rotate-mobile
Volley A1 maschile

Volley - Morte Bovolenta: due medici indagati

Sembra non aver fine la tragica vicenda di Vigor Bovolenta, ex centrale azzurro e del Copra Elior scomparso lo scorso 24 marzo mentre giocava una gara di B2. E’ notizia delle ultime ore che i sostituti procuratori di Macerata, Enrico Rastrelli e...

Sembra non aver fine la tragica vicenda di Vigor Bovolenta, ex centrale azzurro e del Copra Elior scomparso lo scorso 24 marzo mentre giocava una gara di B2. E’ notizia delle ultime ore che i sostituti procuratori di Macerata, Enrico Rastrelli e Andrea De Feis, hanno iscritto nel registro degli indagati due medici sportivi che rilasciarono allo stesso Vigor Bovolenta i certificati di idoneità sportiva agonistica.

Stando all’accusa, Bovolenta soffriva di una coronaropatia aterosclerotica piuttosto seria, di fatto aveva un trombo molto grande che poteva essere evidenziato da un normale esame necessario per l’idoneità agonistica di quelli obbligatori dal 1982. E’ quanto sostengono gli esperti incaricati dai giudici dell’autopsia, i professori dell’università di Macerata Mariano Cingolani, medico legale, e Rino Froldi, tossicologo, il cardiologo Gian Piero Perna e il professor Gaetano Thiene dell’università di Padova, specialista in patologia cardiovascolare.

I due indagati sono un professionista di Forlì, che visitò Bovolenta nel gennaio 2011, e un suo collega di Meldola, che lo controllò a ottobre dello stesso anno. L’accusa per entrambi è di omicidio colposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley - Morte Bovolenta: due medici indagati

SportPiacenza è in caricamento