Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Piacenza ko, Perugia pareggia la serie

Finisce con l’invasione di campo dei tifosi di Perugia una partita incredibile, che Piacenza perde nei primi due set, recupera fino a portarla al tie break dove inizia benissimo come testimonia il 4-1 frutto di due errori...

Petric attacca di fronte al muro di Fei e Le Roux (f. legavolley.it)


Finisce con l’invasione di campo dei tifosi di Perugia una partita incredibile, che Piacenza perde nei primi due set, recupera fino a portarla al tie break dove inizia benissimo come testimonia il 4-1 frutto di due errori consecutivi degli umbri, che sembrano a un passo dalla fossa. Invece succede l’impensabile e il Copra Elior riesce a perdere una partita in cui ottiene 19 punti (a 8) con il muro e 12 ace (a 3), tutti concentrati nella seconda parte di gara.

VIAGGIO - Così la Sir pareggia i conti nella serie di semifinale e si guadagna la possibilità di tornare la prossima settimana in un PalaEvangelisti che si dimostra l’arma in più della squadra di Kovac. Ma decisivi sono anche i due protagonisti che non ti aspetti: un Buti immarcabile e un Barone che ferma Simon (unica volta nella gara) proprio sul 14 pari del tie break. Così il muro che complessivamente vede i piacentini di gran lunga migliori decide la gara a favore dei padroni di casa: due consecutivi sul centrale cubano e su Le Roux regalano a Perugia la possibilità di ripartire alla pari sabato prossimo.

BRADIPO - Piacenza invece paga un avvio troppo lento e la prestazione incolore di alcuni protagonisti. A lungo la ricezione soffre terribilmente; a mandarla in crisi non sono solo le bombe di Atanasijevic ma anche le jump flot umbre. Marra fatica, Kaliberda e Papi anche, tanto che Monti sostituisce prima il tedesco, poi sembra trovare la quadratura con lo stesso Kaliberda e Zlatanov in campo. Vettori dopo un primo set da dimenticare lascia spazio a Le Roux che parte bene ma poi si spegne e anche Fei guarda una parte della gara dalla zona delle riserve con Tencati in campo.

CAPITANO - Insomma, è un Copra Elior complessivamente opaco per i primi due set, che poi si sveglia in contemporanea con l’ingresso di capitan Zlatanov. De Cecco inizia a servire con continuità Simon e il cubano trova risposte anche da un servizio che in avvio latitava. Sotto 2-0 i biancorossi cambiano ritmo e finalmente mettono in difficoltà i padroni di casa, fino a quel momento senza ostacoli. Eccola una Piacenza che non sarà al top ma si avvicina a quella vera, che domina il terzo set e nel quarto trova la chiave giusta con la serie al servizio di De Cecco.
Poi il tie break già raccontato, che per come si sviluppa consegna a Perugia una carica incredibile in vista di gara3 a Piacenza. Toccherà ai biancorossi riprendere a correre per non tornare in Umbria con l’obbligo di vincere.

SIR SAFETY PERUGIA - COPRA ELIOR PIACENZA 3-2
(25-22, 25-23, 15-25, 21-25, 16-14)
SIR SAFETY PERUGIA: Buti 10, Paolucci, Petric 13, Giovi (L), Cupkovic, Barone 9, Della Lunga, Mitic 2, Vujevic 10, Atanasijevic 24. Non entrati Della Corte, Fanuli, Semenzato. All. Kovac
COPRA ELIOR PIACENZA: Marra (L), Le Roux 15, Papi 4, Fei 6, Kaliberda 10, Simon 20, Zlatanov 15, Tencati, Vettori 3, De Cecco 7. Non entrati Partenio, Smerilli, Husaj. All. Monti
ARBITRI: Pasquali, Bartolini
NOTE - durata set: 29', 28', 24', 28', 22'; tot: 131'.


Il film della gara
Aggiornamento - Le Roux manda fuori il 9-9, poi Kaliberda si inventa il difficile 10-9. Zlatanov firma l'11-10, ma Fei manda in rete l'11-11 e SImon viene fermato per il 12-11 Perugia prima che Zlatanov trovi il pallonetto della parità a 12. Ancora errore al servizio di Le Roux: 13-12 Perugia. Ricezione perfetta di Papi e poi Zlatanov vale il 13-13. Atanasijevic trova il primo set ball che Petric spreca mandando in rete il servizio: 14-14. Barone firma il 15-14, poi il muro su Le Roux consegna il 16-14 a Perugia e l'1-1 nella serie.

Aggiornamento - Petric manda fuori il 7-5, ma il video check vede l’invasione di Piacenza che vale il 6-6, poi un De Cecco impeccabile mura a uno Vujevic per il 7-6 che subito replica Fei: 8-6

Aggiornamento - Inizia Fei, con Tencati in panchina, ma il primo guizzo è di Le Roux che trova l’ace del 2-1, poi l’errore umbro regala il 3-1 a Piacenza e Atanasijevic manda fuori il 4-1. Poi lo stesso serbo crea probleim alla ricezione piacentine fino al 3-5 con Monti che interrompe la sua serie. Non serve e la Sir pareggia a 5

Aggiornamento - Tencati ferma Atanasijevic per il 16-15 e poi si ripete con Vujevic per il 19-17, con De Cecco bravo a mettere in difficoltà la seconda linea umbra. Magia in lungolinea di Kaliberda e Piacenza si porta 20-17. Poi De Cecco trova anche l'ace e quindi chiude Zlatanov 25-21

Aggiornamento - L’ace fortunoso di Zlatanov e l’invasione di Perugia riportano sotto Piacenza fino al 12-13, poi però due volte il solito Atanasijevic trova il buco nel muro biancorosso e mette a terra il 15-12. Kaliberda mura l’opposto serbo e il Copra Elior è ancora lì: 14-15

Aggiornamento - Brutto errore di Petric in appoggio e Piacenza è avanti 5-4, ma Perugia si riporta avanti con il triplo muro su Le Roux (l’ultimo per mancanza di copertura di Zlatanov) che vale il 9-6 per i padroni di casa. Monti inserisce Tencati per Fei, ma allo stop tecnico Perugia è avanti 12-8

Aggiornamento - De Cecco trova il punto del 18-14 con un bel pallonetto, poi serve a Simon il 19-15, con il cubano che inizia a scaldarsi in attacco dopo essere stato poco utilizzato in precedenza. E subito replica con l’ace del 20-15. Il pubblico si scalda e anche Atanasijevic che manda a quel paese l'arbitro meritandosi il rosso del 22-15, poi Simon piazza una serie di ace fino al 25-15

Aggiornamento - E’ sempre il muro a tenere aggrappata Piacenza alla partita, quello di Le Roux vale l’11-10 biancorosso, poi Fei dopo due set anonimi in attacco (nessun pallone a terra su cinque tentativi) firma il 12-11 Copra Elior. Cupkovic va in crisi e Piacenza ne approfita per portarsi 15-11, prima che il solito Atanasijevic interrompa la serie biancorossa

Aggiornamento - Monti cambia sestetto: fuori Papi, dentro Kaliberda con Zlatanov rimasto in campo e Le Roux ormai titolare fisso. Piacenza parte alla grande e vola 3-0 e il capitano trascina i biancorossi mettendo a terra il difficilissimo 5-3 prima che Simon fermi Petric per il 6-3 e Le Roux trovi l'ace del 7-3. Sembra l'inizio del cambiamento, invece con l'errore del francese Perugia è di nuovo lì: 8-9

