Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Marshall: «Una Lpr a buoni livelli». VIDEO

Insieme a Yosifov è stato l’unico biancorosso sempre in campo nell’amichevole contro Trento. Se si esclude un paio di azioni nel primo set per dare spazio in seconda linea a Papi, Leo Marshall non ha mai lasciato il terreno di gioco...

Un attacco di Marshall nell'amichevole giocata dall'Lpr contro Trento

Insieme a Yosifov è stato l’unico biancorosso sempre in campo nell’amichevole contro Trento. Se si esclude un paio di azioni nel primo set per dare spazio in seconda linea a Papi, Leo Marshall non ha mai lasciato il terreno di gioco. E per lui è stato un pomeriggio di superlavoro, visto che la Diatec lo ha messo sotto pressione con il servizio e Hierrezuelo lo ha chiamato spesso a concludere in attacco. Tutti aspetti risaputi: probabile che in campionato gli avversari proveranno a creargli difficoltà in seconda linea, così come è praticamente certo che toccherà a lui e ad Hernandez farsi carico del maggior numero di palloni giocati dall’Lpr.
Nessuna sorpresa dunque, Leo Marshall lo sa e alla fine di un’ora e mezza di gioco piuttosto intensa non sembra nemmeno eccessivamente provato.

«Nel primo set - analizza l’amichevole persa 3-1 con Trento - abbiamo messo in mostra una buona pallavolo. Ma adesso siamo molto carichi di lavoro, stamattina abbiamo fatto allenamento e la seduta di ieri è stata particolarmente pesante. L’obiettivo era giocare nonostante i muscoli affaticati, abbiamo fatto cose belle e altre meno, ma era da mettere in preventivo. Queste sono partite che ci servono per capire a che punto siamo».

Cosa ha funzionato meglio contro Trento e cosa invece bisogna migliorare maggiormente?
«La distribuzione è andata bene e per tutto il primo set il cambiopalla è rimasto a buoni livelli, anche se poi siamo calati. A muro siamo riusciti a toccare parecchi palloni, facilitando anche il compito della difesa; queste sono cose che ci serviranno per il campionato. Non è andata bene invece la battuta, da parte di tutti, ma sapevamo di dover ancora lavorare».

Avete giocato a sprazzi, ma è normale in questo momento della stagione.
«Giuliani ci aveva messo in guardia, spiegando che potevano starci gli alti e bassi e anche qualche errore di troppo, considerato il lavoro che stiamo facendo e il momento della stagione. Ma dobbiamo giocare sempre al massimo, da questo punto di vista sono contento, perché nonostante la stanchezza restiamo in campo e ci esprimiamo a buoni livelli».
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento