menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Guido Molinaroli, presidente del Copra-4

Guido Molinaroli, presidente del Copra-4

Volley - Molinaroli sul Copra: «Una lentissima agonia»

Si aspetterà fino all’ultimo secondo. Come l’anno scorso, forse anche qualche attimo in più. Il futuro del Copra verrà svelato a pochi istanti dalla chiusura delle iscrizioni del campionato, fissate il 30 giugno. Lo anticipa il presidente Guido...

Si aspetterà fino all’ultimo secondo. Come l’anno scorso, forse anche qualche attimo in più. Il futuro del Copra verrà svelato a pochi istanti dalla chiusura delle iscrizioni del campionato, fissate il 30 giugno. Lo anticipa il presidente Guido Molinaroli, spiegando che i contatti con i potenziali sponsor non si sono interrotti ma non hanno ancora portato a nulla di concreto e dunque la speranza è che la firma sotto agli accordi presi verbalmente venga messa prima della fine di giugno. In caso contrario non ci sarà un nuovo “caso Ruggieri”: la squadra non si iscriverà e Piacenza perderà una delle sue eccellenze sportive.

STALLO - Da mesi il presidente biancorosso ripete sempre l’identica litania: non ci sono novità. E questo, di per sé, è un aspetto negativo. Adesso che il conto alla rovescia sta forzatamente scadendo va oltre: «Stiamo vivendo una lentissima agonia». Di fatto ci sono ancora 13 giorni per dare un futuro al Copra, in realtà visto che stiamo parlando di contatti che vanno avanti dallo scorso dicembre non ci sono basi dalle quali partire anche solo con un pizzico di ottimismo. «Stiamo sempre parlando con tre realtà, una italiana e due straniere, ma per il momento non abbiamo concretizzato nulla» spiega Molinaroli. Chiaro che se in sei mesi non si è arrivati a una conclusione significa che i problemi da risolvere non sono poca cosa. Quali possano essere gli ostacoli è impossibile saperlo, l’unico che conosce come stanno esattamente le cose è il presidente del Copra e da lui non esce un solo dettaglio sulle trattative.


DUE SETTIMANE - Fra due giorni, venerdì 19, il massimo dirigente biancorosso partirà per qualche giorno di ferie e rientrerà a Piacenza proprio alla vigilia della scadenza prevista per le iscrizioni, quando verrà presa una decisione definitiva. La lontananza fisica non è un problema, ci sono decine di metodi per tenersi in contatto e definire gli accordi, ma al momento pare che manchi proprio la volontà di chiudere il tutto. Saranno sufficienti due settimane per trovare una convergenza e garantire un futuro alla pallavolo maschile piacentina?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento