menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ter Horst, Tencati e Perrin a muro

Ter Horst, Tencati e Perrin a muro

Volley - Papi: «Non abbiamo neanche lottato». Le pagelle

Giuliani non arretra di un centimetro: «Guai a mollare» avvisa il tecnico biancorosso. «Trento? Ha una cilindrata superiore e lo ha dimostrato» spiega l’allenatore, che però non nega di aspettarsi molto di...




Giuliani non arretra di un centimetro: «Guai a mollare» avvisa il tecnico biancorosso. «Trento? Ha una cilindrata superiore e lo ha dimostrato» spiega l’allenatore, che però non nega di aspettarsi molto di più soprattutto sugli attacchi scontati.
Ter Horst invece punta l’indice su una falsa partenza: «Abbiamo iniziato a giocare alle 18.15, un quarto d’ora dopo l’inizio della partita». E prosegue: «Certo che continuando a perdere ogni gara è sempre più dura». Concetto ribadito anche da Samuele Papi: «Adesso non abbiamo sicurezze, quando subisci così tante sconfitte non riesci a fare bene nemmeno le cose facili». E chiude: «Però non abbiamo neanche lottato e questo non va bene».

Le pagelle
Coscione 5
: fa quello che può, ma diventa dura quando i tuoi attaccanti non mettono palla a terra quasi mai e non hai un riferimento da servire con continuità
Luburic 4: ancora una volta impalpabile. Resta in campo metà set e poi esce, rientra nel terzo parziale ma costringe Giuliani a toglierlo praticamente subito
Kohut 4: inizia mandando fuori un attacco e il successivo servizio a metà rete. Malissimo in battuta e a muro, dove ci capisce poco o niente
Tencati 6,5: gioca perché in mattinata si infortuna Patriarca ed è il migliore in campo. Non sarà marcatissimo in attacco, ma lui è bravo ad approfittarne chiudendo con il 100 per cento
Perrin 5,5: Trento sceglie di non servire su Zlatanov ma punta tutto sul canadese con l’obiettivo di limitarlo anche a rete. Traguardo raggiuno, anche se complessivamente lo schiacciatore è il miglior marcatore biancorosso
Zlatanov 4,5: non viene messo sotto pressione in seconda linea, ma nonostante tutto non trova risposte positive in nessun fondamentale
Lampariello 6-: gioca da libero “completo”, rimanendo in campo sia in difesa sia in ricezione e il risultato è migliore delle ultime apparizioni. Un paio di buoni guizzi in difesa

Papi 5,5: da libero torna schiacciatore, cambiano le competenze in seconda linea e viene impiegato anche in attacco. Sicuro in ricezione, in difficoltà a rete
Ter Horst 6-: entra e parte a razzo, provando a dare la carica a una formazione spenta. Poi anche lui rallenta, ma come contro Padova conferma di essere l’attaccante più in palla e di meritare un posto da titolare

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento