menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Hierrezuelo impegnato durante la sfida con Verona

Hierrezuelo impegnato durante la sfida con Verona

Volley - Piacenza a Molfetta nella gara dei cubani

«Chi vince a Molfetta? L’Lpr. Ci aspettiamo una grande battaglia e so che avrò un’accoglienza particolare. Ma non ci sono problemi, se i tifosi dovessero essere contro di me significa che sono un giocatore importante per Piacenza; ho un ottimo...



«Chi vince a Molfetta? L’Lpr. Ci aspettiamo una grande battaglia e so che avrò un’accoglienza particolare. Ma non ci sono problemi, se i tifosi dovessero essere contro di me significa che sono un giocatore importante per Piacenza; ho un ottimo ricordo della mia esperienza a Molfetta e dei sostenitori, ma farò di tutto per uscire dal campo con i tre punti».
Fernando Hernandez è pronto alla sfida all’Exprivia (mercoledì alle 20.30), squadra che insieme all’altro ex Raydel Hierrezuelo ha trascinato lo scorso anno fino al sesto posto in Superlega. Il clima al PalaPoli sarà bollente, come in tutte le gare casalinghe dei baresi e forse anche qualcosa in più, ma la coppia cubana è pronta e con loro lo è tutta la squadra.
La vittoria di domenica contro Verona ha finalmente riportato il morale biancorosso a buoni livelli, in parte perché Piacenza ha superato una formazione che punta alle prime posizioni della classifica, molto anche per il modo in cui è arrivata, al termine di una settimana burrascosa per il caso Marshall e alla fine di partita tiratissima ed emozionante in cui la formazione di Giuliani ha dovuto annullare anche due match point.

Affrontare Molfetta in trasferta è operazione piuttosto complessa: lo scorso anno i pugliesi hanno conquistato sette dei 10 successi totali proprio al PalaPoli, battendo anche corazzate del calibro di Trento e Perugia. In questa stagione l’esordio è stato negativo, con la battuta d’arresto per mano di Milano, e dunque è prevedibile che la compagine allenata da Di Pinto (oltretutto reduce da un bel 3-1 in casa di Vibo Valentia) voglia regalare la prima gioia dell’annata ai propri tifosi.
Piacenza è partita nel pomeriggio di martedì verso la Malpensa, con Giuliani che ha a disposizione l’intera rosa ad eccezione dell’opposto greco Tzioumakas, appena arrivato dall’estate con la nazionale greca e già ai box per un infortunio al polpaccio. Probabile che il tecnico mandi in campo al fischio d’inizio la stessa formazione che ha iniziato la gara contro Verona, con la coppia Marshall-Clevenot titolari e Yosifov sacrificato al regolamento che vuole almeno tre italiani su sette in campo. Questo non toglie che in qualsiasi momento dell’incontro (probabilmente già dal primo set) il centrale bulgaro possa essere inserito con Papi schierato in seconda linea o Zlatanov in attacco.


Molfetta-Piacenza sarà anche la gara dei cubani. Ai tre di Piacenza (Hierrezuelo, Hernandez e Marshall, anche se la storia di Leo e la sua cittadinanza italiana sono ormai risapute) si aggiunge Jimenez, talentuoso schiacciatore caraibico che ha fatto il suo esordio domenica scorsa e contro l’Lpr sarà disponibile e utilizzabile fin dal primo scambio. Oltre a lui, i biancorossi dovranno fare attenzione e Giulio Sabbi, attuale bomber della Superlega capace contro Vibo di mettere a terra la bellezza di 35 palloni. Una bella sfida a distanza con Hernandez, ma il confronto più importante sarà quello delle squadre e Piacenza ha come obiettivo principale quello di proseguire la striscia positiva iniziata domenica scorsa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento