menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Artoni

Marco Artoni

Volley - Nell'Lpr entrano anche Artoni e Morini

Sono Marco Artoni e Gaetano Morini i due nuovi soci annunciati ufficialmente oggi dall’Lpr volley. Il numero complessivo dei nuovi ingressi, manager, professionisti e imprenditori che hanno aderito alla campagna di azionariato popolare, sale così...

Sono Marco Artoni e Gaetano Morini i due nuovi soci annunciati ufficialmente oggi dall’Lpr volley. Il numero complessivo dei nuovi ingressi, manager, professionisti e imprenditori che hanno aderito alla campagna di azionariato popolare, sale così a 24, ma è una cifra destinata nei prossimi giorni a crescere ulteriormente.

Questa la nota ufficiale della società
La Lpr Volley è lieta di comunicare il nominativi dei nuovi Soci. Si tratta di Marco Artoni e Gaetano Morini che si uniscono al gruppo di soci che ha sposato la causa biancorossa.
Marco Artoni, socio numero 23, è amministratore e agente della società Studio Zilioli Artoni, impegnata nell’ambito del settore finanziario e specializzato nella vendita di prodotti per le banche.
“Mi sono avvicinato all’azionariato popolare – spiega Artoni - grazie a due amici: da una parte il presidente Molinaroli e dall’altra Vazzola, persone che stimo e che ammiro molto. Sono loro che mi hanno parlato di questo progetto con grande entusiasmo. La ritengo un’iniziativa innovativa e aderisco molto volentieri, specialmente perché sono diverse le realtà imprenditoriali che vi stanno prendendo parte”. Artoni è appassionato di volley: “Ai tempi – ricorda Artoni - seguivo la Maxicono che era ai vertici in Italia, poi mi sono allontanato da questo mondo per poi tornarvi grazie proprio a Molinaroli e Vazzola qualche anno fa. Da quel momento ho ricominciato a seguire questo sport e la Lpr Volley Piacenza”.

Gaetano Morini, socio numero 24, è un operatore finanziario del gruppo Finanza e Futuro. Laureato in economia e commercio, piacentino doc, Morini dichiara: “Ho scelto di aderire all’azionariato popolare semplicemente perché mi piace il progetto e mi piace soprattutto l’idea di poter dare il mio contributo al volley. Viste poi le recenti vicissitudini mi fa solo che piacere, Mi piace, poi, l’idea di soci che si mettono insieme e collaborano per creare delle sinergie.
Morini vede un filo conduttore che lega giocatori, staff e nuovi soci: “C’è una sorta di legame che si viene a creare, sia i giocatori sia tutti gli imprenditori che hanno aderito al progetto lavorano duramente per centrare gli obiettivi prefissati. Sono sicuro che nasceranno delle opportunità interessanti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento