Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Piacenza-Modena, la ricezione contro il servizio

Ufficialmente la marcia di avvicinamento verso la supersfida con Modena inizierà mercoledì, quando Piacenza si ritroverà in palestra per preparare la gara di domenica al PalaBanca. In realtà tutto l’ambiente, a iniziare dallo staff per arrivare...

Fernando Hernandez, miglior battitore della Superlega
Ufficialmente la marcia di avvicinamento verso la supersfida con Modena inizierà mercoledì, quando Piacenza si ritroverà in palestra per preparare la gara di domenica al PalaBanca. In realtà tutto l’ambiente, a iniziare dallo staff per arrivare fino ai tifosi, è già concentrato su quello che dopo alcune stagioni è finalmente tornato a essere un big match. Modena capace l’anno scorso di vincere tutto (scudetto, Coppa Italia e Supercoppa) e attualmente terza in classifica, reduce da due stop consecutivi cancellati dalla vittoria in casa contro Trento, Piacenza che torna a occupare una delle prime quattro posizioni dopo oltre due anni. In realtà i biancorossi devono ancora attendere il recupero di Perugia, che a causa della Champions ha una gara in meno in campionato, ma intanto si riempie i polmoni con l’aria rarefatta tipica dell’alta classifica.

QUANTI EX BIANCOROSSI CON MODENA
I motivi per analizzare ad accendere Piacenza-Modena non mancano. Innanzitutto in campo si incroceranno tantissimi ex, recenti e più “datati”. In maglia Azimut torneranno al PalaBanca Jacopo Massari, Luca Vettori, Kevin Le Roux, Matteo Piano, Max Holt e il secondo allenatore Lorenzo Tubertini. Senza dimenticare che anche il tecnico Roberto Piazza ha vestito la maglia di Piacenza ai tempi della Filtrotecnica, con cui vinse una Coppa Italia di Serie B agli inizi degli anni ’90. Più ristretta la lista dei giocatori biancorossi che affronteranno il proprio passato; l’elenco infatti comprende Loris Manià, Viktor Yosifov, Luca Tencati e il preparatore atletico Carlos De Lellis.

BATTUTA CONTRO RICEZIONE
Sfida ricca di interessi quella fra Lpr e Azimut, come confermano le statistiche ufficiali della Legavolley. La partita del PalaBanca vedrà di fronte la formazione più forte in battuta di tutta la Superlega (Modena) contro quella più solida in ricezione (Piacenza). Nella speciale classifica infatti l’Azimut è prima con 80 ace complessivi, ben 1,95 a set, mentre l’Lpr occupa il decimo gradino con 55 e 1,28 punti conquistati nel fondamentale a ogni parziale. Se guardiamo però le statistiche individuali, il miglior battitore del campionato è Fernando Hernandez, capace fino ad oggi di mettere a terra 27 palloni. Modena però può contare su più protagonisti pericolosi; se nessun altro biancorosso è nella classifica dei primi 20, l’Azimut può vantare Holt terzo a 21, Vettori quinto a 19 e Ngapeth nono a 17.
Modena fortissima al servizio, ma dovrà fare i conti con la ricezione di Piacenza, la migliore del campionato. La formazione di Giuliani infatti comanda la graduatoria con 310 ricezioni perfette e una media di 7,21 a set, Modena è quarta ma ben distanziata: 230 colpi perfetti e 5,61 a parziale. A livello individuale, Clevenot è quarto con 90 colpi, Marshall settimo con 84 e Manià undicesimo con 72, mentre Modena può opporre il solo Rossini, terzo a 96. Vero è, peraltro, che il numero di colpi perfetti è sempre condizionato da quanto gli avversari ti cercano in ricezione e dunque è un dato da valutare con cautela. Più realistico quello della media ponderata, che tiene in considerazione sia gli errori sia i colpi precisi. In questa graduatoria Marshall è secondo, Rossini terzo, Papi e Clevenot ottavi, Manià quattordicesimo e Ngapeth quindicesimo.

PIACENZA MEGLIO IN ATTACCO
Il confronto di domenica si giocherà in gran parte su servizio e ricezione? Può essere, perché al momento in tutte le altre statistiche le due squadre sono molto simili: Piacenza quinta nei muri vincenti a quota 94, Modena ottava a 90 ma con un miglior risultato per frazione (2.20 contro 2.19). I biancorossi invece sono migliori in attacco, secondi in classifica con 567 colpi vincenti e una media di 13,19 a set mentre Modena è settima a 509 con 12.41 a frazione.
Insomma, se l’Lpr riuscirà a limitare gli avversari al servizio è probabile che possa giocarsela fino in fondo con quella che a inizio stagione era considerata la corazzata del campionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • La Gas Sales Bluenergy rischia il crollo, va sotto 2-0 poi recupera e batte Padova al tie break

Torna su
SportPiacenza è in caricamento