Aggiornamento - Ancora una volta Papi può giocare la palla del pareggio a 20 ma la manda fuori, così come è out l’attacco successivo di Atanasijevic che non trova il muro. Buti in attacco non perde un colpo e mette a terra il 22-20. Vijevuc manda in rete il servizio del 21-22, Zlatanov trova il mani e fuori per il 22-23 ma poi subisce quello di Atanasijevic che regala il primo set point agli umbri con il 24-22. Poi il muro di Piacenza si fa trovare impreparato su Barone che firma il 25-23

Aggiornamento - Il problema di Piacenza è che non entra mai la battuta. I biancorossi si avvicinano, ma quando devono compiere il guizzo per agganciare gli avversari non riescono mai a cambiare ritmo. Anche gli umbri non sono perfetti dai nove metri e l’errore riposta gli ospiti a meno 1: 18-19

Aggiornamento - Ancora Atanasijevic trova impreparato il muro di Papi firmando il 15-12, mentre in casa Piacenza l’unico che garantisce risposte con buona continuità in attacco è Le Roux. Poi l’ace di De Cecco riporta in partita il Copra Elior con il 14-15

Aggiornamento - L’ace fortunoso di Papi vale il doppio vantaggio Piacenza: 8-6, ma il muro di Atanasijevic su Kaliberda riporta le squadre in parità. Kaliberda fatica in attacco e Perugia si porta 10-8, cambio biancorosso con Zlatanov in campo e subito arriva il 9-10 del capitano, ma Atanasijevic mette a terra il 12-9

Aggiornamento - Le Roux resta in campo per Vettori, che nel primo set ha attaccato con un pessimo 17% mentre Papi si è fermato appena sopra, al 20. ma è stata la ricezione a fare la differenza, con il Copra Elior ben sotto la sufficienza nel fondamentale. Piacenza sembra partire meglio nella seconda frazione e Papi trova il punto del 6-4

Aggiornamento - Quando il gap sembra troppo ampio è ancora il muro a dare risposte: Simon ferma Petric, De Decco dal centro mette a terra il 21-24, poi Atanasijevic commette fallo di seconda linea regalando il 22-24 e portando Kovac a chiedere il secondo time out nel giro di pochi istanti. Poi chiude un diagonale di Petric per il 25-22

Aggiornamento - Piacenza è in grande difficoltà e Vettori manda fuori anche il 19-14 agevolando l’ingresso di Le Roux che subito passa sopra il muro umbro. La difficoltà dei biancorossi è evidentissima e sul 21-15 Monti inserisce Zlatanov per Kaliberda. Inutile, perché arriva l'ace di Vujevic su Marra.

Aggiornamento - Vettori ferma a muro Petric, poi Simon non si preoccupa del muro a due e firma il 12-13. Papi ha l’opportunità di rigiocare il pallone del 15 pari ma viene murato da Mitic con i padroni di casa avanti 16-14, poi Vettori manda fuori il 17-14 Perugia con Monti che chiede tempo

Aggiornamento - La serie di Vujevic al servizio crea seri problemi a Piacenza: ace su Marra e nuovo punto fortunoso con la palla che tocca il nastro: 10-8 Perugia, che allunga con il 12-9 di Atanasijevic e gli ospiti in difficoltà a mettere palla a terra nelle rigiocate

Aggiornamento - Simon parte bene a muro, fermando prima Petric e quindi Atanasijevic per il 5-3 Piacenza che recupera lo 0-2 iniziale. Anche De Cecco lo imita, fermando Vujevic con la palla del del 7-5 che cade in mezzo al campo umbro

Copra Elior in campo a Perugia per gara2 di semifinale scudetto. Piacenza che cerca il doppio vantaggio dopo l'1-0 di domenica scorsa al PalaBanca, Sir Safety a caccia del pareggio per presentarsi sabato a gara3 al PalaBanca con le possibilità di arrivare in finale inalterate.
Monti manda in campo il sestetto ormai consueto, con De Cecco in regia, Vettori opposto, Fei e Simon centrali, Papi e Kaliberda di banda con Marra libero.
Segui la diretta del nostro inviato su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento