono Piacenza sempre avanti. Massari dalla seconda linea firma il 13esimo punto e poi Ravenna pasticcia sul servizio di Zlatanov.

Aggiornamento - In queste prime battute Tavares si affida quasi solamente a Zlatanov che firma tre punti. Cester mura Massari per il 5 pari che si rifà subito dopo.

Copra in campo con Alletti, Poey, Massari, Zlatanov, Ostapenko e Tavares al posto di Vermiglio in palleggio. Mario Junior libero.

Aggiornamento - Copra in campo a Ravenna per la prima giornata di ritorno di Serie A1. In casa Piacenza a tenere banco è l'addio del palleggiatore Vermiglio che ha già lasciato la squadra per andare a giocare in Iran. Dalle 20.30 diretta live della partita su sportpiacenza.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley - Ravenna asfalta il Copra con un 3-0

SportPiacenza è in caricamento